Pubblicità
Home Windsurf News Sa Barra Freestyle Contest, semaforo VERDE
Pubblicità

Sa Barra Freestyle Contest, semaforo VERDE

0

Martedì 13 e mercoledì 14 maggio lo spettacolo del freestyle, la disciplina del windsurf più diffusa tra i giovani, fa tappa presso il Windsurfing Club Sa Barra, nell’isola di Sant’Antioco (Carbonia-Iglesias), grazie alla seconda edizione del Sa Barra Freestyle Contest, competizione valida come primo round del campionato zonale sardo ma soprattutto come primo appuntamento per i più forti rider d’Italia in vista dell’avvio di stagione di gare.

Sa Barra locandina def 1

 

Sa Barra Freestyle Contest – Episodio II

Campionato Windsurf Freestyle Zonale Sardegna !

Il Sa Barra Freestyle Contest – Episodio II inaugura la stagione italiana del freestyle. Una gara a chiamata nello splendido spot del Windsurfing Club Sa Barra. È partita la sfida ai fratelli Testa, Jacopo e Matteo rispettivamente vincitori della categoria assoluti e junior dell’edizione 2013. La gara, aperta ai rider stranieri, sarà anche valida come tappa zonale del campionato sardo.

Judge 2013

Che la forza sia con voi”, recitava Ioda, lo Jedi saggio di Star Wars. Un claim ripreso dagli organizzatori del “Sa Barra Freestyle Contest – Episodio II”. La saga del freestyle italiano prosegue dopo il successo della prima edizione con ancor più entusiasmo e attesa!
Si apre la stagione di gare del 2014. Con il rientro dalle vacanze al caldo dei più forti freestyler d’Italia il contest che si disputerà presso il Windsurfing Club Sa Barra, nelle acque della laguna di Sant’Antioco nell’estremo sudovest della Sardegna, sarà la prima competizione freestyle italiana dell’anno, l’unica della disciplina che si disputa a chiamata di vento. Il waiting period è aprile/ maggio, con giugno come carta di riserva!
Lo spot è ormai noto a molti. Vento forte di maestrale, condizioni di acqua piatta mista a chop regolari. Da anni il centro “inventato” da Gigi Madeddu è il punto di riferimento del freestyle italiano. Dopo il successo della prima edizione la gara che verrà ha tutti i presupposti di una sfida epica. Lo scettro di Jacopo Testa, il campione uscente nonché insignito del titolo italiano (e recentemente classificatosi al terzo posto nella prima tappa del circuito europeo EFPT in Austria), sarà messo a dura prova da un bel gruppetto di avversari che sembrano aver alzato l’asticella su un livello di competitività che fa ben sperare per il futuro del windsurf nostrano anche a livello internazionale.

skipper meeting 2013
I video invernali hanno mostrato infatti i più forti riders del circuito in una forma smagliante. Rispetto al 2013 poi la competizione potrebbe essere ancora più avvincente grazie alla presenza di Mattia Fabrizi (da Brescia) e Gabriele Varrucciu (Olbia), rispettivamente campioni italiani 2011 e 2010, entrambi assenti nello prima edizione per infortunio, oltre a Marco Vinante (da Tesero, nel Trentino), che ha testato lo spot nel mese di febbraio, Matteo Romeo e qualche possibile new entry dall’estero. Atteso anche l’inossidabile “Stefanino” Lorioli da Coluccia, di rientro da Bonaire, il romagnolo Paolo Bacchini, tra i rider più radicali del panorama nazionale, il formiamo Nicola Spadea e molti altri!
Tanti anche i giovani che potrebbero diventare protagonisti anche tra i “grandi”. I progressi dei vari local come Giovanni Passani (trasferitosi a Sant’Antioco da Roma per allenarsi), Rossel BertoldoRiccardo Marca (anche lui trapiantato da Riccione) e il 14enne Nicolò Tagliafico (nato e cresciuto a Sant’Antioco), oltre agli allenamenti del vincitore della prova Juniores 2013 Matteo Testa, di Federico Nesi e Gianluca Tamantini (entrambi romani). Spazio anche alle donne, con Francesca FlorisEva Chiochetti, la più esperte tra le freestyler in rosa, Nicole Bandini, la giovanissima atleta che ha scelto Sa Barra per i suoi progressi, Romina Anglana, Alice Casula e tutte coloro che vorranno mettersi alla prova. Il contest sarà anche valido come tappa zonale del campionato sardo!
A fare da contorno alla prova dei campioni in acqua ci saranno anche i fotografi in spiaggia. L’esperimento del photo contest lanciato proprio dalla collaborazione con la rivista 4windsurf ha ottenuto un successo inatteso. “Sembra di essere ad una partita di Champions League”, disse Gigi Madeddu uscendo dall’acqua facendo slalom tra gli obiettivi! Per tutte le informazioni, l’allerta per la chiamata (semaforo rosso stop, semaforo arancione allerta, semaforo verde la chiamata, due giorni prima dell’inizio della competizione), le ultime news e iniziative a corredo della manifestazione, basta restare sintonizzati sulla pagina facebook “Windsurfing Club Sa Barra” e l’account twitter “@Sa_Barra”, oppure seguire gli aggiornamenti sul sito www.4windsurf.it!

