Home Ciclismo News Team Pianeta Bici Giordana: una squadra molto attiva

Team Pianeta Bici Giordana: una squadra molto attiva

0

Team Pianeta Bici Giordana: una squadra molto attiva

Domenica 3 giugno il Team Pianeta Bici è stato ancora una volta impegnato su più fronti. Ben tre infatti le manifestazioni che hanno visti coinvolti gli atleti della formazione bergamasca. La prova che ha visto il maggior numero di partecipanti del team è stata la Vigneti d’Oltrepo Marathon di Salice Terme (Pv). La gara ha fatto registrare anche le ottime prove di Gabriele Orsi nel percorso lungo, 14° assoluto e terzo di categoria, e di Alessandro Passi e Gianfranco Pedrotti nel percorso medio, rispettivamente 17° e 42° assoluti, con i piazzamenti che sono valsi ai due il secondo e il primo posto nelle proprie categorie. Nel percorso mediofondo si sono al solito contraddistinti l’ottimo Filippo Vezzali, con il 13° posto assoluto a una manciata di minuti dai primi classificati e l’altrettanto brava Elisabetta Riccò, ottava assoluta tra le donne. Hanno tagliato il traguardo del medesimo tracciato anche Stefano Caloni (78°), Giovanni Terzi (90°), Giovanni Eusebio (228°), Cristian Rovaris (234°), Catello Massa (328°), Andrea Boschetti (436°), Angelo Mussi (533°) e Annunziato Scopelliti (535°). Hanno invece scelto il percorso granfondo Marco Figini (119°) e Giacomo Paglia (130°). Un’altra soddisfazione per il Team Pianeta Bici Giordana è arrivata dal passo più alto d’Italia, il celeberrimo Stelvio, dove era posto il traguardo della GF dello Stelvio Santini partita da Bormio (So), che ha visto Alessandro Castelanelli cogliere il 14° posto assoluto e salire sul terzo gradino del podio di categoria. Nella prova alpina bene anche Luca Magri (32°) e Riccardo Sassi (131°). Hanno partecipato alla GF Damiano Cunego di Verona, affrontando il percorso lungo, Mattia Cornelli (231°), Livio Cornelli (234°), Alfredo Scopelliti (386°), Claudio Passerini (497°) e Roberto Remartini (498°). Hanno optato invece per il tracciato più breve Angelo Agazzi (301°) e Luca Cremaschi (335°).