Storica prima volta per la Fidal

    0

    La domenica dell’offroad ha avuto un importante anticipo al sabato con la sesta Erbaluce Night Trail, prova a coppie su 28 km per 700 metri andata a Maurizio Fenaroli e Francesco Bianco in 2h26’16” con 6’27” su Silvio Stella e Antonio Cubello e 7’14” su Alfonso Bracco e Fabio Novaria. Prima coppia mista quella formata da Roberto Paoloni e Sonia Locatelli in 2h50’08”, a 7’52” Andrea de Filippo e Nadia Re, a 9’16” Morena Almonti e Federico Pennella. Fra le donne prime Yvonne Kuszell e Genny Garda in 3h07’20”con 10’42” sulle sorelle Iva e Silvia Borgesio e 19’01” su Rosanna Goggi e Monica Isabello. Ben 196 le coppie classificate.

    La domenica era incentrata sulla storica prima edizione del Campionato Italiano Fidal di ultratrail, in corrispondenza del Trail Soave Bolca, sui 45 km per 2.400 metri. Il primo ad arrivare sul traguardo, con 14 minuti di margine, è stato Stefano Fantuz della Colfranculana: per lui un crono di 4h19’01”. Secondo assoluto è Edimaro Donnini (Ronda Ghibellina), arrivato in 4h33’02” davanti a Michele Capuzzo, portacolori della società organizzatrice Gsd Valdalpone De Megni, che ferma i cronometri a 4h33’40”. Nella classifica femminile vittoria di Lisa Borzani (Amatori Chirignago) in 5h14’20” davanti a Isabella Lucchini (Verona Pindemonte, 5h16’12”) e Paola Romanin (Unione Sportiva Aldo Moro, 5h29’05”). Sui 33 km per 1.950 metri sorpresa per il primo posto assoluto di Silvia Rampazzo (Valetudo Skyrunning) che in 3h09’52” ha vinto nella prova femminile con 32’43” su Marianne Moretti (Atl.Cortina C.Rurale) e con 42’14” su Federica Schio (Atl.Lupatotina). Fra gli uomini primo Michele Mastrotto (Free Sport) in 3h10’29” su Alessandro Bocchio (Gp Avis Pol.Malavicina) per 45” e Luciano Meneghel (Scuola di Maratona) per 2’29”. 234 arrivati.

    Un passaggio del Trail Soave Bolca (foto organizzatori) Un passaggio del Trail Soave Bolca (foto organizzatori)

    Ben 48 i km da coprire al Trail del Motty di Armeno (No), con la scalata del Mottarone per un dislivello complessivo di 2.849 metri. Primo Giulio Ornati (Team Salomon) in 4h49’39” su Filippo Canetta (Asso Proteam) staccato di 17’28” e su Glaudo Nedrotti a 19’11”. Gara femminile a Cecilia Mora in 6h04’49”, a 3’37” Cinzia Bertasa e a 46’31” Emanuela Galesi. 121 classificati. Sui 25 km per 1.100 metri primo Riccardo Bongialli (Berg Team) in 2h52’34” con 6” su Maurizio Mora (Runner Varese) e 8’09” su Andrea Zanetti, gara femminile a Susanna serafini (Azzurra Garbagnate) in 3h38’32”, alle sue spalle Francesca Dornetti (Betti’s Grup) a 9’27” e Giovanna Cerutti (Skyrunner Valsesia) a 19’18”. 110 classificati. Nella Sky del Motty, 21 km per 2.300 metri successo per Mauro Stoppini (Ossola Sky Running) in 2h02’47” davanti al compagno di colori Ruben Mellerio a 1’48” e Michel Cagnacci a 2’37”; fra le donne prima Michela Piana (Asd Caddese) in 2h30’35” con Romina Caretti a 10’52” e Sandra Belmondo (Trail Oulx) a 14’41”. Al traguardo in 361.

    Doppietta dei gemelli Dematteis (Corrintime) nel Vallevaraita Trail di Brossasco (Cn), su 32 km per 1.750 metri, con Martin primo in volata su Bernard in 2h44’39”, terzo a 9’23” Danilo Lantermino (Asd Valle Varaita). Prima donna Marina Plavan (Valetudo) in 3h53’54”, a 49” Martina Chialvo (Asd Valle Varaita) e a 19’47” Irene Borgna (Botteroski). 224 arrivati.

    I gemelli Dematteis vincitori del Vallevaraita Trail (foto organizzatori) I gemelli Dematteis vincitori del Vallevaraita Trail (foto organizzatori)

    Spostata in primavera la prova trail di Ronco Biellese (Bi), la Spring Brich su 22 km per 800 metri ha premiato Enzo Mersi (Atl.Monterosa) che in 1h32’55” ha staccato di 3’38” il compagno di squadra Silvio Balzaretti e di 7’22” Valentino Osiliero (As Gaglianico 1974). Gara femminile all’ex primatista dei 3000 siepi Marzena Michalska (Gr.Amici Corsa Pettinengo) che in 1h56’42” ha prevalso su Barbara Negrari (Pod.Valpolcevera) per 14’28” e Lisa Ferri per 14’57”. Classificati in 125.

