Home Running News Milano domina i Societari di cross

Milano domina i Societari di cross

0

Milano domina i Societari di cross

Entrambi a Milano gli scudetti dei Campionati Italiani di Società di corsa campestre 2012. Questo è il verdetto della lunga giornata di gare disputata a Correggio (RE) e che ha visto imporsi, nel computo complessivo delle varie classifiche a squadre, la Camelot (230 punti e quest’anno già campione dei Societari indoor) su Runner Team 99 (230 punti, ma seconda per differenza piazzamenti) e Running Club Futura (225) in campo femminile e il CUS Pro Patria Milano (218 punti) davanti a La Fratellanza Modena 1874 (207) e Brugnera Friulintagli (204) tra gli uomini. Rappresenteranno, invece, l’Italia anche il prossimo anno in Coppa Campioni la formazione maschile delle Fiamme Gialle e le donne dell’Esercito, vincitori del cross lungo. Nel cross corto, conferma Forestale al femminile e sorpasso Esercito sulle Fiamme Gialle tra gli uomini. A laurearsi tricolore juniores di cross con il diritto di partecipazione alla Coppa Campioni 2013 sono, invece, i ragazzi della Cento Torri Pavia e, al femminile, il Mollificio Modenese Cittadella. Tra gli Allievi, successi dei piemontesi dell’Atletica Pinerolo e delle lombarde del CUS Pavia. In chiave individuale da sottolineare le prove vincenti sui 4km di Andrea Lalli (Fiamme Gialle) che ha preceduto il neocampione italiano di mezza maratona Stefano La Rosa (FF.OO.) e il marocchino in attesa della cittadinanza italiana Marouan Razine (Cus Torino) e di Silvia Weissteiner (Forestale) finita davanti alla corregionale e compagna di squadra Agnse Tschurtschenthaler e alla siciliana Angela Rinicella (Esercito), mentre nel lungo Nadia Ejjafini (Esercito) ha avuto la meglio su Valeria Straneo (Runner Team 99 alla fine staccata di 32 secondi, terza Elena Romagnolo (Esercito) a 42. Podio tutto kenyano fra gli uomini con William Kibor (Gp Parco Alpi Apuane) che in 29’09” ha avuto ragione di Solomon Kirwa Yego (Fratellanza Modena) a un secondo e Abraham Kipkemei (Atl.Futura) a 11”. Primo degli italiani Gabriele De Nard (Fiamme Gialle), quinto assoluto che ha voluto dedicare il titolo allo scomparso compagno di squadra, Mimmo Caliandro. Assegnati anche le medaglie della categoria cadetti con le affermazioni del toscano-etiope Yohannes Chiappinelli e di Nicole Reina per la Lombardia, rappresentativa che ha primeggiato anche nella classifica per regioni.

Ufficio stampa Fidal