Home Running News Nasef trionfa anche sui prati

Nasef trionfa anche sui prati

0

Nasef trionfa anche sui prati

I magnifici sei si chiamano Ahmed Nasef (Gagno Ponzano), Alessio Morini (Vicentina), Alessandro Dal Ben (Insieme New Foods), Rebecca Lonedo (Vicentina) e, tra i più giovani, Mirko Cocco (Ovest Vicentino) e Francesca Crestani (Vimar Marostica). Sono loro ad essere ancora imbattuti nel campionato regionale di società di corsa campestre, che ha mandato in scena la seconda prova a Vittorio Veneto, il Cross della Vittoria che qualche anno fa ha anche avuto la qualifica nazionale. Sui saliscendi dell’area Fenderl, a Vittorio Veneto (Tv), il sestetto ha confermato i successi ottenuti due settimane fa nella gara inaugurale di Galliera Veneta. In campo assoluto, il marocchino Nasef, maratoneta da 2 ore 10’ e spiccioli, ha dominato il cross lungo, vanamente inseguito dall’azzurrino Dylan Titon, finito a 26”. Il vicentino Morini e il veronese Dal Ben si sono imposti rispettivamente tra gli juniores e gli allievi. Un’altra atleta berica, Rebecca Lonedo, ha nuovamente stupito tra le allieve, confermandosi la sorpresa più bella di questo primo scorcio di stagione. A completare il quadro delle gare assolute, il poliziotto trevigiano Paolo Zanatta, assente a Galliera Veneta, ha dominato il cross corto. L’intramontabile Silvia Sommaggio (Città di Padova) e l’emergente Gloria Tessaro (Vicentina) non hanno avuto rivali rispettivamente nel lungo e nel corto femminile. Mentre l’azzurrina Federica dal Buono (Vicentina) ha debuttato sui prati regionali con una grande dimostrazione di superiorità tra le juniores. In campo giovanile, nuovo successo per i vicentini Cocco (cadetti) e Crestani (ragazze). Mentre due trevigiani Lorenzo Botter e Nikol Marsura hanno festeggiato rispettivamente tra i ragazzi e le cadette. Il 38° Cross Città della Vittoria ha ribadito la grande crescita, anche sui prati, dell’atletica berica (sei successi su 12 gare, tra settore assoluto e promozionale). Ma oggi, in un contesto organizzativo d’alto livello (applausi alla società di casa, Silca Ultralite), a vincere è stato l’intero movimento regionale, capace di portare sul fango di Vittorio Veneto (dove debuttava anche il campionato regionale master) circa 1.400 atleti, dai giovanissimi della “Corri libero sui prati” ai big.

Mauro Ferraro – Fidal Veneto