Home Mtb News Marche Off Road: anticipazioni per il 2014

Marche Off Road: anticipazioni per il 2014

0

Marche Off Road: anticipazioni per il 2014

Marche Off Road ha celebrato il secondo campione della propria giovanissima storia ed ha in cantiere la terza edizione. A premiare il biker granfondista Alessandro Diletti (Bici Adventure – Piangiarelli Quintabà – Gagliole di patron Walter Tombesi) con un’opera dell’artista Costantino Castorio sono stati i dirigenti dell’Acsi Ciclismo Macerata, i gemelli Maurizio ed Enzo Giustozzi, insieme ai promotori dell’associazione Ruote e Cultura, Antonio Romagnoli e Luciano Cinquarla.

La bella kermesse dell’Apollo 17 di Colbuccaro ha regalato ai ciclofili una generosa anticipazione della challenge fuoristrada 2014, che avrà nella sarnanese Gran Fondo dei Sibillini Mtb, nella Notturna di Recanati, nella Gran Fondo del Tartufo di Acqualagna e nel Cross Country Garulla di Amandola le riconfermate manifestazioni di eccellenza, per un calendario arricchito, articolato e tale da interessare tutte le province marchigiane, dalla primavera all’autunno.

Immutata invece la formula open promozionale, fondata prioritariamente sul turismo sportivo e culturale, che ha raccolto ampi consensi dai biker di diverse regioni (umbri, laziali, abruzzesi, romagnoli…). Tutti hanno apprezzato la suggestione dei paesaggi, la sorgiva cultura dell’accoglienza e la capillare visibilità multimediale (che deve non poco ai curatori delle classifiche Alberto Bonfigli e Cesare Cleri nonché ai fotografi Lucia Damiani e Lanfranco Passarini).

Non potranno che tornare tutti i leader di settore: dalla battistrada delle amazzoni nonché capofila assoluta del Mediofondo, Manuela Rinaldi (F. Coppi – Fermignano), ai vessilliferi della scuderia regina, Asd Sibillini – Sforzacosta, al ‘primavera’ Giacomo Cingolani (First Love Matelica). Con loro, gli altri signori di settore: Mirko Mangiaterra, Francesco Colonnelli, Lorenzo Pierpaoli,Giorgio Rossini, Roberto Andreani, Carmelo Miuccio, Maurizio Antonucci, Riccardo Stacchiotti.

Comunicato stampa