Home Running News Tre anni di squalifica a Licciardi

Tre anni di squalifica a Licciardi

0

Tre anni di squalifica a Licciardi

La Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping ha squalificato l’atleta Devis Licciardi (tesserato FIDAL) per anni 3 (artt. 2.5 e 4.6 delle NSA e 2.5 10.6 del Codice WADA) a decorrere dal 26/09/2013 con scadenza al 25/09/2016 disponendo inoltre l’invalidazione dei risultati eventualmente conseguiti a decorrere dal 21/09/2013. Il TNA ha condannato l’atleta al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfettariamente in Euro 325,00. La Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping ha squalificato l’atleta Devis Licciardi (tesserato FIDAL) per anni 3 (artt. 2.5 e 4.6 delle NSA e 2.5 10.6 del Codice WADA) a decorrere dal 26/09/2013 con scadenza al 25/09/2016 disponendo inoltre l’invalidazione dei risultati eventualmente conseguiti a decorrere dal 21/09/2013. Il TNA ha condannato l’atleta al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfettariamente in Euro 325,00.
Il TNA – Prima Sezione – ha sanzionato anche la responsabilità della sig.ra Sara Malpetti, non tesserata per l’ordinamento sportivo, (artt. 2.8, 4.3.2 e 4.5.4 delle NSA e 2.8, 10.3.2 e 10.5.4 del Codice WAD) con l’inibizione per 3 anni e 6 mesi, a decorrere da oggi e con scadenza al 4/06/2017, a tesserarsi e/o a rivestire in futuro cariche o incarichi in seno al CONI, alle FSN, alle DSA o agli EPS, ovvero a frequentare in Italia gli impianti Sportivi, gli spazi destinati agli atleti ed al personale addetto, prendere parte alle manifestazioni od eventi sportivi che si tengono sul territorio nazionale o sono organizzati dai predetti Enti Sportivi, condannandola al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfettariamente in Euro 325.00.

Il TNA – Prima Sezione – ha sanzionato anche la responsabilità della sig.ra Sara Malpetti, non tesserata per l’ordinamento sportivo, (artt. 2.8, 4.3.2 e 4.5.4 delle NSA e 2.8, 10.3.2 e 10.5.4 del Codice WAD) con l’inibizione per 3 anni e 6 mesi, a decorrere da oggi e con scadenza al 4/06/2017, a tesserarsi e/o a rivestire in futuro cariche o incarichi in seno al CONI, alle FSN, alle DSA o agli EPS, ovvero a frequentare in Italia gli impianti Sportivi, gli spazi destinati agli atleti ed al personale addetto, prendere parte alle manifestazioni od eventi sportivi che si tengono sul territorio nazionale o sono organizzati dai predetti Enti Sportivi, condannandola al pagamento delle spese del procedimento quantificate forfettariamente in Euro 325.00.

Ufficio stampa Coni