    A Pavia la Bruno Rossini Run, 10 km, va a Emilio Bonvecchio (Cremona Sportiva) in 34’09” con 19” su Stefano Emma (Atl.Iriense Voghera) e 1’27” su Francesco Magliano (Atl.Cento Torri); fra le donne prima Giordana Baruffaldi in 43’22”, a 1’15” Lorena Panebianco (Gs Zeloforamagno) e a 1’54” Loredana Rollandi. Al traguardo in 206.

    A Suello (Lc) il Cornizzolo Vertical, 3 km per 1.000 metri, va a Tommaso Vaccina (Cambiaso Risso) che in 35’13” ha staccato di 1’17” Fabio Bazzana (Team Salomon) e di 1’43” Davide Panzeri (Osa Org.Sportiva). Fra le donne prima Samantha Galassi (Recastello) in 42’20”, a 2’45” Serena Vittori (Gs Torrevilla) e a 2’57” Chiara Fumagalli (I Bocia Verano Brianza). 278 in classifica.

    A Vertova (Bg) quarta edizione della Skyrace del Segredont, 19,5 km per 1.350 metri con successo per Rolando Piana (Valetudo Skyrunning) in 1h58’10”, a 2’36” Luca Carrara (Team Mammut) e a 5’57” PaoloPoli (Recastello Radici Group). Prima donna Martina Brambilla (Carvico Skyrunning) in 2h30’08”, con Barbara Bani (New Athl.Sulzano) a 42” e Daniela Rota a 10’24”. Al traguardo in 215.

    Ottima riuscita della prima edizione dello Schio City Trail, nella città vicentina, su 17 km per 650metri, con successo per Michele Tavernaro che in 1h15’56” ha staccato di 38” Diego Gaspari e di 57” Davide Pierantoni. Fra le donne prima Maria Pia Chemello in 1h29’35”, a 5’28” Anna Zilio e a 8’29” Daniela Ferraboschi. 440 classificati.

    28 i km da coprire per il 4° Marniatrail di Leccio (Fi), per 695 metri di dislivello. Primo Cristiano Di Vico (Atl.Castello) che in 2h04’11” ha staccato di 59” Roberto Ria (Livorno Team Running) e di 1’18” Alberto Dionigi (Aperdifiato). Prima donna Anna Conti in 2h25’05” con 3’42” su Daniela Furlani (Pol.Chianciano) 8’36” su Mohamud Hodan (Pol.Oltrarno). 125 arrivati. Sui 16,7 km della 21esima Marniatona successo per Salvatore Basile (Atl.Futura) in 1h06’54” con 42” su Filippo Gori (Cs Luivan Settignano) e 1’37” su Giovanni Caini (Pod.Il Ponte Scandicci). In campo femminile prima Susanna Neri (N.Atl.Lastra) in 1h20’20”, a 3’15” Francesca Lentini (Gs Il Fiorino) e a 4’02” Ewa Grunwald (Cs Luivan Settignano). Al traguardo in 139.

    Susanna Neri prima alla Marniatona (foto organizzatori) Susanna Neri prima alla Marniatona (foto organizzatori)

    La Primavera Fabrianese, a Fabriano (An) su 22 km va a Giacomo Forconi (Pol.Acli Macerata) in 1h52’47” davanti a David Marcantoni (Atl.Civitanova) a 3’00” e Mario Chacon Ruiz (Trail Adventure Marche) a 4’14”. Gara femminile a Maria Bornoroni (Avis Fabriano) che in 2h30’16” ha prevalso su Fabiola Frontalini (Pieralisi Jesi) per 15’33” e su Cristina Buffarini (Cral Angelini) per 26’23”. 163 arrivati.

    Nuovo successo per Antonello Petrei all’Ecomaratona dei Marsi, a Collelongo (Aq). In 3h22’15” il corridore della Runners Avezzano ha preceduto di 33” Maurizio D’Andrea (Gp Runners Sulmona) e di 12’56” Marco D’Innocenti (Gms Subiaco). Prima donna Veronica Correale (Calcaterra Sport) che in 4h25’57” ha lasciato a 28’53” Lisa Magnago (Run for Fun) e a 34’17” Chiara Fiore (Gs Gabbi). Al traguardo in 154. Sui 12,850km dell’Archeo Trail primo il marocchino Mohammed Lamiri (Plus Ultra) in 46’21” con 1’48” su Mirko Fantozzi (Usa Club Avezzano) e 3’00” su Gianluca Nuccitelli (Asd Noi Pochi Intimi). Paola Antonelli del Plus Ultra è prima fra le donne in 59’10”, a 1’15” Monia D’Alessandro (Magic Runners) e a 4’08” Marilisa Facchetti (Briganti d’Abruzzo). Classificati in 214.

    A Camporeale (Pa) la seconda edizione dell’Ecotrail delle Cantine, valida per il circuito Bioecotrail Running Uisp, ha visto prevalere Salvatore Pillitteri (Cus Palermo) che in 1h28’44” ha lasciato a 3’21” Antonino Camarda (Panormus Mtb and Trail) e a 6’01” Vito Messina (Sportamatori Partinico) mentre fra le donne il successo è andato a Giuseppina Casella (Etna Trail) in 2h00’43”, a 36” Daniela Pillitteri (Marathon Altofonte) e a 1’37” Romina Bongiovì (La Tartaruga Sciacca). 163 arrivati.