Oderzo dà luce all’atletica azzurra

    0

    Ricco il programma di gare del 1° Maggio con due mezze maratone e altre classiche importanti: settima edizione per la Maratonina Terre e Città del Vino a Casarsa della Delizia (Pn) con primo posto marocchino grazie ad Ahmed Nasef (Atl.Ponzano) con in 1h08’05” ha regolato per 18” Benazzouz Slimani (Cus Parma), terzo l’altro marocchino Youssef Kamali (Atl.Brugnera) a 1’06”. In campo femminile prima Isadora castellani (Atl.Brugnera) in 1h20’45”, a 4’40” Erika Bagatin (Maratonina Udinese) e a 5’38” Eva Vignandel (Podisti Cordenons). 295 arrivati.

    Prima edizione della Mezza Maratona Città di Pontassieve (Ar) con successo per Daniele Brezzi (Pod.Arezzo) che in 1h19’3” ha prevalso per 3’05” su Andrea Franchini (Gs Maiano) em per 3’24” su Gionata Tesi (Atl.Signa). Sfida all’ultimo metro in campo femminile con primo posto per Debora Tortora (Gs Maiano) in 1h38’36”, a 9” Annabella Baiocco (Cdp Atl.Perugia) e a 2’34” Barbara Terchi (Isolotto Apd). 283 arrivati.

    Le altre gare: era stata presentata come la sfida Italia-Uganda e la 20esima edizione dell’Oderzo Città Archeologica ha regalato soddisfazioni ai colori azzurri con la vittoria sui 9,8 km di Yassine Rachik (Atl.Cento Torri) in 28’16” su Ahmed El Mazoury (FF.GG.) tornato in gara dopo il ritiro alla Suissegas Milano City Marathon, staccato di 7”, terzo l’ugandese Fred Musobo a 8”; fra le donne sui 5,740 km torna al successo Silvia Weissteiner (Forestale) prima in 17’44” su Anna Incerti (FF.AA.) a 6” e Barbara Bressi (Self Montanari&Gruzza) a 12”.

    Prosegue il circuito Trevisando con la 41esima Marcia delle Lumache a Montaner (Tv), fino allo scorso anno mezza maratona ma ora ridotta a 18 km. Prima posizione per Ivan Geronazzo che ha preceduto Marco Livio e Silvano Frattino, fra le donne successo di Catena Pizzio su Cristiana Follador e Francesca Pegolo.

    Edizione 43esima per il Giro delle Mura Estensi,la classicissima di Ferrara sui 12,8 km che quest’anno ha premiato Nicolò Conti (Atl.Estense) primo in 44’00” con 6” su Mohamed Omar (Gnarro Jet) e 21” su Riccardo Tosi (Confindustria Rovigo). Gara femminile a Marina Zanardi (Team Grottini) in 48’34” davanti a Laura Ricci (Corradini Excelsior) a 1’07” e Stefania Disconzi (Monteforte) a 3’13”.

    Un passaggio del Giro delle Mura Estensi (foto Podisti Tagliolesi) Un passaggio del Giro delle Mura Estensi (foto Podisti Tagliolesi)

    Vittoria marchigiana alla Maratonina Pretuziana, appuntamento centrale della stagione abruzzese che a Teramo ha vissuto la sua 36esima edizione. Primo sui 10 km infatti Andrea Falasca Zamponi (Atl.Recanati) che in 29’03” ha prevalso persoli 3” sull’etiope Beniyam Senibeta Adugna (Atl.Vomano), terzo Tommaso Giovannangelo (La Sorgente) a 33”. Prima in campo femminile la sempre più convincente Simona Santini (Atl.Brescia 1950) in 34’07” con Alessandra Carlini (Avis Ascoli Marathon) a 1’22” e Ilaria Mancini (Avis Ascoli Marathon) a 3’12”. Classificati in 521.

    Edizione numero 24 per la Strabenevento andata allo specialista dei 10 km Gilio Iannone (Gp Parco Alpi Apuane) che ha concluso la gara in 31’59” con 7” sul marocchino Rachid Talib (Pod.Il Laghetto) e 24” su AntonelloLandi (Atl.Potenza Picena). Prova femminile alla maghrebina Soumiya Labani (Alteratl.Locorotondo) in 35’28”, a 1’13” la connazionale Khadija Laaroussi (Napoli Nord Marathon) e a 2’25” l’altra marocchina Siham Laaraichi (Pod.Il Laghetto) in volata davanti alla prima italiana, Francesca Palomba (Centro Ester).498 arrivati.

    Gilio Iannone primo a Benevento (foto organizzatori) Gilio Iannone primo a Benevento (foto organizzatori)

    A Capurso (Ba) la seconda Capurso & Cellamare in Corsa, 10 km, ha fatto il suo ingresso nel calendario nazionale Fidal. Primo Rodolfo Guastamacchia (Bio Ambra New Age) che in 33’12” ha lasciati a 26” il compagno di colori Luigi Zullo, terzo Gianpiero Bianco (Dof Amatori Tura) a 3’10”. In campo femminile prima Francesca Labianca (Atl.Carovigno) in 41’10” con Rosalba Ferrara a 1’45” e Mriantonietta Iusco (Atl.Carovigno) a 2’47”. Al traguardo in 493.