podium 2013

Partner della manifestazione
In contemporanea però proseguono i preparativi alla manifestazione e doveroso è il ringraziamento agli sponsor che hanno scelto di appoggiare la competizione, oltre che all’Associazione Italiana Classi Windsurf e alla Federazione Italiana Vela che hanno patrocinato l’evento insieme al Comune di Sant’Antioco!
Un grande aiuto per quel che riguarda l’organizzazione in loco è arrivato dall’azienda Emmeci Impianti di Sant’Antioco, sempre al fianco del Sa Barra Contest con la realizzazione delle lycra ufficiali della manifestazione, dall’agenzia Tuttosantantioco di Massimiliano Grosso che, come lo scorso anno, metterà a disposizione i suoi appartamenti per ospitare i rider provenienti da fuori la Sardegna, l’associazione MareVivo Sardegna che porterà un po’ di “cura dell’ambiente marino” a corredo di una competizione che vive dell’aspetto naturale della regione più ventosa d’Italia, e Pubblimage di Sant’Antioco per il manifesto all’ingresso del paese. Poi il locale di Carbonia “Vinile”, grazie al quale i partecipanti avranno garantita la cena ufficiale oltre ad una bella serata con musica e tanto divertimento. A disposizione dei rider anche i prodotti energetici della Forever Living!
Un sostegno in qualità di premi arriva invece da alcune delle più celebri aziende del panorama windsurfistico nazionale. In primis White Reef, importatore ufficiale dei marchi Gaastra/Tabou/ Ezzy/Vandal, che per il secondo anno consecutivo ha confermato la sua partnership con una ottima dotazione di premi a disposizione dei competitor. Novità per questa edizione è l’ingresso di Nautica Urban, negozio che opera principalmente sulla costiera adriatica oltre che su tutto il territorio nazionale; di Ocean Avenue, importatore dei marchi Hot/Prolimit; e di Point7, marchio di vele italiano.
Conferma anche per King of Watersports, negozio online di materiale tecnico per surf e windsurf; fausat.it; Hotel Stella del Sud di Calasetta e Arbeke, tre partner del Windsurfing Club Sa Barra!

Chi è Luigi Madeddu
Luigi Madeddu, 31 anni, vive a Sant’Antioco ma è nato a Sassari il 5 marzo 1982. È atleta e promoter per la White Reef s.r.l, azienda di distribuzione di marchi di windsurf tra cui Tabou e Gaastra, attuali suoi sponsor tecnici. Ha iniziato a fare windsurf all’età di 5 anni a Bosa Marina dove ha sede la scuola windsurf di suo zio, colui che gli ha insegnato le basi di questo sport. Con lui è divenuto istruttore VDWS (istruttore internazionale) e atleta professionista partecipando agli ultimi nove campionati italiani freestyle disputati, classificandosi costantemente nelle prime 10 posizioni! A livello internazionale è entrato nella top 10 del circuito Europeo EFPT (con un 4° posto nel primo tabellone della prova di Coluccia). Per due volte ha vinto la prova di Tow In durante i campionati italiani, in ambito europeo ha conquistato un 3° posto assoluto, primo degli italiani.
Nel 2013 ha vinto la Coppa Italia Tow In. Nella disciplina del wave è entrato per più di una volta nella top 5 del Nissan Wave Master!
Dal 2009 è proprietario del Windsurfing Club Sa Barra, spot specifico per il freestyle che ha ospitato i migliori rider a livello mondiale come Steven Van Broeckhoven, Gollito Estredo, Andre Paskowski e molti altri. Freestyler incallito, quasi maniacale nello studio delle manovre nella sua struttura ha iniziato un progetto, per la crescita di giovani talenti, sia a livello locale con stage nelle scuole, che a livello nazionale con eventi, gare ed un grande lavoro di promozione sui social network, sulle riviste nazionali e sui canali tematici di settore a livello internazionale, dove la sua visibilità è consolidata da anni.
Grazie agli ottimi risultati ottenuti dal lavoro con i ragazzi, tra i quali spiccano i nomi di Rossel Bertoldo, Nicolò Tagliafico, Giovanni Passani, Riccardo Marca, Nicole Bandini (in attesa di altri giovani già in rampa di lancio), e soprattutto grazie alla collaborazione con Matteo Spanu, atleta di livello dotato di grande esperienza nel settore, di Simone Pierini, esperto di comunicazione e di organizzazione eventi, e di Michele Tagliafico, ha poi preso forma il progetto “#sabarrastyleproject”!!I

