Pubblicità

Raffaele Cusini si Presenta

0

Il nostro Pomp ha trascorso tante session della scorsa stagione con Raffaele Cusini, un giovane atleta che negli ultimi anni si sta affermando sempre più nella scena italiana freeski. Snowpark.it scende in campo per scoprire quali sono i sogni e gli obiettivi di un ragazzo di vent’anni, appasionato di freeski che vive a Livigno e … che spacca di brutto!



 


Ciao Raffa come va? Presentati a chi non ti conosce.

Ciao Pomp, a me va bene, tu? Sono Raffaele Cusini, ho 20 anni e abito a Livigno vado con gli sci e uso le bacchettine.

Quali sono i tuoi sponsor e che attrezzatura usi?
Sono supportato da Palmer skis, O’neill, Smith, Dalbello, scarpuns, Level e sono fiero di essere un Gipyes.

Parlaci un po’ del team di cui fai parte:
Che team?? Se intendi io e Makke, cioè  gli unici ad avere gli scietti Palmer sotto ai piedi, ti posso dire che sono proprio felice di avere un compagno come Markus, sempre gasato e  motivato a girare spesso e a provare cose nuove, l’unica cosa è che non  sempre capisco quello che mi dice e che deve smetterla di fare la trottola…..

 


Raffaele Cusini a Kaunertal ottobre 08

Da quanti anni scii e come ti sei avvicinato al freeski? Un buon numero di skier vengono da un passato corsaiolo a fare paletti, può essere di aiuto?
Scio dall’età si 4 anni o giù di lì, ho fatto gare di pali nello sci club di Livigno fino all’età di 14 anni, che coincide con il passaggio nella categoria Giovani, a quel punto dati i miei scarsi risultati nei paletti e dopo aver visto le foto della rivista SKIING, copia che avevo scavallato a qualche crucco su allo Stelvio, mi decisi a provare i primi 360 e i rail e da li ho iniziato a divertirmi sul serio….
Secondo me aver fatto sci club fino a 14 anni mi ha aiutato a capire uno sci e a acquisire un pieno controllo dell’attrezzo, è sicuramente di aiuto ma non fondamentale.

Italia e freeski: come vedi la scena? Possiamo paragonarci al resto d’Europa o livello è parecchio diverso?
Non la vedo così indietro, ormai la scena c’è ed è gasata, a livello di trick ci siamo quasi, secondo me mancano dei rider di punta conosciuti anche fuori dall’Italia che si dedicano alle gare, ma ci stiamo arrivando…  negli ultimi due anni ho visto che il livello è cresciuto di BBBruttto… motivarsi!!!!!

 


Raffaele Cusini a Kaunertal ottobre 08

La gente in Italia ha cominciato a conoscere il freeski solo da pochi anni, ma le ditte cosa ne pensano, ci sono investimenti che fanno pensare ad un futuro promettente?
Non ti so rispondere a questa domanda, dovresti chiedere agli addetti ai lavori, team manager ecc…..

Tu sei di Livigno, il resort italiano con uno degli snowpark più belli e completi, ma quali sono i tuoi spot preferiti?
Bhè Livigno è il mio park preferito, ci si conosce tutti e ci si gasa a vicenda senza differenze tra snowboarder e skier, la linea kiker è la migliore in cui  ho potuto jumpare pari solo a Keystone in Colorado. Di spot ne ho visti parecchi in questi anni, mi sono divertito molto a Bormio con i miei amici Gipyes, a L2alpes quest’estate con la WESKI crew al completo e anche a Mayrhofen con JJ jeff, Makke e Toby…
Ogni spot è il mio preferito se ci sono amici e un mucchio di neve con cui divertirsi!!!

Con gli sci ai piedi cosa preferisci fare? Kiker, rail, pipe o powder?
Mi piace un sacco saltare, stare in aria e tweakkare i grab a stecca, mi piace fare i rail in linea giocando a P.O.S.E.R. con Dima. Il pipe non lo frequento molto, ma quanto trovi la linea giusta e riesci ad uscire bene è figo. la Powder da delle sensazioni uniche e poi è soffice quindi puoi cartellare…. Non credo di avere preferenze, so solo che quando ho gli sci ai piedi mi diverto senza differenze…

 


Raffaele Cusini a Kaunertal ottobre 08

Siamo all’inizio di una nuova stagione e negli ultimi week end ci siamo visti in Senales, Kaunertal e a Skipass, ma come hai passato gli ultimi mesi?
Quest’estate ho finito la scuola e mi sono preso 3 settimane di vacanza a L2Alpes, in un appartamento con quei rappusi della WESKI crew, il ghiacciaio era bello e divertente.
Poi sono tornato a Livigno e ho ripreso il lavoro d’idraulico, cosa che sto facendo anche adesso, nei week-end vado nei posti più vicini tipo Senales, Kaunertal, Stelvio ecc…

