Home Running News Rungger e Tschurtschenthaler, Brunico è loro

Rungger e Tschurtschenthaler, Brunico è loro

0

Rungger e Tschurtschenthaler, Brunico è loro

L’anno scorso sono stati i cronometristi ad assegnargli la vittoria con un decimo di vantaggio sul cognato Edi Lahner. Quest’anno, Hannes Rungger ha corso i 17,.6 km in praticamente lo stesso tempo – ha impiegato 70 centesimi in più, per l’esattezza – ma sul vincitore non c’è stato nessun dubbio. Con un’accelerazione al sesto km nei pressi di Gais, Rungger ha guadagnato il vantaggio necessario su Georg Brunner, per poi amministrarlo fino al traguardo a Campo Tures. Brunner – già vincitore nel 2008 – ha tagliato il traguardo 38 secondi dopo il vincitore. Hermann Achmüller – con cinque vittorie il recordman della manifestazione – è arrivato terzo un soffio davanti al trentino Cristian Conati. Achmüller per la prima volta però non è riuscito a rimanere sotto l’ora di gara. Solo nel 2008 il vincitore aveva corso un crono più alto di quello odierno. “Soprattutto nel finale ho sofferto il caldo e l’alta umidità – ha detto Rungger – Non so perché, ma quest’anno vado meglio sui percorsi pianeggianti che nelle gare di corsa in montagna”. Per il 30enne di Sarentino si tratta del terzo successo stagionale nell’ambito del circuito podistico Top7 dopo le vittorie ottenute sul Lago di Caldaro e a Merano.

In una gara femminile di alto livello ha prevalso la classe di Agnes Tschurtschenthaler. La 30enne di Sesto Pusteria, residente a Dobbiaco, ha vinto in 1h03’30”, staccando Laura Ricci (Corradini Rubiera) di quasi quattro minuti. L’emiliana aveva vinto la Raiffeisen 3/4-Mezza Maratona nel 2010. Terzo posto per la farmacista Elena Casaro, che non gareggia più per i colori dell’Atletica Dobbiaco 2000 ma per una società di Mestre. Ai piedi del podio lotta tra Petra Pircher ed Edeltraud Thaler con la prima che aumenta così il vantaggio nella classifica provvisoria Top7. “Il mio avversario più duro è stato il caldo – ha detto la Tschurtschenthaler. Mi sentivo meglio dell’anno scorso, anche se il crono è leggermente superiore”. La sensazione dell’atleta della Forestale viene confermata dai numeri. L’anno scorso erano 12 i maschi che la hanno battuta, quest’anno invece solamente otto.

Per gli organizzatori non poteva andare meglio. 754 iscritti, 641 arrivati. Mai sono state consegnate così tante patate pusteresi agli atleti come quest’anno. Il record precedente di 551 partecipanti nel 2007 è stato nettamente superato. “La decisione presa l’anno scorso di anticipare la gara a sabato sera, la gara non competitiva ed il fatto che facciamo parte del circuito Top7 sono probabilmente le ragioni principali per questo aumento”, è l’analisi di Willi Innerhofer ed Achmüller del comitato organizzatore. Il circuito Top7 prosegue il 23 settembre con la Soltn-Maratonina in montagna sopra San Genesio. Il finale si disputerà il 28 ottobre con la Maratonina dei Tre Comuni a Bronzolo. 

Markus Kaserer – Fidal Bolzano