gigi madeddu sar-3

ll Windsurfing Club Sa Barra
Circa 10 anni fa Gigi scopre la laguna di Sant’Antioco. Un amore improvviso che lo spinge, nel giro di qualche anno, ad acquistare un terreno e costruirsi la sua scuola windsurf, il Windsurfing Club Sa Barra. Da 4 anni ormai il suo spot è considerato uno dei migliori al mondo per la pratica del freestyle, tanto che a fargli visita sono arrivati più volte il campione del mondo di specialità e tantissimi top riders italiani e stranieri.
Il flusso di persone proveniente da ogni parte di Europa è in aumento continuo, durante tutto l’anno, che sia inverno o estate. La laguna è perfetta anche per muovere i primi passi del windsurf, soprattutto per i ragazzi più giovani. Questo lo ha spinto a impostare per due anni consecutivi un progetto con le scuole di Carbonia (Madre Camilla Gritti), portando in acqua circa 80 bambini, di cui molti hanno continuato. In parallelo l’attività per i principiante opera anche presso l’Hotel Stella del Sud a Spiaggia Grande, in località Calasetta!

Giovanni Passani Storm

#sabarrastyle project
Che cos’è #sabarrastyle? Su facebook ha iniziato a girare questo hashtag tra alcuni dei principali protagonisti del Windsurfing Club Sa Barra, lo spot freestyle più amato d’Italia. Si tratta di un progetto di Gigi Madeddu e del suo team che opera nell’isola di Sant’Antioco, nell’estremo sudovest della Sardegna, nato dall’idea di rendere concreta una filosofia di vita, uno stile!
Una palestra a cielo aperto dove hanno costruito l’inizio di carriera i due principali allievi di Gigi Madeddu, Rossel Bertoldo (23 anni) e Nicolò Tagliafico (14 anni e neo campione europeo Under 14). Da questo settembre stanno godendo della compagnia degli “emigrati dal continente” Giovanni Passani (18 anni) e Riccardo Marca (17 anni). Con loro, che hanno scelto di trasferirsi a Sant’Antioco per un anno (almeno), si è aggiunta anche la giovanissima Nicole Bandini, appena 15 anni.
Un gruppo che ha convinto Gigi Madeddu a ragionare su un progetto che punta ad accrescere il movimento windsurf nel sud Sardegna ed in tutta Italia, creando un vivaio sul quale investire per il futuro, ma anche per l’immediato presente. Un gruppo attivo anche nel sociale, grazie alla collaborazione con Marevivo Sardegna, associazione che si occupa della cura e salvaguardia dell’ambiente marinoI

Nicolò Tagliafico

NFO UTILI
Come arrivare: Il Windsurfing Club si trova a Sant’Antioco, nell’estremo sudovest della Sardegna, ad un’ora di distanza da Cagliari. Per raggiungerlo dalla penisola la tratta consigliata è Civitavecchia/Cagliari, Livorno/Cagliari, in alternativa tutte le tratte per Olbia, per poi scendere verso sud in macchina. Con l’aereo tutti i voli su Cagliari, o la tratta Genova-Porto Torres. !

Info alloggi: contattare a nome del Windsurfing Club Sa Barra l’agenzia tuttosantantioco.com!

Segui la pagina facebook “Windsurfing Club Sa Barra” per tutti gli aggiornamenti, foto, video e le news direttamente dallo spot.

TESTO DI Simone Pierini
FOTO DI Michele Tagliafico, Emanuela Cauli

Articolo precedenteVans Spring Classic Qualification Photo & Results
Articolo successivoPRO SURFERS LOVE SARDINIA
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.
Pubblicità