Home Ciclismo News Tanta passione ed entusiasmo per il debutto del Giro d’Italia Amatori

Tanta passione ed entusiasmo per il debutto del Giro d’Italia Amatori

Tanta passione ed entusiasmo per il debutto del Giro d’Italia Amatori

Nello scorso fine settimana, Terni ha ospitato il debutto ufficiale del Giro amatoriale abbinato alla Granfondo Francesco Cesarini-Trofeo dell’Amore organizzata dall’Asd il Salice che ha registrato un’ottima partecipazione delle società di buona parte della penisola. Tantissime le note positive per la manifestazione dell’Asd Giro d’Italia Amatori che ha dato prova della propria capacità organizzativa proponendo un programma davvero molto ricco che si è rivelato quanto mai apprezzato da parte dei presenti. Da rimarcare l’accoglienza riservata dal comitato organizzatore (presente con un suo stand il giorno della gara e della vigilia) resa molto vitale con le foto ufficiali di rito assieme alle miss ufficiali del Giro “Martina e Alessandra” con la mascotte Canapè e alcune interviste rilasciate alle telecamere di Atlantide Video Service. Agli atleti abbonati è stato consegnato un gadget davvero ricco e originale: lo zainetto “Giro d’Italia Amatori” con all’interno una piccola confezione di olio e di vino, dolci, integratori e un buono sconto di 50,00 euro da spendere presso Redingò – uno degli sponsor del Giro amatoriale specializzato nella produzione e nella vendita di abbigliamento – il cui marchio figura nelle maglie riservate ai primi classificati di ciascuna categoria che hanno sottoscritto l’abbonamento a tutte e sei le prove di qualificazione. Per le donne abbonate, il pacco gara è stato integrato con un beauty contenente un paio di occhiali, una spazzola e prodotti di bellezza. Quella di domenica è stata la sintesi di una vera e propria festa dello sport amatoriale e che quasi sicuramente contraddistinguerà le prossime cinque tappe come vuole sottolineare Fabio Zappacenere presidente del comitato organizzatore del Giro amatoriale: “La manifestazione è filata liscia come ci si aspetta dai grandi eventi e per un giorno la mia Umbria è stata il fulcro del ciclismo amatoriale. Le persone da ringraziare sono tantissime a cominciare dall’Asd Il Salice di Diego Persichetti per la grande sinergia operativa. Il risultato finale è che siamo riusciti ad allestire un evento spettacolare con l’approdo di gente, tantissima, arrivata anche da molto lontano. Il Giro amatoriale sarà tutto all’insegna dei giovanissimi e un avvenimento che porterà il ciclismo giovanile alla ribalta negli anni a venire. Noi puntiamo ad avere al via non solo le grandi squadre ma anche ragazzi, meno giovani ed anziani che vengono a divertirsi e a correre nella massima sicurezza”. Tra gli abbonati del Giro amatoriale, menzione speciale per l’atleta Bruno Razzu (Kia Motors Cycling Team) caduto allo scollinamento di Montecastrilli riportando una lussazione alla spalla. Attraverso il suo profilo personale di Facebook ha rassicurato tutti (“Bella l’Umbria ma l’asfalto umbro mi è sembrato più tosto degli altri” è stato il suo commento dopo l’incidente) ma non sono mancati i tantissimi attestati di affetto nei confronti del corridore sardo che ha ringraziato in modo particolare il comitato organizzatore per la vicinanza e il sostegno dimostrandosi carico e positivo con l’obiettivo di ritornare molto presto protagonista sulle strade della corsa amatoriale. L’ottima organizzazione ha consentito il regolare svolgimento delle gara nella quale si sono messi in mostra diversi atleti che non sono sfuggiti all’occhio attento del commissario tecnico federale del settore amatoriale Luigi Bielli: “Una manifestazione che porterà sicuramente ad avere un bellissimo successo perché accrescerà il numero dei partecipanti. L’invito è quello di venire a gareggiare tranquillamente. Grandi le prove di Pisani nella granfondo, un ritrovato Panichi nel percorso medio con una coraggiosa fuga anche se in ritardo di preparazione per recuperare dal grave infortunio che si è dovuto arrendere da Orsini. In generale, il merito va a tutti coloro che sono arrivati a questa gara con buone gambe nonostante il maltempo dei giorni precedenti in cui è stato difficile allenarsi bene e arrivare nelle condizioni ottimali”. Il nuovo Giro d’Italia Amatori ha lo scopo di sostenere le attività di promozione dello sport tra i giovanissimi che vede il nome della gara a tappe abbinato allo slogan “insieme agli amatori per il ciclismo giovanile”. Anche il presidente FCI Umbria Carlo Roscini ha espresso il suo apprezzamento agli organizzatori: “Ritengo che sia un evento unico nel suo genere e i commenti sono stati più che positivi. Con Fabio Zappacenere abbiamo condiviso questo percorso e lo porteremo avanti fino alla fine di questa avventura. L’attività cicloamatoriale è il terreno fertile dove seminare per dare soprattutto la possibilità di raccogliere numeri importanti. Lo spirito che spinge a organizzare un evento così complesso e di grande portata è far innamorare i bambini e i giovani del ciclismo”. Mentre non si è ancora smaltito l’eco del successo della prima prova, si volta pagina per preparare in sinergia con il Pedale Chiaravallese il prossimo appuntamento con la sedicesima edizione della Granfondo del Conero-Cinelli in data 11 marzo. Sabato prossimo, presso la sala del consiglio comunale di Ancona in Largo XXIV Maggio, si terrà alle 11,00 la conferenza stampa di presentazione dell’evento valido quale prima prova del circuito Marche in Bici, seconda del Giro d’Italia Amatori e della Gran Combinata Ciclismo. Il Giro amatoriale potrà contare dell’apporto pieno dei partner pubblicitari che accompagneranno il cammino organizzativo di questa annata agonistica: Selle Smp, Acqualagna Tartufi, Costa dei Parchi (“Un Abruzzo di emozioni”), Redingò, Nuovo Parco dei Ciliegi, Giemme Sport, Domiziani Design, Rock No War (Onlus), Anna Neri-Abbigliamento per il Ciclismo, Morucci Angelo-Venturini Mario Art in Design, D’Ascenzo Bike, Cicli Cingolani, Cicli Saccarelli, Matè Bicycles, Cicli Testi, Ristorante Lu Somaru, Power Bar, Maglificio Marilina, Melania Calzature, Oliviero Sport e Frantoio Le Vecchie Giare. Sul sito sono disponibili on-line le foto della gara di domenica (fotogallery) e le classifiche dopo la prima tappa (relative ai soli abbonati).