Home Running News Si avvicina il Trofeo Kima di skyrunning

Si avvicina il Trofeo Kima di skyrunning

0

Si avvicina il Trofeo Kima di skyrunning

A meno di 20 giorni dall’edizione 2012 del Trofeo Kima, in calendario per domenica 26 agosto e valevole come terza delle cinque “ultra” dello Skyrunner World Series 2012, sono già un centinaio i corridori del cielo accreditati ai nastri di partenza.

Tra loro diversi big di caratura internazionale come i leader di coppa del mondo Kilian Jornet ed Emilie Forsberg. Se il campione catalano del Team Salomon International già da mesi aveva dichiarato di volersi nuovamente cimentare sul tecnicissimo tracciato della Valmasino, questa mattina anche la talentuosa atleta svedese sua compagna di team ha sciolto le riserve rimescolando le carte in tavola per quanto riguarda i pronostici della gara in rosa.

Alla luce di questa new entry, infatti, la sfida al femminile con l’azzurra Emanuela Brizio, la transalpina Corinne Favre e la spagnola Nuria Picas farà del Kima 2012 una gara davvero stellare.

Come stellare si preannuncia la prova maschile con il recordman della gara Kilian Jornet chiamato a guardarsi le spalle dal giovane scialpinista francese Mathéo Jacquemoud, dai britannici Tom Owens e Andy Simonds. Da non dimenticare poi gli azzurri Nicola Golinelli, Ricardo Faverio e Paolo Gotti fermamente intenzionati a conquistarsi un posto sul podio.

“Era dai primi anni duemila, quando il calendario estivo non era così fitto di eventi e il Kima era l’obiettivo clou di ogni skyrunner che non si riusciva ad avere un centinaio di presenze già 20 giorni prima della gara – ha esordito la presidente dell’omonima associazione Ilde Marchetti -. Premesso che per tecnicità e lunghezza la nostra non sarà mai competizione dai grandi numeri, tutto questo interesse non può che farci piacere. Da ricordare che le iscrizioni chiuderanno ufficialmente il 20 di agosto, ovvero 6 giorni prima della gara”.

Con i suoi 49,5 Km di sviluppo, un dislivello in salita di ben 3.800 metri, e un tracciato alpinistico che prevede il valico di 7 passi tutti sopra i 2.500, la “Grande corsa sul Sentiero Roma” è da sempre impegnativo banco di prova, ma grazie ad un simile parterre il prossimo 26 agosto lo spettacolo sarà assicurato. Ancora una volta il fascino del Kima è infatti riuscito a sedurre gli amanti dei percorsi tecnici, quelli che esaltano i veri skyrunner: “Sfogliando la lista partenti balzano all’occhio alcuni esordienti di buon livello e altri volti noti – ha continuato Ilde Marchetti -. Tra loro una menzione d’obbligo la meritano i vari Fabio Bazzana, Clemente Berlingheri, Saverio Monti, Mirko Rosina, Maurizio Fenaroli e Carolina Tiraboschi. I volontari dell’associazione Kima e il nostro calorosissimo pubblico sosterrà ogni singolo concorrente in quella che di fatto è vera e propria sfida con se stessi”.

Sintesi Percorso: partenza da Filorera (870 metri), Val di Predarossa, Rifugio Ponti, Passo Cameraccio, Passo Torrone, Rif Allievi- Bonacossa, Passo Averta, Passo Qualido, Passo Camerozzo, Rif Gianetti, Passo Barbacane, Rif Omio, Bagni di Masino, Piana di Bregolana, San Martino e arrivo a Filorera per 49,5 km, dislivello in salita di 3.800 metri e altrettanti in discesa; quota massima passo Cameraccio 2.950 metri (traguardo volante).

Sono ammessi di diritto i rappresentanti di tutte le nazioni associati alla International Skyrunning Federation, che abbiano però concluso una SkyMarathon nel 2011-2012, i primi quindici uomini e cinque donne classificati della Valmasino SkyRace 2011, i primi tre atleti M/F di ciascuna SkyMarathon.

Maurizio Torri – Ufficio stampa