Home Mtb News Trofeo Delcar, avversari duri per Fontana e Lechner

Trofeo Delcar, avversari duri per Fontana e Lechner

0

Trofeo Delcar, avversari duri per Fontana e Lechner

27 e 28 aprile 2013 il mondo si è dato appuntamento a Montichiari, questa piccola cittadina collocata nel bel mezzo del nord dell’Italia che fra pochi giorni ospiterà la seconda tappa delle Internazionali d’Italia Series e la prima del circuito Master MTB. Mai a Montichiari negli ultimi anni erano giunte tante richieste di partecipazione, ma c’è un dettaglio da non trascurare: il Trofeo Delcar è una gara internazionale di Classe 1 XCO, e i punti messi in palio per Junior e Open fanno davvero gola a poche settimane dal via della World Cup XCO.

Non c’è dubbio che anche il percorso sia un fattore determinante: 6 km e 130 metri di dislivello per giro, continui saliscendi, single track, ponti e salti che, parole del CT della nazionale Italiana Hubert Pallhuber, lo rendono “il tracciato italiano più vicino per caratteristiche ad una prova di World Cup“.

Da dove cominciare il lungo elenco di nomi? Dalla gara femminile, che vede al via 4 campionesse del mondo: due attualmente in carica, Andrea Waldis (Colnago Farbe Sudtirol) e la compagna di squadra Eva Lechner, iridata nella Team Relay, e due ex campionesse del mondo come XC Aleksandra Dawidowicz (Bi&Esse Carrera) e Nathalie Schneitter (Colnago Farbe Sudtirol), quest’ultima due volte “regina” del Castello Bonoris. A dar loro filo da torcere saranno la Campionessa Italiana XC Under 23 Serena Calvetti, la Campionessa Italiana Marathon Daniela Veronesi, entrambe della Torpado Surfing Shop, ma anche la slovena Tanja Zakelj dell’Unior Tools Team (che a Montichiari ha vinto nel 2009 e nel 2010 tra le Under 23) ma anche l’ex tricolore Marathon Francesca Bugnone (Paduano Martina Racing).

In gara con le Open anche gli Junior (M/F), tra i quali spiccano i campioni Italiani in carica Gioele Bertolini (Controltech Nevi) ed Emilie Collomb (Bi&Esse Carrera) e le donne master, con in testa Angela Perboni (Cicli Mata) e Samira Todone (UC Caprivesi).

E questa è solo la prova donne e Junior! L’idolo di casa Marco Aurelio Fontana guiderà il Team Cannondale Factory Racing all’assalto della prova Open maschile, ma siamo sicuri che i compagni di squadra Manuel Fumic e Anton Cooper (oltre all’Under 23 Swenson Keegan) non staranno a guardare e daranno spettacolo per strappargli la corona di re del Castello Bonoris.

Potevano mancare altri campioni del mondo? No, ovviamente! Fontana dovrà vedersela innanzitutto con gli altri nazionali Italiani che con lui hanno vinto il titolo iridato nella specialità Team Relay, vale a dire Beltain Schmid (Focus Italy XC Team, che schiera anche Fabian Rabensteiner e David Van Orsdel) e Luca Braidot (GS Forestale), ma occhio anche a Ivan Alvarez Gutierrez e Michele Casagrande (Elettroveneta Corratec), Anton Sintsov e Kostantin Chaykovsky del Titici LGL Pro Team, Yader Zoli (Torpado Surfing Shop), Martino Fruet (Arcobaleno Carraro Team), le quattro frecce all’arco dell’Avion Axevo Pro Team Mirko Celestino, Luca Ronchi, Cristian Cominelli e Giacomo Antonello, l’Hard Rock Merida con Martin Loo, e Franz Hofer dello Scott Racing Team, uno dei biker più in forma del momento.

Negli ultimi giorni si sono aggiunti anche il giapponese Kohei Yamamoto della Specialized Racing Team (prima volta di un uomo Specialized in Italia), e Stephane Tempier (BH Suntour KMC). E le iscrizioni di nomi illustri potrebbero non essere finite qua…

I vincitori delle gare Open per la prima volta verranno incoronati Re e Regina del Castello Bonoris da un gruppo di otto figuranti del gruppo “Maggio Monteclarense” i quali indosseranno costumi d’epoca e daranno vita ad una cerimonia a tutti gli effetti ufficiale.

Ed il sabato non pensiate ci sia nulla da vedere: bruciato il record di 195 bikers dello scorso anno, e tra i quasi 300 amatori in gara sabato pomeriggio saranno presenti praticamente tutti i campioni Italiani in carica.

Intanto possiamo dirlo: 27 e 28 aprile 2013, il mondo passa da Montichiari!

Info: http://www.novagliteambike.it/

Comunicato stampa