Home Windsurf Eventi NoveNove Aloha Classic day 1, inizio epico

NoveNove Aloha Classic day 1, inizio epico

0

La NoveNove Aloha Classic 2015 non poteva partire meglio, prima giornata e subito si è vista una grande azione seguita da tutto il mondo grazie al Live Streaming. Set da quasi due alberi si sono srotolati nella baia di Hookipa con vento al limite rendendo la gara veramente spettacolare, carica di adrenalina e ricca di surfate da manuale… e anche tanti wipe out con visita alle affamate rocce dello spot!
Kai Katchadourian durante la telecronaca ha commentato: “Oggi non si tratta di sopravvivere ma di rimanere vivi!”. Si dice che condizioni così epiche non si vedevano in gara dal lontano 1986!

12190092_10153988277925166_2368998014456392705_nRobby Naish

Un format di gara inusuale per il PWA dove vista la finestra di tempo limitata di buone previsioni di vento e onda si è deciso di unire l’AWT (American Windsurfing Tour) e il PWA in un unico tabellone a 48 rider partendo da 4 heat di qualificazione (dove passavano i primi due) per poi procedere al main event con heat da 4 rider in acqua insieme della durata di 20 minuti dove contavano le due migliori onde. Clicca QUI per saperne di più a riguardo della lista degli atleti iscritti. E QUI per il report ufficiale del PWA.

L’angolo di Mc. Porc Day 1

L'angolo di Mc. Porc day 1

NoveNove Aloha Classic, l'angolo di Mc. Porc day 1

Posted by 4Windsurf on Giovedì 29 ottobre 2015

L’evento è iniziato alle 9:00 di mattina con la consueta ed emozionante cerimonia di apertura.

11219425_10153988273865166_505080094192657993_n

Verso le 11 i primi a scendere in acqua sono state le 4 heat dei trials. Tra gli italiani accede al Main Event, Nicola Terenzi. Paolo Bacchini e Andrea Della Rosa, anche loro nei trials non riescono a passare il turno purtroppo. La condizione non è facile e molti rider perdono un sacco di tempo nell’inside per cercare di uscire dal canale oppure per non finire sulle rocce. Mentre gli altri italiani iscritti alla gara, Ferdinando Loffreda, Campione Master AWT 2015, e Federico Morisio, non devono partire dai trials ma si aggiudica un posto direttamente nel main event.

10421954_10153988276270166_1518533425383581966_n

Si parte subito dopo con le prime heat del Main Event. Ferdinando Loffreda passa il turno con una heat solida e ottimi Aerial, ricordiamo che meno di un anno fa Ferdinando si era rotto il femore atterrando da un Aerial proprio ad Hookipa. Con lui passa il turno Keith Teboul nonostante finisca a rocce distruggendo il suo materiale, ma fa parte del gioco in queste condizioni!

12183853_10153988291820166_6130252694631597338_o

La heat 3 è stata una delle più belle con un Josh Stone super informa, John Skye autore di due mega wipe out mentre cercava di uscire dal canale… passando più tempo a recuperare l’attrezzatura che surfando, ma gli è bastato fare l’Aerial migliore della giornata (davvero spettacolare) per passare il turno. In questa heat anche Federico Morisio che però non riesce prendere nessuna onda.

11201837_10153988276420166_8635978788467390829_nJohn Skye

Heat successiva uno splendido Robby Naish; avendo seguito anche le edizioni passate, era un bel po’ che non vedevamo un Robby così in forma! Passa anche Kauli Seadi, nella heat successiva, anche se ha dovuto portare a casa i punti vincenti solamente nelle ultime due onde, a 4 minuti dal termine della heat era terzo… ma al termine era primo.

12189738_10153988275915166_6232379788249876628_n

Nella ultima heat del primo round Nicola Terenzi non passa il suo turno.

Il tabellone è poi continuato fino alla heat 12, la 4° del secondo turno.

Schermata-2015-10-29-alle-09.20.55

La gara riprenderà domani (orario di Maui) e questa sera per noi (orario europeo), lo swell dovrebbe essere in calo e anche il vento. Staremo a vedere! Non perdetevi il Live Streaming su www.pwaworldtour.com e www.99novenove.com

12189079_10153988273565166_2400835841002850899_n

 

Articolo precedentePerfeziona l’uso della GoPro a Skipass con 4actionsport
Articolo successivoRagni di Lecco Escape from Reality
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.