Home Ciclismo News Sulle orme di Marco Pantani con la quarta tappa del Challenge Giordana

Sulle orme di Marco Pantani con la quarta tappa del Challenge Giordana

0

Sulle orme di Marco Pantani con la quarta tappa del Challenge Giordana

A fine maggio il passo Gavia si presentava in completo bianco invernale e il Giro d’Italia dovette rassegnarsi e saltare la tappa Ponte di Legno – Val Martello. Per gli amanti della bicicletta e delle scalate in sella, ora però è il momento di rifarsi. Domenica 23 giugno i passi Gavia, Mortirolo e Santa Cristina saranno sede della 9a Granfondo Internazionale Giordana e l’entusiasmo è alle stelle. Lungo i percorsi che scatteranno da Aprica (SO), dunque, ecco i mitici passi immortalati in tanti momenti entrati nella hall of fame del ciclismo mondiale. Impossibile dimenticare un giovanissimo Marco Pantani che nel 1994 si alzava sui pedali e sulla salita del Mortirolo fuggiva davanti ad atleti del calibro di Miguel Indurain e Evgenij Berzin. Il tempo registrato in quell’occasione dal Pirata, 43’ e 55”, è ancora oggi il riferimento per i ciclisti che nel corso della Granfondo Giordana si cimenteranno nella Cronoscalata del Mortirolo, da Mazzo all’omonimo passo. Spinti dal desiderio di inseguire le orme dei professionisti o anche solo dalla grande passione per le ruote magre, i concorrenti al via saranno migliaia, come confermato dal patron del GS Alpi Vittorio Mevio, il quale ha comunicato che è stato ampiamente superato il numero di 2.500 iscritti. Le adesioni non sono però ancora al termine, quindi dovremo aspettarci un ulteriore aumento. Per chi non avesse ancora fermato un posto nella griglia di partenza ci sarà tempo fino alle ore 20.00 del 15 giugno, al costo di 40 euro. Per i ritardatari e gli appassionati dell’ultimo minuto ci sarà la possibilità di iscriversi in extremis anche sul posto nelle giornate del 21, 22 e 23 giugno con una maggiorazione di 5 euro. È stata confermata inoltre anche la promozione per le iscrizioni cumulative che ne abbuonerà una ogni 10 iscritti. Ma il contesto che sta attorno a questo importante appuntamento per ciclo fondisti si arricchirà anche di altri aspetti interessanti, oltre ai ricordi di tante corse rosa viste passare di qui. Sabato 22 e domenica 23 giugno si esibiranno i cappelli piumati della Fanfara dei Bersaglieri e i tradizionali corni svizzeri del Gruppo Alphorn Ensemble Engadina di Saint Moritz. Più nello specifico, nella giornata di sabato le due formazioni musicali suoneranno all’interno dell’area expo alle 17.00 per poi passare in Piazza Roma ad Aprica per il concerto previsto alle ore 21.00. Salvo un militare “Silenzio” i fiati rimarranno tranquilli nella notte e daranno invece il buongiorno al popolo di ciclisti che prenderanno il via il giorno successivo con la partenza “mattutina” in programma alle 7.30. Le prime pedalate saranno “scortate” dalla celebre corsa dei Bersaglieri. Mentre i corridori in sella sgomiteranno per guadagnare la testa della corsa, sostenitori e appassionati potranno trasferirsi sul Mortirolo per assistere all’attacco al GPM posto sulla cima del passo. Agli spostamenti hanno pensato con largo anticipo gli organizzatori e l’idea è piaciuta davvero. Vittorio Mevio sta registrando un vero boom di adesioni al servizio di navetta che traghetterà gli interessati a quota 1.852 del Mortirolo, dove a rendere ancor più caratteristica la giornata ci sarà lo stand Valtellina con le specialità locali (bresaola, formaggi, vini, ecc.) e l’accompagnamento dei corni alpini dell’Alphorn Ensemble Engadina. Ci si può ancora prenotare presso l’Ufficio Turistico di Aprica entro le ore 18.00 del 22 giugno al prezzo simbolico di 5 euro. La Granfondo Internazionale Giordana sarà la terz’ultima tappa del Challenge Giordana dopo la GF Eddy Merckx di domenica 9 giugno e prima della trentina Marcialonga Cycling Craft e della Granfondo La Pina a Treviso. È inoltre inserita nei circuiti Nobili/Supernobili e sarà valida come Gran Trofeo Multipower – Coppa Lombardia.