Home Windsurf Prodotti La nuova tavola Patrik vuota all’interno

La nuova tavola Patrik vuota all’interno

0

Avvistato in Conca d’Oro a Torbole sul Garda uno dei primi prototipi del nuovo progetto di Patrick Diethelm, la tavola da Slalom “vuota all’interno”. Cosa significa? Significa che la tavola internamente non è costituita dal pane di polistirolo sopra cui vengono resinati poi gli altri vari strati di materiale, ma è completamente vuota all’interno ad eccezione di 3 longheroni. Il resto della tavola è fatta in gran parte di carbonio. Questo è il nuovo Patrik Slalom 115 II.

IMG_5528

Abbiamo visto e toccato con mano questa tavola. Il peso ad alzarla a secco è davvero impressionante, super leggera. E ci hanno informato che la tavola definitiva sarà poi ancora più leggera. Provandola in acqua (e non abbiamo nessuna intenzione di far credere che stiamo pubblicando un test), per quello che abbiamo potuto notare, è sembrata una tavola estremaente veloce, dal feeling leggerissimo anche se non abbiamo notato grandi differenze in termini di prestazioni e di sensazioni sull’acqua rispetto alle tavole normali. Ma la innovazione più importante di questo nuovo progetto di Patrik Boards, che è stato iniziato alcuni anni fa, è il fatto che ogni shape, grazie all’assenza del polistirolo e quindi alla sua lavorazione e possibilità di errore umano, sarà molto più preciso; ogni tavola sarà esattamente uguale all’altra. E tutti noi sappiamo quanto i mm possano fare la differenza su una tavola da Slalom usata per le gare. Un solo mm in più o in meno non rispettato in qualche parametro sul bottom della tavola può cambiare la performance per un atleta del PWA.

IMG_5531

La tavola è quindi caratterizzata da una valvola, più grossa di quelle normali che si può aprire e chiudere a mano, sulla poppa che va aperta ogni qualvolta la tavola non è in acqua (ricordatevi poi di chiuderla…). Bastano pochi minuti sotto il sole per sentire la tavola “respirare” aprendo la valvola.

IMG_5525

IMG_5526

IMG_5527

Inoltre questo proto aveva anche la scassa d’albero in alluminio e non in plastica come quasi tutte le altre tavole.

IMG_5523

Insomma… era un po’ che si sentiva parlare di questo progetto by Patrik Boards e finalmente abbiamo potuto vedere uno dei primi risultati. Questa tecnologia è stata sviluppata direttamente da Patrick Diethelm e sarà prodotta all’interno dei suoi laboratori. Stay tuned…

IMG_5530

TESTO E FOTO 4Windsurf

Articolo precedenteAi Caraibi con Oda Johanne
Articolo successivoNorth Face Freeski Open of NZ: Teaser 2015
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.