Puzziteddu? ce lo racconta il campione Antonio Ciliberto

0

Si è da poco conclusa la prima tappa del campionato kite wave a Pozziteddu, bellissimo spot siciliano situato sulle coste poco distanti dalla città di Mazzata del vallo. Per l’esttezza ad ospitare l’evento è stata l’associazione Reef, guidata dalla Famiglia Cappuzzo e da Stefano Bertini, sotto l’egida del circolo Albaria di Palermo.

Grazie ad una perturbazione proveniente da NW, arrivata in tempo per ponte della liberazione, il circolo organizzatore ha potuto dare il via alla gara chiamando il primo skipper meeting alle 8.30 del 24 aprile!

puzziteddu 11

Vento forte con 25 nodi di base e picchi oltre i 30 nodi hanno assicurato una competizione spettacolare e molto combattuta. Le onde hanno iniziato a spingere forte. Gli atleti si sono ritrovati a scontrarsi con mare grosso e disordinato, ma in gara ci sono nomi importanti del wave italiano che senz’altro non si fanno intimorire dalla condizione radicale. Atleti come Sandro Pisu, il campione in carica Antonio Cilliberto, Marco Baiocchi, il campione nazionale freestyle Gianmaria Coccoluto, il rider Cabrinha Yuri D’Ottavi,  il giovane local Francesco Capuzzo e tanti altri.

Dopo un’intensa giornata di vento alla fine a spuntarla è stato il local e rider RRD Francesco Capuzzo, seguito dal veterano Marco Baiocchi e dal campione nazionale in carica Antonio Ciliberto. Ma per entrare ancora di più nella gara, abbiamo rivolto qualche domanda al campione in carica e terzo classificato di tappa Antonio Ciliberto meglio conosciuto  come Tony Cili o Tony Chilly o ancora Tony Chill-out come lo chiamo io!

puzziteddu 10

puzziteddu 1

CIAO TONY. PARLACI DELLA TUA ESPERIENZA A PUZZITEDDU, COM’ E’ ANDATA?

Ciao a tutti.

Puzziteddu è stata una bellissima tappa in un posto fantastico con gente fantastica.

Un ringraziamento di cuore alla famiglia Cappuzzo, organizzatrice dell’evento, che con la tanto calorosa accoglienza e la superba organizzazione in una location mozzafiato, ci ha permesso di allenarci e poi disputare la gara in un clima di grande armonia. Ormai Puzziteddu si è confermato come tappa fissa annuale per i campionati di kitesurf e windsurf.

Purtroppo qualche errore in semi-finale mi ha portato al terzo posto, ma sono comunque contento di essere salito sul podio dopo aver “attraversato” un tabellone su cui figuravano 24 atleti provenienti da tutta Italia.

puzziteddu 6

TI SENTIVI PREPARATO ALLA COMPETIZIONE?

Il giorno della gara le condizioni meteo non avevano inizialmente confermato quanto in previsione ma, già da metà tabellone, si sono cominciati ad intravedere alcuni set di onde per come si è soliti trovarli nello spot di Puzziteddu, fino a raggiungere il top al sun set.

Io provenivo da un allenamento in sud-Africa in condizioni esclusivamente di mure a sinistra, opposte a quelle di Puzziteddu. ma il surf da onda che molto spesso pratico nei miei home spot, comunque, mi permette di allenare il mio back side style ed è fondamentale per le surfate con il Kite mure a destra per me che sono goofy.

STAI DIFENDENDO IL TUO TITOLO DI CAMPIONE NAZIONALE, COME TI SENTI IN QUESTA DIFFICILE POSIZIONE?

E’ una posizione dura da mantenere, specie in competizioni in cui le heat durano 8 minuti e veramente tutto può succedere.

Ma è proprio questo il bello delle wave competitions: alla ricerca dell’onda  perfetta da surfare con stile e tecnica in soli otto minuti.

COME PASSERAI IL PERIODO DI ALLENAMENTO PER LA PROSSIMA TAPPA?

Continuerò ad allenarmi in giro per l’Italia ed in particolare per il sud Italia, a bordo del mio furgone, inseguendo le condizioni meteo marine migliori! Per le mete fuori confine quest’anno penso di scegliere destinazioni europee, più vicine da raggiungere, considerati i molti impegni lavorativi relativi all’organizzazione della nuova scuola di kitesurf e windsurf del Club Velico Crotone, città in cui sono residente.

CIAO TONY GRAZIE MILLE E IN BOCCA AL LUPO!

Un saluto a tutti e Rock and Roll

Un po di sana Action nella gallery Puzziteddu 2016!

puzziteddu 12

puzziteddu 7

puzziteddu 4

puzziteddu 5

puzziteddu 2

puzziteddu 3

la classifica finale 

puzziteddu 13

Il podio

puzziteddu 8

il vincitore: Francesco Capuzzo

puzziteddu 9

Termina cosi il primo appuntamento del Campionato Nazionale Italiano CKI, un successo meritato, tutto lo staff della asd Reef ha dato dimostrazione di saperci fare e la famiglia Cappuzzo ha rinnovato la volontà di avere l’edizione 2017.
Un ringraziamento al Circolo Velico Albaria di Palermo, RRD, RIDE ENGINE ITALIA, al papà del UDR BERTINI “PAOLO BERTINI” per la realizzazione dei bellisimi trofei. Ringraziamento anche ad Eddy Piana per il supporto on-line sui tabelloni sempre in diretta LIVE.

I professionisti delle onde si incontreranno nelle prossime due tappe, la seconda tappa a Torvajanica (ROMA) ad ottobre e poi super finalissima in Sardegna con due possibili spot d’eccellenza, Chia e l’area di Capo Mannu a novembre.

(fonte Classe Kiteboarding Italia)