Home Running News Padenghe, una mezza con nomi importanti

Padenghe, una mezza con nomi importanti

0

Padenghe, una mezza con nomi importanti

Sarà una corsa per palati sopraffini quella che domani mattina animerà le strade della Valtenesi e dell’entroterra gardesano. Fugati i dubbi della vigilia, che volevano un numero di iscritti molto inferiore alle attese, la “Maratonina Internazionale di Padenghe” batterà invece nuovamente il record di partecipanti, con quasi 1.500 podisti che si allineeranno al via posto come al solito sotto le mura del castello.

“Avevamo timore perché a differenza delle altre annate quest’anno il numero delle iscrizioni sembrava molto inferiore – dice Giuliano Zubani, presidente del comitato organizzatore – Invece in queste ultime due settimane c’è stata na vera e propria impennata ed ora siamo in grado di dire che sono ormai 1.400 gli atleti che prenderanno il via, mentre attendiamo ancora gli ultimissimi ritardatari”.

Soddisfazione quindi per gli organizzatori dell’Atletica Vighenzi, anche perché il loro evento è stato scelto da molti dei nomi importanti del panorama internazionale della specialità. Ieri sera Timing Data Service, l’azienda che gestisce per gli organizzatori le iscrizioni, annoverava nella propria starting list nomi eccellenti come ad esempio quello del kenyano Mathew Rugut. Il 31enne kenyano, già vincitore in piazza D’Annunzio nel 2010, sarà probabilmente l’uomo da battere su una pattuglia che comprende comunque campioni del calibro di Paul Sugut, altro kenyano dal passo lesto, e dei due ruandesi Sylvain Rukundo e Eric Sebahire, secondo nel 2011 alle spalle del marocchino Lahcen Mokraji. Altro nome di prestigio che ha scelto Padenghe è quello dell’azzurro Mohamed Laqouahi (Reggio Event’s) recente vincitore del titolo italiano di corsa su strada. Probabilmente non da podio, ma comunque atteso fra i primi, anche il maghrebino di Gussago, Khalid En Guady. Fra i bresciani attesi a una prestazione di qualità sono il triumplino Tito Tiberti, il bassaiolo Renato Tosi e il portacolori della Legnami Pellegrinelli, Marco Zanoni, vincitore domenica scorsa della “Brescianina in Collina”.

Per la vittoria nella corsa rosa fari puntati su Eunice Chebet. La kenyana, vincitrice nelle ultime settimane prima della “Corsa dei Santi” a Roma e poi del “Cross della Vallagarina”, dovrebbe essere l’atleta da battere, con la ruandese Angeline Nyiransabimana, prima nel 2010 a Padenghe, outsider di prestigio. Per le prime posizioni potranno lottare la slovacca Katarina Bereseva, già protagonista della maratona olimpica di Londra, la specialista della corsa in montagna Ana Nanu e la veneta Giovanna Ricotta, prima nel 2008 a Padenghe. Per i colori bresciani speranze affidate alla giovane Triumplina Sara Bottarelli, che ha messo in fila nelle ultime settimane i successi nella “Scalata della Maddalena” e nella “Brescianina in Collina” e la “pistaiola” Alessandra Seghezzi. Ritrovo alle 7:0, partenza della competitiva “Passeggiata sulle Colline Moreniche” alle 9:00 e alle 10:00 via alla corsa internazionale.

Folco Donati – Bresciaoggi