Pubblicità
Home Windsurf News Sunset – Lo spot sotto casa che avresti sempre voluto
Pubblicità

Sunset – Lo spot sotto casa che avresti sempre voluto

0

In un’estate in SA non troppo generosa per la frequenza di condizioni visto e considerato gli ultimi anni… le “giornate” comunque non sono mancate… una di questa è stata Sunset il 05/01/2014. Le previsioni davano tanta onda ma pochissimo vento. Il nostro collaboratore Ale Venice ci racconta come è andata. Intanto godetevi questa web preview e sul prossimo numero cartaceo ci sarà l’articolo intero. Non sarà l’ennesimo articolo sul Sudafrica, ma approfondiremo anche alcuni punti fondamentali sul trim delle tavole multi fin in relazione alla posizione del piede d’albero!

BN9G7569_FotorAlessandro Venezia a Sunset davanti a una bella bolla

Sunset – Lo spot sotto casa che avresti sempre voluto
Ero in giro per Cape Town quando Ale & Luca mi hanno chiamato dicendo: “Guarda che è entrato il vento qui a Sunset” e la prima cosa che ho pensato è stata: “Ma non lo davano così presto!” e poi mi sono lanciato verso lo spot. Mentre guidavo ho finalmente potuto provare quella bellissima sensazione che molti amici di mare e laghi spesso vivono, cioè quella di raggiungere lo spot in brevissimo tempo; avere sempre l’attrezzatura in macchina ed entrare in acqua quando c’è condizione, che bello! Normalmente mi ci vogliono ore e ore…
Altrettanto bello è arrivare sullo spot e capire che le previsioni si sbagliavano; onde grosse e vento! Avevo visto Sunset una sola volta più grosso, ma c’era vento sotto riva e i set entravano regolari. Oggi, non solo era bucato sotto, in più i set erano davvero irregolari e ognuno di loro aveva fino a 6/7 onde, difficilissimo  fare calcoli.
Che sarebbe stata una battaglia mi è stato chiaro da subito, mentre scendevo dalla collinetta del parcheggio camminando sulla spiaggia verso l’acqua con l’attrezzatura in mano ho guardato l’oceano e mi sono sentito sempre più piccolo di fronte a tutta quell’acqua e schiuma in movimento. “Oggi lottiamo ragazzi”, questo è quello che c’era dipinto sul volto di tutti noi che eravamo lì.

TESTO di Ale Venice
FOTO DI Maghi & Simone Bandini
FOTO DI WITSAND by Laura Gandolfo

BN9G7638_Fotor

DSC_0095_Fotor

DSC_0828_Fotor

DSC_0717Epic day in Sunset

IMG_1929

IMG_1796

IMG_1703Siamo sempre in SA ma mure a dritta, lo spettacolo di Witsand (@Laura Gandolfo)

 

 

Articolo precedenteClew First Back Loop
Articolo successivoUn grande successo!
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.
Pubblicità