Home Running News L’Unesco Cities Marathon sarà campionato regionale

L’Unesco Cities Marathon sarà campionato regionale

0

L’Unesco Cities Marathon sarà campionato regionale

Il calendario dice che la boa dei -100 giorni alla seconda edizione della Unesco Cities Marathon è stata superata. 

La complessa macchina organizzativa della manifestazione che il prossimo 30 marzo collegherà Cividale del Friuli e Aquileia, passando per Palmanova, procede ormai a pieno ritmo. E, man mano che l’evento si avvicina, cresce anche l’interesse per un appuntamento che darà la possibilità di correre nel cuore del Friuli Venezia Giulia, andando alla scoperta dei suoi tanti tesori e, in particolare, dei siti tutelati dall’Unesco. 

E’ di questi giorni l’ufficializzazione della notizia che la Unesco Cities Marathon sarà anche valida come campionato regionale Fidal della specialità: sui 42 scorrevolissimi chilometri da Cividale del Friuli ad Aquileia saranno così assegnate pure le maglie di campione regionale assoluto e master.

Un motivo di richiamo in più per tanti appassionati della regione. Marzo, in Friuli Venezia Giulia, sarà il mese della corsa su strada. Apertura il 2, con la Maratonina Transfrontaliera “Città di Gorizia”. Poi, il 16, due settimane prima della Unesco Cities Marathon, a Brugnera, nel Pordenonese, i campionati regionali di mezza maratona. Perché non provare l’accoppiata di titoli?

Nella lunga corsa verso il 30 marzo, la Unesco Cities Marathon ha trovato anche il modo di correre veramente. Sei squadre legate alla maratona friulana hanno partecipato, a Udine, alla 15^ edizione della staffetta di Telethon. 

L’iniziativa – una 24 x 1 ora – aveva carattere benefico, ma gli atleti che indossavano la maglietta della Unesco Cities Marathon sono andati ugualmente forte, tanto da piazzare una squadra al settimo posto assoluto su 255 team. In luce, a livello individuale, Giovanni Bressan e Matteo Redolfi, entrambi vincitori di frazione (Redolfi ha corso addirittura due segmenti di gara, primeggiando in entrambi). Mentre Gianmichele Zambon è giunto secondo.

Da segnalare inoltre la bella prova di Giuseppe Donno, segretario generale dell’evento del 30 marzo, che, inserito in una staffetta vip, ha superato i 9.000 metri di percorrenza. Non c’è che dire: alla Unesco Cities Marathon corrono proprio tutti…

Mauro Ferraro – Ufficio stampa