TEST FANATIC STUBBY 88 LT.

0

Enea Monaco, preparatore atletico “Energia per lo Sport” e nuovo collaboratore per la rubrica “Wellness” di 4Windsurf, con la collaborazione di Surf Planet ha provato una delle tavole che stanno incuriosendo di più il pubblico, il nuovo Stubby di Fanatic. In soli 3 giorni Enea da Bologna è venuto sul Lago di Garda, ha ritirato la tavola presso Surf Planet, è andato fino alla Coudouliere in Francia per provarla ed è tornato al Lago per riconsegnare la tavola. Passione?!? Beh… tanta passione per questo ragazzone, che ci propone ora le sue impressioni di guida di questa tavola.

FOTO-1

“Il test dello Stubby è stato come quando nel lontano  1996 a Cervia ho testato uno dei primi sci Carving , è stato un salto in avanti nel mondo dello sci e nel modo di sciare. Credo che Fanatic abbia fatto la stessa cosa. Con lo Stubby ha reso più facile il modo di Surfare le onde e fare Windsurf”

DSC_9313

Sabato 16 maggio 2015, ho testato Fanatic Stubby 88 Lt. nello spot della Coudoulier, putroppo le condizioni non erano ottimali,  il vento era leggero, sono riuscito a fare una prima uscita di due ore con la 5.9, poi una seconda con un rinforzino serale con la 5.4.
Fantastica è stata la capacità di planata della tavola,  partiva subito  e raggiungeva la velocità di punta in pochi metri, mantenendo grande stabilità e facilità di utilizzo.
Incredibile è la naturale posizione per surfare le onde e la maneggevolezza che si prova nella surfata, per non parlare della facilità di planata sui chop. Solitamente qui alla Coudoulier la situazione dei chop “rompe sempre un pochino”, ma  con lo Stubby la sensazione è stata molto più piacevole del solito e si affrontavano bene. Sicuramente non posso dire di essere un grande a surfare le onde, ma con questa tavola mi sono divertito tanto, sono riuscito surfare e fare dei botom che con il quad non riuscivo. Al termine della manovra, mi accorgevo che era talmente facile che ripartivo subito per provarne un altro. E tra me e me pensavo: “Dai cavolo è così facile… dai che ci riprovo… !!!”

FOTO-5

Un’altra fantastica abilità è la capacità di bolinare, avendo un gande angolo  di bolina ti consente di ritornare velocemente in posizione e riprendere il nuovo set di onde.
La posizione sulla tavola risulta molto arretrata e questo permette curve veloci e strette, ma allo stesso tempo di avere un grande controllo. Quando finivo la strambata mi dicevo: “Tutto qui… Fantastico!!! Sto già planando sul nuovo bordo”.
Dopo averci  preso un po’ di confidenza mi sono lanciato nei primi salti; ottima la capacità di uscita dall’acqua e la semplicità nel controllo delle manovre aeree.

FOTO-6

CARATTERISTICHE PRINCIPALI:

FOTO-7 FOTO-8

 ·       Rails con profilo più dritto e parallelo, con una linea d’acqua più pulita e minore turbolenza
·       Prua corta e larghissima, (Stubby-Nose) che riduce drasticamente la lunghezza, ma non quella funzionale della tavola. Riduzione anche del peso in rotazione, permettendo velocissimi cambi di direzione e rotazione.
·       Poppa ampia a doppio diamond per la massima planata.
·       Tail-Channel a poppa, extra portanze e controllo.
·       Larghezza e centro tavola ridotta per maggiore velocità di punta e scorrevolezza dell’acqua su rail.
·       Trim  e posizione del rider arretrati, riadattati per la lunghezza ridotta delle tavole, poppa larga e linea si rocker.
·       Setup TrinFin  adatto alla poppa più larga, per generare la massima portanza, spinta e capacità di risalita.
·       V costante  con un leggero doppio concavo per facilità e controllo in planata, anche con acqua choppata.
·       Rails più pieni per maggiore stabilità, poppa sottile per ottima presa e curve radicali
·       Pinnette laterali leggermente inclinate, con bordi laterali scanalati per favorire il rilascio d’acqua e diminuire le turbolenze.

FOTO-0

È stata una fantastica giornata!
Voglio ringraziare Surf Planet e Fanatic per la prova!
Fanatic ha avuto una fantastica idea nel creare questa tavola, ma la cosa più bella è stata metterla a disposizione per una prova. Credo che anche le altre aziende dovrebbero far fare queste prove, un po’ come nel mondo dello sci, dove a fine stagione  è possibile testare gli sci per l’anno successivo…

TESTO Enea Monaco
Mail. e.monaco@operazionefitness.it
Web. www.operazionefitness.it
Web. www.eneamonaco.it

Articolo precedenteVal Senales non aprirà per la stagione estiva
Articolo successivoWindsurf Grand Slam 2015, per la terza volta in Sardegna
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.