 


Raffaele Cusini a Kaunertal ottobre 08

Lo scorso aprile sono venuto a Livigno in occasione della Tribols session, spiegaci un po’ come ti è venuta questa idea e qual’era il tuo obbiettivo.
Si, ci siamo visti ad Aprile, era la seconda edizione. Quest’anno era dedicato al ricordo di Fabio e Danielino, due amici che se ne sono andati nel Gennaio scorso.
L’anno prima io Danielino e Davide Cusini a.k.a. JJ Jeff, volevamo riunire un po’ tutta la scena italiana, fotografi ,rider,filmer e amici  per girare nel miglior Park Italiano e divertirci senza la  pressione dei contest ecc..,  Il nome della session viene dal soprannome di Nikolas Rodigari, un nostro amico skier-cazzone di Trepalle…
Quest’anno alla seconda edizione abbiamo girato al Park tutti assieme durante il sabato mattina, poi ci siamo spostati in un secret spot dove avevamo piazzato qualche box e rail per una night session. La domenica invece c’era l’oldskull day e cosi vestiti siamo andati in park a far valere in nostro spirito oldskull.
Il più bel ricordo è la cartella di Dima sul 18mt vestito con la tuta rosa shocking di sua madre.

 


Raffaele Cusini a Kaunertal ottobre 08

 

A skipass c’è stata la premiere di MOTIVATI il primo video di freeski italiano, com’è stato filmare per il video durante l’inverno passato?
Ci siamo divertiti e motivati a vicenda, abbiamo girato in nuovi park e abbiamo spalato qualche kiker, essere nel primo video prodotto in Italia mi fa felice e non vedo l’ora che arrivi l’inverno per poter filmare quello dell’anno prossimo!!!
Bella Steffo.

Quali sono stati i momenti più bello e più brutto della scorsa stagione?
Il 12 gennaio è stato il giorno più brutto della mia vita, ero in fondo a quel canale ad aspettare Danielino e Fabio per riportarli a casa in macchina ma cosi non è stato. Mi mancano ancora tanto i miei amici e non smetterò di ricordarli con il loro sorriso e la loro voglia di divertirsi.
Di giorni belli ne ho passati tanti e tutti sulla neve con i miei amici, non ce n’è uno in particolare….


Raffaele Cusini a Livigno, night session, aprile 08
 


Gare, shooting, filming, cosa preferisci fare quando sei a sciare?

Alle gare non riesco a dare il meglio di me quindi preferisco shootare e filmare….

Cosa consigli ad un rookie che vuole diventare pro?
Di usare la testa e di continuare a divertirsi, di cercare degli sponsor che ti supportano e che non sfruttino soltanto la tua immagine.

Cosa consigli agli organizzatori di gare?
Di farne di meno e di costruire kiker che siano kiker e non marcellate!!!

Al di là del freeski pratichi qualche altro sport, per tenerti in forma fuori stagione?
D’estate vado in bici da Downhill, gioco a calcio e climbing, per tenermi in forma faccio molto molto stretching.

 


Raffaele Cusini a Livigno, night session, aprile 08

Ascolti musica mentre scii? Quali sono i tuoi gruppi preferiti?
Ogni tanto quando sono in park metto la musica ma non ho mai voglia di aggiornare il mio lettore mp3 e quindi dopo un po’ mi stufo…
Ascolto Children of Bodom, Led Zeppelin, le canzoni dei video e quello che mi passa il JJ.

Film preferito?
Non amo guardare films, però Funny Games è figo…(ahahahahaha kikko sucks).
Se mai mi piace leggere qualunque cosa…

Chi vuoi ringraziare?
Ringrazio i miei sponsor Palmer,Oneill, Smith, Dal bello nella persona di Franz, Level grazie a Conato, tutti i Gipyes , Steffo, Alo, Kikko Ciapponi, Weski crew, jj Jeff perché lui sa tutto , Juliano perché ha perso la ragione, mia mamma e i miei fratelli, Dima, Markus, Annio, de Fox perché mi monta gli sci, Pomp per il metallo, Simone di ferstyle, minocappemighelon del Park, Fabbro, Toby,il Lenaz e il Bianco, Elena perché è lei, e tutti quelli che al momento non mi sono venuti in mente…….
Danielino e Fabio.

Text e photo: Andrea “Pomp” Pompini

Guarda la gallery cliccando qui