Moro e Urubko, l’Alpinismo fa il suo ingresso in Triennale

0

Lo spazio milanese, tradizionalmente dedicato alle esposizioni di arte, design e grafica, ha ospitato lunedì 5 novembre 2012 il primo appuntamento del The North Face Speaker Series 2012, supportato anche per questa stagione da PrimaLoft, Jeep, Gore-Tex.

Articolati in un tour europeo di 5 tappe, questa serie di appuntamenti ha come scopo la divulgazione e il racconto al grande pubblico delle esperienze alpinistiche, delle emozioni e dell’attitudine all’esplorazione degli atleti The North Face.

La serata di lunedì, ospitata all’interno del Teatro del Palazzo dell’Arte, ha visto sul palco, allestito come un confortevole salotto, gli alpinisti Simone Moro e Denis Urubko. La formidabile coppia, protagonista tra le altre, delle ascensioni invernali al Makalu (8463m) nel 2009, del Gasherbrum II (8035m) nel 2011 con Cory Richards e del tentativo sempre in invernale al Nanga Barbat nel 2012. Simone, in una lunga chiacchierata con Roberto Mantovani, giornalista esperto di montagna e scrittore di numerosi libri dedicati all’argomento, ha raccontato vari aneddoti circa la sua carriera alpinistica, mettendo in luce quella che è la “sua” idea di alpinismo, ispirata ai grandi e indiscussi alpinisti del passato come Bonatti e Messner, per citarne alcuni, e lo spirito che lo ispira nell’affrontare la vita di tutti i giorni.

La serata è stata l’occasione per vedere il filmato di 25 minuti prodotto da Simone. Prendendo le mosse da una chiacchierata con un vecchio amico Alpinista, Mario Curnis, Simone racconta di come la montagna simbolo dell’Himalaya, l’Everest, sia sempre più presa di mira dalle spedizioni commerciali, con i problemi che ne possono derivare. Per la prima volta le telecamere hanno ripreso l’interminabile e impressionante processione di 180 persone, incolonnate sulla via normale; occasione che ha convinto Simone a rinunciare alla vetta senza ossigeno e che è costata la vita a numerose persone lì in coda.

Il filmato ha mostrato anche, attraverso immagini spettacolari, la seconda attività dell’alpinista bergamasco, quella di pilota d’elicottero come soccorritore alpino e civile nell’Himalaya, e del suo impegno attivo in quell’area del mondo, per rendere più sicure le scalate e migliori le condizioni di vita delle popolazioni locali.

A sorpresa, ospite del salotto, c’era proprio il Mario Curnis del filmato, che ha commosso la platea raccontando della sua vita semplice, dedicata al lavoro duro e alla sua unica passione per l’alpinismo; una passione che ha visto il coronamento di un sogno a 65 anni, in vetta sull’Everest con Simone Moro. Altri quattro appuntamenti aspettano gli appassionati di montagna e di avventura, l‘occasione per tutti per conoscere da vicino persone straordinarie che vivono realizzando i sogni in cui credono; una filosofia di vita che dovrebbe ispirare ognuno di noi, indipendentemente dalle passioni che abbiamo.

A Milano, Monaco e Parigi, Simone Moro e Denis Urubko svilupperanno il tema “L’alpinismo oggi”, trasmettendo ai partecipanti le loro esperienze in materia di ascensioni invernali e di sopravvivenza “contro venti e maree” di fronte alle condizioni più estreme.

A Barcellona, Hervé Barmasse, e i fratelli Pou racconteranno la loro “Esplorazione delle Alpi”, tramite la presentazione di una trilogia di nuove ascensioni, realizzate utilizzando tre differenti stili alpinistici, su tre delle più alte cime delle Alpi, durante l’estate 2011. Durante l’incontro di Londra, l’ultimo della serie, ma non il meno importante, Conrad Anker noto alpinista americano, racconterà i retroscena della sua prima ascensione al Shark’s Fin sul Mont Meru (4565m) in Garwahl, Himalaya.

Questo evento the North Face Speakers Series sarà ritrasmesso in live stream broadcast da Londra il 20 novembre alle 19:30 (20:30 ora di Londra). Si potrà seguire in diretta su www.PrimaLoft.com e su Facebook.com/PrimaLoft. Samsara – Meru Shark’s Fin

 PROSSIMI APPUNTAMENTI:

Hervé Barmasse:  8/11/12 Barcellona

Simone Moro: 13/11/12 Monaco di Baviera

Simone Moro: 15/11/12 Parigi

Conrad Anker: 20/11/12 Londra

Registrazione: http://www.thenorthfacejournal.com

The North Face
The North Face, una società del gruppo VF Corp., è stata fondata nel 1968. Con sede a San Leandro, California, la società produce e distribuisce prodotti tra i più tecnici e avanzati sul mercato per scalatori, alpinisti, amanti dello sci estremo ed esploratori in genere. In risposta alla crescente richiesta da parte dei consumatori del vecchio continente di prodotti The North Face®, nel 1983 l’azienda apre la sua sede europea. Oggi gli articoli The North Face® sono in vendita in tutto il mondo compresi i seguenti Paesi Europei: Andorra, Austria, Belgio, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Groenlandia, Irlanda, Islanda, Israele, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria. L’abbigliamento, le attrezzature e le calzature di The North Face® sono disponibili nei negozi specializzati per la montagna, lo sci ed il backpacking, rivenditori di prodotti sportivi d’alta qualità e centri specializzati per la vendita di attrezzatura ed abbigliamento outdoor. Per ulteriori informazioni su The North Face visitate: www.thenorthface.com/eu

A proposito di PrimaLoft:
PrimaLoft è un marchio registrato di Albany International Corp. L’isolamento PrimaLoft è stato originariamente progettato per l’Esercito Statunitense per offrire un’alternativa tecnologica e idrorepellente alla piuma d’oca. Oggi PrimaLoft è considerato un brand leader nello sviluppo di materiali per l’isolamento e tessuti ad alta prestazione, in continua evoluzione e sviluppo, in grado di offrire calore e comfort dalla testa ai piedi. La gamma PrimaLoft è prodotta negli USA, in Europa e in Asia. Il brand PrimaLoft è famoso a livello mondiale ed è utilizzato dai marchi leader nei settori outdoor, moda, arredamento per la casa, abbigliamento da lavoro e militare. Per maggiori informazioni visitate www.primaloft.com e www.primaloftyarn.com

Testo di: Marco Melloni
Foto: Courtesy Giorgio Perottino – The North Face