Pubblicità

Le onde di Desenzano del Garda, 5 agosto

di - 06/08/2016

Venerdì 5 agosto, le previsioni per il Lago di Garda parlavano molto chiaro: abbassamento di 10 gradi delle temperature, pioggia forte e burrasca di venti da Nord. La condizione perfetta per i famosi spot del basso Lago come il Crero, Toscolano o Desenzano. Mi chiama Fiore e inaspettatamente mi dice che ha voglia di fare un po’ di foto con condizioni serie del Lago, le ultime due volte ci era andata già decisamente bene, CLICCA QUI e QUI.

FFC_7477

FFC_7277Simone Grezzi

FFC_7267Mirko Braghieri

Fiore mi dice che però voleva cambiare spot dopo aver già fotografato ad Essenza nelle ultime due “tempeste”. Allora gli propongo di andare a Desenzano, sperando di trovare le condizioni per cui questo spot è famoso, CLICCA QUI.
Nonostante la giornata sia da bollino rosso per il traffico partiamo da Torbole verso il basso Lago e dopo poco più del tempo normale solitamente necessario arriviamo sullo spot nel primo pomeriggio che era già pieno dei tanti local: Mirko, Simone, Matteo, Manuel, Mauro e tanti altri surfisti arrivati per la grande occasione.

FFC_7154Manuel Poli

Il vento è già da 4.2 ma l’arrivo della tempesta è previsto per le 16:00. Quasi tutti armiamo le 3.7 e le tavole da Wave. Arriva il vento… smette di piovere… e in un attimo si alzano dei chop… che avvicinandosi alla costa formano delle vere e proprie onde! Da non crederci! Vento molto onshore leggermente da sinistra… ma già si intuiva che qualche cosa sulle onde si poteva fare.

FFC_7255Fabio Calò

Entriamo tutti in acqua, Fiore si mette in posizione… si salta e si surfa… per 20 minuti, poi il vento si ferma e le onde spariscono. Usciamo tutti e dopo altri 15-20 minuti rientra il vento e tornano le onde. 20 minuti di azione e poi un altro stop del vento. Per farvela breve ha continuato in questo modo, sali e scendi, per un paio di orette… per poi calare completamente. Alle 18:00 disarmiamo e birra finale tra amici. Anche per il rientro non abbiamo trovato traffico!

FFC_7465Matteo Righetti

Abbiamo visto, per me era praticamente la prima volta, il potenziale di questo spot che più che Lago sembra mare con queste condizioni… e aspetteremo la prossima tempesta!

FFC_7026

PS: Abbiamo saputo che al Crero il vento è stato un po’ più costante, un nostro amico in mezzo al Lago dopo aver rotto l’albero e aver cercato di smontare la vela, è stato travolto da una schiuma e in un attimo ha perso la vela e la tavola gli è partita sottovento, non riuscendola più a prendere. In un attimo si è trovato nel mezzo del Lago con 40 nodi di vento e senza attrezzatura. Per fortuna aveva la muta lunga che lo aiutava a galleggiare ma non aveva il salvagente. È tornato dopo due ore di nuoto a Torri… Ragazzi fate sempre attenzione!

TESTO Fabio Calò
FOTO FotoFiore

Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, poi la mia vita e il mio lavoro. Campione Italiano Wave nel 2013 e 2015. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.