Home Running News Tre sfide d’oro per il circuito Iaaf

Tre sfide d’oro per il circuito Iaaf

0

Tre sfide d’oro per il circuito Iaaf

Ben tre gare del circuito Iaaf Gold Label sono in programma domenica. E’ chiaro che l’attenzione maggiore è riservata alla Bmw Berlin Marathon dove il kenyano Geoffrey Mutai, uno dei grandi assenti della maratona olimpica, lancia la sfida al record mondiale che sulle stesse strade lo scorso anno è stato stabilito dal connazionale Patrick Makau in 2h03’38”, ricordando che a Boston lo scorso anno Mutai corse in 2h03’02” non ratificato. La concorrenza interna è elevatissima con Jonathan Mayio quarto a Dubai in gennaio in 2h04’56”, Nicholas Kamakya, 2h06’34”, Dennis Kimetto che a Berlino ha stabilito in 1h11’18” il primato dei 25 km, ma forse la sfida maggiore arriva dall’etiope Deresse Chimsa, 2h05’42”,dato in grandissima forma. Fra le donne torna la vincitrice 2010, l‘etiope Aberu Kebede prima in 2h20’33”, contro di lei la connazionale Alemitu Abera e le kenyane Philes Ongori e Filomena Chepchirchir, tutte sotto le 2h25’.

Sfida Kenya-Etiopia è il leif motiv anche dell’Airtel Delhi Half Marathon in India,alla sua ottava edizione. Gli etiopi EtseduTsegaye, leader stagionale con 58’46” a Praga, e il campione uscente Lelisa Desisa si dicono pronti ad andare a caccia del primato mondiale sulla distanza dei 21,097 km, Contro di loro ben 6 kenyani guidati da Ezekiel Chebii, primo a Lille in 59’05” e il tanzaniano Dickson Marwa. In campo femminile spicca la presenza di Aselefech Merga, l’etiope prima nel 2008 e 2010, che sarà accompagnata da Belaynesh Ojira quarta lo scorso anno e Yimer Wude seconda nel 2009 quando fu bronzo ai Mondiali sui 10000 metri. Dal Kenya arrivano Helal Kiprop e Caroline Kilel, la prima già vincitrice in India quest’anno, alla 10Km di Bangalore, e la Kilel prima alla Boston Marathon 2011. Sorpresa potrebbe essere la namibiana Helalia Johannes, 12esima nella maratona olimpica.

Mezza maratona anche a Lisbona (Por), la Rock n Roll Portugal Half Marathon nella quale si punta a scendere sotto l’ora a cominciare dal campione uscente, il kenyano Silas Sang , contro di lui innanzitutto l’etiope Tariku Bekele, bronzo olimpico sui 10000 e reduce dalla vittoria nel Giro Podistico di Castelbuono, che sarà al suo esordio sulla distanza. Altro big in gara il kenyano Martin Lel, già iridato sulla distanza nel 2003. L’eritrea punta sul bronzo mondiale 2005 Yonas Kifle, ma attenzione anche all’altro etiope Dino Sefir, uno dei delusi di Londra, al kenyano Jacob Kintra vincitore quest’anno della Stramilano, a Cuthbert Nyasango (Zim), 7° a Londra in maratona, e all’ugandese Martin Toroitich. Per le donne si punta sull’argento di Londra sui 42,195km, la kenyana Priscah Jeptoo che affronterà la giapponese Mizuki Noguchi, olimpionica 2004, poi  la portoghese Ana Dulce Felix.