Home Mtb News Sauze: Botero rimane irraggiungibile

Sauze: Botero rimane irraggiungibile

0

Sauze: Botero rimane irraggiungibile

Oltre 700 biker si sono presentati al via a Sauze d’Oulx per la Sauze Mtb Classic, nuova tappa del circuito Nobili Mtb oltre che del Trek Zerowind Offroad Challenge e del Marathon Nordovest Tour. Finalmente dopo due edizioni contraddistinte da problemi non inerenti l’organizzazione (prima il maltempo, poi la protesta No-Tav) la gara è proceduta senza intoppi e in verità avrebbe meritato una partecipazione più folta, vista la qualità organizzativa. Già sulle prime rampe la gara si è incendiata per l’azione dei più forti e davanti si è posto il colombiano Botero a tenere a esigua distanza, una decina di secondi, un gruppo con alcuni dei più forti corridori tra cui Tiberi, Ronchi, Porro, Vastaranta e Amaya Chia. Sulle salite del Colle Blegier e del Monte Genevris Botero aumenta il ritmo, il gruppetto degli inseguitori lentamente si sgretola sotto i suoi colpi e i più vicini rimangono Ronchi e il connazionale Amaya Chia, che però transitano sul Col Basset con 1’30” di distacco. Nella seconda scalata del Basset Botero continua la sua azione mentre dietro il gruppo degli inseguitori si ricompatta: Vastaranta guadagna qualche metro ma una fettuccia gli si attorciglia intorno al cambio costringendolo a una fermata e a un furioso inseguimento. Davanti non c’è più nulla da fare, Botero vince in 2h46’05” mentre alle sue spalle la piazza d’onore va a Vastaranta staccato di 3’09”, poi arriva Tiberi a 3’33”, Porro a 3’46”, Ronchi a 4’30”, Amaya a 4’33”. Nella prova femminile lotta in famiglia per la Ktm Stihl Torrevilla che si risolve solo nelle battute finali a favore di Sandra Klomp, prima in 3h39’02” con quasi 8 minuti su Stefania Zanasca a precedere Simona Mazzucotelli a 13’46”. Appuntamento al 2013 consci che ora la strada per la crescita della gara è tracciata.