Lago di Ledro: Miss Sport agli Europei Marathon

0

Il lago di Ledro, in Trentino, ospiterà sabato prossimo (11 giugno) la gara nazionale di canoa valida come prova indicativa in vista dei Campionati Europei di Marathon in programma in apertura di luglio nelle acque spagnole di Pontevedra, nell’Atlantico.

Alla rassegna continentale puntano, tra le altre, le sorelle toscane Stefania e Susanna Cicali, portacolori delle Fiamme Azzurre e plurimedagliate a mondiali ed europei (compresi gli scorsi Mondiali di Gyor 2015), con la minore, la ventiquattrenne Susanna, conosciuta anche dalle riviste patinate per aver conquistato nel 2011 il titolo di Miss Italia Sport: saranno loro le protagoniste principali della mattinata ledrense.

susanna

Fascino, talento e classe dunque a nobilitare ancor più questa gara, proposta dal Canoa Kayak Ledro, che segue di dodici mesi il primo appuntamento organizzativo del settore marathon: l’anno passato infatti il Lago di Ledro, un piccolo gioiello naturale inserito in un ambiente due volte certificato Unesco, aveva ospitato un test interno alla squadra azzurra voluto dai vertici federali per sciogliere le ultime riserve prima di ufficializzare le convocazioni.

L’impatto organizzativo è stato talmente positivo che praticamente seduta stante la Val di Ledro è stata investita di un nuovo appuntamento, stavolta inserito ufficialmente nel calendario nazionale con il ruolo di prova indicativa in vista degli Europei di Pontevedra.

E così sabato mattina saranno oltre 100 i canoisti che alle 8,30 si presenteranno sul pontile di partenza di località Besta, alle porte di Molina di Ledro, per impegnare la parte orientale del lago con un circuito di 3600 metri da ripetersi 8 volte per le categorie assolute, qualche volta in meno invece per le altre categorie. La specialità marathon presenta la particolarità che ciascun giro è intervallato da un tratto da percorrere di corsa sul pontile, nel caso della gara ledrense circa 70 metri da affrontare tutti d’un fiato prima di tornare in canoa e riprendere a pagaiare. Una prova impegnativa, dunque, che i migliori del lotto cercheranno di completare in meno di due ore.

Oltre 100 iscritti in rappresentanza di 20 diverse società, si diceva, con il Canoa Kayak Ledro che punterà su una dozzina di atleti di casa. Proprio alla luce del grande numero di iscritti, il Comitato organizzatore ha optato per una duplice partenza, inserendo nel primo gruppo gli atleti più quotati in modo da garantire la miglior percorrenza possibile e limitare i rischi di traffico, tanto in acqua che nel tratto di corsa. Conclusa la prova del primo gruppo, in acqua scenderà quindi la seconda parte degli atleti iscritti.

L’estate sportiva della Valle di Ledro inizia subito col botto e il fine settimana aperto dalla gara nazionale di canoa proseguirà con la rinnovata Ledro SkyRace che domenica regalerà spettacolo sul Senter dele Greste con oltre 350 iscritti. E poi ancora corsa in montagna con il raduno della nazionale in vista dei Campionati Europei, vela, il triathlon Ledroman, il raduno estivo del Viadana Rugby e della nazionale azzurra di fondo guidata dal vincitore della Coppa del Mondo sprint Federico Pellegrino.

La Valle di Ledro si conferma sempre più una palestra a cielo aperto, autentico paradiso per gli amanti dello sport outdoor a tutto tondo.