Pubblicità
Home Running Prodotti Oberalp acquisisce la distribuzione di Under Armour dal 2017
Pubblicità

Oberalp acquisisce la distribuzione di Under Armour dal 2017

0

La scorsa settimana, con un ristretto gruppo di giornalisti, siamo stati invitati dall’agenzia Opinion Leader di Milano per un viaggio stampa a Bolzano presso la sede di Oberalp, azienda leader nel settore della montagna. Motivo del viaggio, l’annuncio ufficiale da parte di Oberalp di aver acquisito la distribuzione del marchio Under Armour a partire dal 1° gennaio 2017.

Massimo Baratto AD di Oberalp Massimo Baratto, Ceo di Oberalp

Massimo Baratto, amministratore delegato di Oberalp, ha illustrato in modo chiaro non solo la strategia dell’azienda di cui è a capo, ma il programma dettagliato che prevede nei prossimi 7 anni un investimento pari a circa 50 milioni di euro che avrà come unico obiettivo quello di posizionare il colosso americano nelle posizioni di assoluta leadership del mercato italiano e non solo.

UN PO’ DI STORIA: in Italia Under Armour non è ad oggi un marchio conosciutissimo, ma basta pensare al fatto che in termini di fatturato complessivo negli Stati Uniti è seconda solo a Nike, per capire le incredibili potenzialità. La storia americana è datata 1995, quando Kevin Plank, ex giocatore di football americano, capitano dell’università del Maryland, ebbe l’intuizione di brevettare magliette particolari, da indossare sotto la divisa da gioco, che facilitassero una migliore traspirazione della pelle. Le magliette di cotone rappresentavano un problema perché si impregnavano di sudore, diventavano pesanti e dovevano essere sostituite frequentemente, da qui l’intuizione e l’origine di una passione diventata un’azienda di fama mondiale. Dopo la laurea Kevin Plank aveva un solo obiettivo, realizzare una t-shirt in grado di rimanere leggera anche durante gli stress fisici più intensi. Lavorava incessantemente in uno scantinato nella periferia di Georgetown a ricerche sui tessuti in fibra sintetica e varie sperimentazioni, che occupavano completamente il suo tempo. In seguito alla realizzazione del primo prototipo i giocatori della sua ex squadra di football del Maryland e alcuni amici professionisti nella NFL si prestarono come primi tester. Grazie ai loro preziosi consigli Kevin ebbe l’opportunità di migliorare ulteriormente la maglietta, realizzandola finalmente con le caratteristiche fortemente volute: un capo con fibre ad asciugatura rapida, in grado di offrire una sensazione di freschezza, asciutto e leggero durante l’attività fisica anche con il caldo intenso.

P1000298 Il giocatore americano di basket Stephen Curry

Stephen Curry                                                                          

Lo sportivo del momento. Giocatore di basket nell’NBA, dei Golden State Warriors, squadra vincitrice dell’ultimo titolo NBA con Stephen Curry eletto MVP della stagione. È considerato uno dei migliori tiratori della storia, ha stabilito una serie di record fra cui quello di triple segnate in una stagione (402)

 

P1000299

Under Armour è speciale, energia e passione allo stato puro che si incontrano e danno vita alla novità assoluta. È il brand dei campioni dello sport di nuova generazione, così come lo sarà probabilmente anche per quelli futuri, perché chi lo sceglie accetta di sfidare innanzitutto se stesso, senza sconti, mettendo in preventivo di cadere, rialzarsi e cadere altrettante volte prima dell’agognato progresso, che agli occhi di tutti si tradurrà magari in una medaglia olimpica o in qualche altro record.

 

I TESTIMONIAL

Numerosi e straordinari i testimonial di eccezione che hanno scelto di legarsi ad Under Armour® in questi anni, di seguito ve ne riportiamo alcuni: Michael Phelps, Misti Copeland, Andy Murray, Gisele Bündchen, Tom Brady, Jordan Spieth, Lindsey Vonn

P1000309

Un fatturato da capogiro

P1000300 I numeri incredibili del fatturato di UA nel 2015 !

 

IL FOOTWEAR

È stata introdotta una collezione footwear specifica per l’allenamento e la corsa. I modelli di punta della collezione dedicata al running dispongono, come da tradizione di Under Armour®, di evolute tecnologie capaci di offrire il massimo comfort e un’efficienza di corsa eccellente. Grazie, per esempio, all’intersuola Charged Cushioning, l’impatto della falcata viene assorbito e trasformato in un livello di comfort reattivo mai provato prima d’ora.

P1000371 P1000379

 

 

Articolo precedenteNuovo Test Center RRD al Pra’
Articolo successivoLa montagna sulla pelle: i 10 tatuaggi più belli
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”
Pubblicità