Home Mtb Eventi Teocchi e Beggin, arriva l’oro olimpico

Teocchi e Beggin, arriva l’oro olimpico

0

Le azzurre Sofia Beggin e Chiara Teocchi conquistano la medaglia d’oro per l’Italia nella Combinata Donne alle Olimpiadi Giovanili di Nanchino al termine di una competizione appassionante durata cinque giorni. Decisiva la corsa su strada, ultima delle cinque prove previste. Prima della partenza l’Italia si trovava al quarto posto della classifica guidata dalla Danimarca. Grazie al terzo posto di Sofia Beggin e al sedicesimo di Chiara Teocchi inn una gara che si è risolta in una gigantesca volata, l’Italia è balzata in vetta con 248 punti, davanti alla Repubblica Ceca (Barbora Prudkova, Nikola Noskova), medaglia d’argento con 230 punti, e alla Danimarca (Anna Kjaergaard Madsen, Pernille Mathiesen), medaglia di bronzo p. 225. Successo parziale per la brasiliana Ana Paula Casetta davanti alla lituana Ema Manikaite e appunto alla Beggin.

Il programma degli YOG prevedeva un concorso a squadre determinato dalla somma di quattro diverse gare di specialità (tra parentesi i punti dell’Italia): Mountain Bike XCE e XCO (40-80 pt.), BMX (12 pt.), Crono (50 pt.) e Strada (66 pt.).

Sofia Beggin, classe 1997, seguita da Davide Casarotto all’ASD Breganze Millenium, con tre gare già vinte su strada nel 2014, ha dato un grande contributo sia nel Time Trial che nel Cross Country Eliminator, mentre la Teocchi, atleta classe 1996 del Reparto Corse Bianchi ASD di Andrea Ferrero, campionessa italiana juniores ciclocross, era giunta seconda ieri nel Cross Country Olympic alle spalle della Prudkova e si era classificata 12^ nel BMX.

7La coppia maschile, formata da Manuel Todaro e Federico Mandelli chiude al decimo posto con il punteggio complessivo di 134 (20 XCO – 50 XCE – 60 BMX – 4 Crono – 0 Strada). I due azzurri non sono riusciti a cogliere punti nella corsa su strada vinta dal sudafricano Ivan Venter (Rsa) davanti al portoghese Tiago Antunes (Por) e al brasiliano Quirino Rodr Dos Santos (Bra), rimanendo intruppati nel secondo gruppo. Manuel Todaro si è classificato 23° a 11” e Federico Mandelli 39° a 24”. L’oro finale premia la continua crescita del movimento colombiano, con Brandon Rivera Vargas e Jhon Andreson Rodriguez Salazar) con 273 punti contro i 257 dei danesi Rasmus Nielsen Salling e Mikkel Honore Froelich e i 256 degli olandesi Niek Kimman e Wiebe Scholten.

Ufficio stampa Fci