Pubblicità
Home Windsurf Eventi Trofeo Neirotti, 56 iscritti e tanti giovani
Pubblicità

Trofeo Neirotti, 56 iscritti e tanti giovani

0

Questo fine settimana si è svolto il Trofeo Neirotti presso il Circolo Surf Torbole, valevole anche come seconda tappa dell’Italian Slalom Tour circuito centro-nord. Da sottolineare il numero degli iscritti, 56, fra i quali tanti giovani. Dopo 4 tabelloni svolti, due il sabato e altri due la domenica, vince Marco Begalli, seguito dai local Francesco Prati, Thomas Fauster e Max Loncrini. Proprio Max ci racconta come è andata.

13235491_10153461645662397_8765724897267611327_oTrofeo Neirotti 2016

DAY 1
Sabato mattina appena ultimate le iscrizioni si è fatto lo skipper meeting e per le 13:30 siamo scesi in acqua per iniziare il primo tabellone. L’Ora entra decisa ma poi rimane piuttosto leggera anche se in ottime condizioni per regatare.
La prima finale vincenti è stata vinta da un velocissimo Marco Begalli seguito da Thomas Fauster e Francesco Prati.

13243776_10153460314807397_1202623116880657119_oMarco Begalli

Il secondo tabellone viene vinto da Francesco Prati che nel suo home spot è davvero quasi imbattibile, secondo posto ancora per Fauster e terzo Marco Begalli; sono loro i canditati per la vittoria finale.
La prima giornata si conclude con due tabelloni portati a termine grazie all’impeccabile organizzazione del Circolo Surf Torbole in sinergia con il Circolo Vela Arco.

13248406_10153460314677397_3592468666476311502_oFrancesco Prati

DAY 2
Domenica 22 maggio è il secondo ed ultimo giorno di gare, la giornata è bellissima e fa caldo, sembra che l’estate sia proprio iniziata, il vento è simile al giorno precedente, di conseguenza la maggior parte dei regatanti decide di entrare in acqua con la 8.6 o 9.2.
Anche per il secondo giorno sono previsti due tabelloni in modo tale da poter avere uno scarto.
Il terzo tabellone lo vince Francesco Prati dimostrando tutto il suo talento per questo sport, secondo Marco Begalli e terzo l’inossidabile Fauster.
Terminato il terzo tabellone entra letteralmente una “bomba” di Ora che con la mia 9.2 mi sembrava di essere pronto per il decollo. Rientriamo, cambiamo vele e pronti via per il quarto ed ultimo tabellone, tanti optano per una vela più piccola visto il rinforzo del vento.
Nei primi turni il vento è stato forte mentre è andato in calando per la finale vincenti.

QuartooooooMax Loncrini

Sfida secca per la vittoria finale fra Begalli e Prati, in partenza il vento era al limite, partenza comunque buona dove tutti pompavano per cercare di non restare fermi; Begalli fa una partenza molto buona esprimendo al meglio tutta la sua tecnica ed esperienza, vince la finale del quarto tabellone e si aggiudica il Trofeo Neirotti, seguito in seconda posizione da uno strepitoso Francesco Prati e il sempre presente Thomas Fasuter che si classifica terzo, al quarto posto ci sono io, soddisfatto ma c’è ancora tanto lavoro da fare.
Si fa notare Daniel Slijk, giovanissimo local di Torbole che sta dimostrando di poter andare molto forte, primo degli Junior. Anche il giovane Francesco Scagliola ha ancora una volta dimostrato un passo eccezionale. Primo degli Youth, Mattia Onali.

13221244_10153461627862397_3300900798290925998_o
Daniel Slijk

13246233_10153462322987397_3373771836306467315_oScagliola e Slijk

Il prossimo appuntamento sarà la  One Hour Classic, mi raccomando affrettatevi ad iscrivervi che non sono rimasti molti posti a disposizione.

13235651_10153460314722397_5001200078455478393_oThomas Fauster

13221435_10153461634972397_8549703494904650647_oCarlo Cottafavi, neo presidente della AICW

Da segnalare l’importante riunione dei soci AICW che si è svolta domenica mattina alle 10:30 presso il Circolo Surf Torbole. I soci hanno votato il nuovo statuto e il nuovo regolamento che tra le altre cose prevedeva anche un cambiamento di forma del ruolo del segretario di classe a presidente della AICW. Questo ruolo è ricoperto da anni da un instancabile Carlo Cottafavi che grazie al suo lavoro, e a quello del suo staff, sta cercando  di apportare continui miglioramenti al mondo agonistico del Windsurf italiano. Un ruolo non facile, che spesso deve dribblare situazioni difficili e impegnative ma che Carlo continua ad aver voglia di affrontare togliendo tempo al suo altro vero lavoro e alla famiglia. Noi di 4Windsurf, anche a nome di molti dei soci AICW, ringraziamo ancora una volta Carlo e tutto il suo staff e gli facciamo un grande in bocca al lupo per il suo nuovo ruolo di Presidente della AICW.
Questo cambiamento di forma da Segretario di classe a Presidente è stato reso necessario anche dal fatto che la AICW è l’unica associazione della FIV che gestisce più classi e più discipline.

13268080_1288199237875681_5896371788593988344_o

13235269_10153462323087397_1235644120758978162_o

TESTO Max Loncrini e 4Windsurf
FOTO Moan/CST

Articolo precedenteIn SUP con il SurfSegnana
Articolo successivoMondiali snowboard FIS in Sierra Nevada
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.
Pubblicità
Advertisement