Home Mtb News Serenissima, si punta al record di iscritti

Serenissima, si punta al record di iscritti

0

Serenissima, si punta al record di iscritti

E’ trascorso circa un mese dall’annuncio ufficiale di apertura delle iscrizioni cumulative a La Serenissima Coppa Veneto Zerowind. Le adesioni non sono tardate ad arrivare, tanto da far presagire un possibile “ex aequo” con la quantità di nominativi che ha aderito all’edizione 2012. Lo scorso anno si è trattato, infatti, di oltre 700 biker. I quali hanno deciso di premiare dedizione e passione dei comitati organizzatori veneti, oltre alla naturale bellezza del territorio ed delle gare che su di esso si snodano. Cui si aggiungono indubbie capacità organizzative, in grado di soddisfare le più diverse esigenze di ogni tipologia di biker ospite. Tornando alle iscrizioni: in circa 30 giorni il positivo traguardo raggiunto oltrepassa le 150 candidature definitive. Numeri destinati a crescere esponenzialmente, certo. Buona parte del merito va anche alla creatività e fantasia che da sempre contraddistinguono il circuito veneto per eccellenza: anche quest’anno La Serenissima Coppa Veneto Zerowind è riuscita ad “ingolosire” voi bikers “agganciando” alla quota d’iscrizione un Super Gadget davvero “appetitoso”. Si tratta del rivoluzionario giubbino protettivo Guard ottenuto dalla sinergia e collaborazione di due aziende leader nel settore off road (e non solo) come Zerowind (Pidigi) e Santini SMS.

In colore nero, “Zerowind Reflection” vuole essere un capo versatile e pratico: da portare in tasca in qualsiasi stagione. Inoltre, il giubbino tecnico si caratterizza per essere antiacqua (water repellent) ed antivento, leggero ed aerodinamico. Se il valore commerciale di questo capo di abbigliamento supera di gran lunga il centinaio di euro, La Serenissima Coppa Veneto Zerowind permette ai primi 500 iscritti cumulativi di ricevere il SuperGadget comprensivamente ai 200 euro versati per la tassa di iscrizione. Testato da squadre professioniste, il giubbino – oltre a prestazioni tecniche ottimali – permette una perfetta vestibilità: è stato studiato con un taglio ergonomico perfetto per chi pedala, allungandosi nella parte bassa della schiena per proteggere dagli schizzi d’acqua e fango. Infine, grazie alle cuciture “termonastrate” la pioggia non può penetrare attraverso i fori delle cuciture garantendo l’impermeabilità del capo.

Tra le principali novità de La Serenissima Coppa Veneto Zerowind vi è il grande rientro del comitato organizzatore del campionato mondiale marathon al Montello: dopo un anno sabbatico “La Terre Rosse – Montello” entra a pieno titolo nel circuito regionale veneto. Domenica 21 luglio vi aspettano ben tre percorsi su cui avventurarvi: a partire da tragitto Hobbies (30 chilometri con 950 metri di dislivello), per proseguire con il Master (60 chilometri e 1.900 metri di dislivello) e terminare con l’Open (90 chilometri e 2.850 metri di dislivello, aperto alle sole categorie Open, cioè ELITE e U23). Innovativa la formula della Rudy Project Relay Marathon (le cui iscrizioni si sono aperte proprio in questi giorni) che si svolgerà sul medesimo percorso riservato alle categorie Open (ovvero sui 90 chilometri e 2.850 metri di dislivello). Si tratta di una staffetta aperta a squadre composte da tre biker (non necessariamente tesserati con lo stesso team, con apertura verso squadre miste tra uomini e donne). Va da sé che ciascun staffettista dovrà occuparsi di dare il meglio su “un terzo” del tracciato Open. Quindi, all’esperienza di gareggiare su una distanza da “maratoneti” pur senza avere 90 chilometri nelle gambe si aggiunge la possibilità della totale condivisione di strategie di gara e divertimento, emozioni e passione per la mountainbike. Da sottolineare che, alla luce della filosofia con cui nasce la Rudy Project Relay Marathon, le iscrizioni verranno accettate solo ed esclusivamente se facenti capo ad un gruppo di tre biker che gareggeranno insieme: nome del team e simbolo portafortuna sono a discrezione della “triade”.

Per info: http://www.coppavenetozerowind.it/

Fabia Sartori – Ufficio stampa