Home Running News Pisa supera il muro dei 1.000 arrivati

Pisa supera il muro dei 1.000 arrivati

0

Pisa supera il muro dei 1.000 arrivati

Dopo un forzato anno di sosta è tornata la Pisamarathon e i risultati sono stati eccezionali, premiando lo sforzo dell’organizzazione impegnata a rilanciare una manifestazione che in quest’occasione viveva una sorta di battesimo, visto che si trattava della prima edizione spostata a fine dicembre dalla sua abituale collocazione di giugno. La scelta si è rivelata azzeccatissima con 1.014 atleti al traguardo a cui vanno aggiunti i 1.137 arrivati della Mezza Maratona Pisanina. La gara, che presentava un nuovo percorso disegnato con uscita e rientro nel centro storico rigorosamente chiuso al traffico (smentite le polemiche della vigilia della Confcommercio che protestava per il mancato arrivo di gente per le compere natalizie, visto che il centro è stato affollato di pubblico poi rimasto in giro per la città) e uno sviluppo sul litorale che qualche disagio di circolazione l’ha creato (ma è un prezzo pienamente accettabile anche perché la circolazione è stata ben gestita dai Vigili Urbani) è stato molto apprezzato da tutti i partecipanti che l’hanno dimostrato anche subito dopo la gara attraverso la pagina dell’evento su Facebook. Venendo all’aspetto agonistico, la Maratona ha visto trionfare i corridori dell’Est europeo, con il bielorusso Oleg Gur che ha sovvertito tutti i pronostici aggiudicandosi la gara in 2h20’14” a meno di un minuto dal record della manifestazione del kenyano Kipkering. Gur ha preceduto di 28 secondi il marocchino dell’Atl.Futura Jilali Jamali, terzo il nazionale di corsa in montagna Gabriele Abate (Gs Orecchiella) in 2h22’19”. Successo russo invece nella prova femminile con Mariya Malysheva prima in 2h50’38” davanti all’ungherese Katalyn Farkas in 2h59’28” e ala svizzera Katrin Saly in 3h01’16”, prima delle italiane Paola Salvatori (Us Roma 83) quarta in 3h03’42”. Nella mezza maratona vittoria ancora russa con Ivan Petrochenkov che ha chiuso in 1h08’02” battendo di 16 secondi Marco Gallo (Atl.Gio’ 22 Rivera) e di 1’59” il greco dell’Asd La Galla Pontedera Ioannis Magkriotelis, mentre nella prova femminile è arrivato l’unico successo italiano grazie a Silvia Del Fava (Atl.Firenze Marathon) in 1h15’33” davanti a Tiziana Gianotti (Asd Orecchiella Garfagnana) in 1h20’54” e a Federica Barsotti (Lib.Runners Livorno) in 1h24’19”. La strada della Pisamarathon è ripresa con una fortissima partecipazione straniera, che hanno portato la gara toscana nell’elite delle prove italiane sui 42,195 km.