Home Mtb News Oasi Zegna: 24H in Mtb per aiutare Marco
Pubblicità

Oasi Zegna: 24H in Mtb per aiutare Marco

0

Oasi Zegna: 24H in Mtb per aiutare Marco

Marco Pentagoni, classe ’99 il 20 Giugno scorso per recuperare un pallone finito sulla tettoia di una casa abbandonata si è ferito gravemente alla gamba destra. Marco ha rischiato la vita perché la lesione provocata da una vetrata gli ha reciso l’arteria femorale. Solo la grande forza di cui è dotato il ragazzo ha fatto sì che, seppur ferito gravemente, riuscisse a scavalcare nuovamente il cancello e a portarsi in strada dove è stato tempestivamente soccorso.

Purtroppo i medici di micro chirurgia dell’ospedale Maggiore di Novara, vista l’entità del danno subito alla gamba destra del ragazzo non hanno potuto far altro che amputargliela.

Marco è forte, anzi fortissimo, ha reagito con grande carattere e non si è perso d’animo, ha sempre il sorriso sul volto e nonostante tutto sembra abbastanza sereno. Lui è un giocatore di Hockey su pista, l’Amatori Vercelli. Marco deve tornare a camminare e il suo pensiero fisso è quello di tornare sui pattini a rotelle, la squadra gli è vicina e non lo abbandona, come gli amici e parenti, la mamma Liliana che con affetto non l’ha mai lasciato solo nemmeno un minuto.

Era da tempo che pensavo di trovare “sponsor” per dare un euro a chilometro percorso durante le mie 24h da donare ad un’associazione, questo dramma mi tocca da vicino e per questo motivo mi sono prodigato per far si che le mie energie e fatiche potessero alleviare quelle di Marco.

Marco é amico di mio figlio Simone e compagno di giochi fino a circa un anno fa (prima di trasferirsi a Quinto V.se, una piccola comunità alle porte di Vercelli) quando abitava a 100 mt scarsi da casa nostra. Lui e Simone giocavano spesso a pallone, in piazza in estate, in cameretta in inverno, una volta a casa di uno e una volta a casa dell’altro, come tutti i ragazzini di quella età!

Cominciando dal mio blog (http://manuel72.blogspot.it/p/the-project.html?spref=tw) e passando per le pagine di altri “amici a pedali”e non, ho inondato il web di messaggi cosi’ da metter in moto un catena solidale e cominciar a riempire quel salvadanaio. Soldi che serviranno a Marco per affrontare le spese delle terapie e soprattutto per l’acquisto delle protesi, perché lui su quei pattini ci deve tornare.

Il vice Sindaco di Quinto V.se, Alessandra Ticozzi, in collaborazione con BIVERBANCA ha aperto un conto per solidariètà intestato a Marco (IBAN: IT34 P060 9044 9500 0000 1000 007)

Inutile dire che la vicenda ha scosso l’intera comunità che si sta attivando, concretamente attraverso donazioni spontanee e pianificando iniziative per Marco così da raccogliere ulteriori fondi.

Non sono da meno tutti gli “amici a pedali” della zona; venerdì 19 luglio si terrà a Borgo d’Ale una gara serale “Ciclocrossando per Marco” dove l’intero ricavato delle iscrizioni finirà in favore di Marco. In quell’occasione mi verrà passato il testimone per la “24h per Marco” (24h Oasi Zegna) del giorno successivo. Testimone che tornerà nelle mani di Samantha Profumo e Carmine Catizzone (organizzatori della challenge Ciclocrossando sotto le stelle che si è svolta in quattro prove sul nostro territorio) che organizzeranno a Quinto V.se con la stretta collaborazione del comune, l’apertura della stagione ciclocrossistica “Criterium Palzola”.

Le iniziative non si fermano, fra settembre ed ottobre la sua squadra, Hockey Amatori Vercelli organizzerà un evento che ci coinvolgerà tutti. Seguiteci, aiutiamo Marco. 

https://www.facebook.com/marco.pentagoni?fref=ts

https://www.facebook.com/manuel.minolaviolino

Manuel Minola

 

Pubblicità