Home Running News Tutti i particolari sulla Skampagnata Marathon

Tutti i particolari sulla Skampagnata Marathon

0

Tutti i particolari sulla Skampagnata Marathon

La Skampagnata Marathon, fedele alla sua dicitura, (anche nella sua 3a edizione) si svolge interamente tra la vastità delle campagne ragusane, soprattutto nelle “vecchie carrettiere” (oggigiorno tutte asfaltate), che contraddistinguevano le vie di comunicazione  tra l’altopiano ed il mare. Non tocca nessun Centro abitato (peculiarità per certi versi unica, in iniziative del genere) e si evidenzia soprattutto per la bellezza dei paesaggi rurali, con le lunghe “vedute mozzafiato”, delle planate collinari verso il mare, ampiamente sperimentato in iniziative spartane e pionieristiche come la “Maratona Alla Filippide” di agosto e la Hybla Marathon di gennaio.

La Skampagnata  Marathon, (anche lei fedele allo Standard “Spartano e “pionieristico” delle altre due citate Maratone ragusane) è per certi versi “la prima grande Scampagnata a trasformarsi in ultra-maratona podistica”, visto che durante tutto il tragitto, si esce fuori dai ritmi e dagli stress dei centri abitati, una momentanea corsa fuori dalla civilizzazione, in un palcoscenico naturale pochissimo massificato, e dal tempo che quasi-quasi sembra essersi fermato (o rallentato!!).

Dal punto di vista altimetrico, la Skampagnata parte ai 550 mt s.l.m di Puntarazzi, per raggiungere poi il punto più alto ( sempre dal lato di vista altimetrico) dei 578 mt s.l.m di Monte Renna al Km 11, per il resto il percorso presenta una prima parte vallonata ma con i tratti in discesa che superano quelli di salita nei primi 25 Km, e quindi si ha nel computo un’altimetria “favorevole”, poi il rientro a Puntarazzi con lunghi falsopiani collinari a bassa pendenza, mentre al Km 34 quando si conclude il tratto “in linea” col rientro a Puntarazzi, il circuito finale (molto favorevole) di Km 4 (pressocchè piatto con leggeri declivi in discesa all’1%) studiato apposta per render meno faticoso il finale dei maratoneti e dei cinquantisti, ed anche con la possibilità di ristori pressocchè ogni 2 km, che nei finali di una prova di Ultra, possono sempre ritornare utilissimi.

Rispetto alle passate edizioni, i tratti in salita di un certo impegno son tutti concentrati nei primi chilometri, ma con la formula scelta quest’anno, in pratica quelle che erano le salite più toste si trasformano a ritroso, in comode discese,e il percorso dell’edizione 2013, è senz’altro il più scorrevole finora mai testato. Pochissimi i “mangia e bevi” superiori  ai 500 metri di lunghezza, e tutti immersi tra carrubeti ed uliveti, e soprattutto con i tipici “muretti a secco”, le vecchie masserie e le sontuose ville rurali a far da cornice. Alla fine, con la Skampagnata Marathon, siamo in presenza di una “Atipica” ECO-MARATONA tutta in asfalto, con i podisti accompagnati pressocchè in tutta la lunghezza dei 50 Km, dai dedali dei “muri a secco”, quasi come una Grande Muraglia, ad esser sempre accanto come prezioso punto di riferimento. Trattandosi di una ECO-Maratona (seppur tutta in asfalto…!!), le cifre dei dislivelli positivi e negativi costituiscono di sicuro un prezioso parametro per chi vi voglia prender parte: 313 sono i metri di Dislivello Totale in SALITA, mentre 428 sono i metri di Dislivello Totale in DISCESA .Non siamo certo in presenza di percorsi come la “Pistoia-Abetone”, Ultra-maratone alpine e altre, (sicuramente molto più duri dal punto di vista altimetrico), ma in un tracciato “unico”, che predilige soprattutto le peculiarità paesaggistiche, più che la monotonia di lunghi “piattoni” senza tante e particolari stimolazioni visive. Alla fin-fine è proprio questo  lo Spirito della SKAMPAGNATA Marathon, una grande scampagnata che si trasforma in maratona podistica,  mettendo il paesaggio e l’ambiente circostante al di sopra dei “minuti al chilometro” o del VO2 max, e altre cifre tecniche  equipollenti.

La quota di partecipazione è 10,00 Euro, (per la  50 Km e la 42,195 Km); 5,00 Euro per la Handy-Bike, 2,00 Euro per le prove collaterali sui 12 e 4 km, con il ricavato delle Iscrizioni che verranno devolute in Solidarietà per l’acquisto di Defibrillatori di Pubblica Utilità al “Progetto 4S” che nella medesima giornata svolgerà un altro grosso Happening natalizio di Solidarietà nel Centro di Ragusa Città.

IMPORTANTE: Chi partecipa e conclude sia la Skampagnata di 50 Km che il percorso di 42,195 Km avrà automaticamente il “Bonus” di poter partecipare Gratis alla susseguente Maratona Ragusana sui 42,195 (La 11^Hybla-Marathon del 12/1/2014 vedi sito www.hyblamarathon.it).

Raduno dalle ore 7:00 C/o Domus Aurea Resort a Puntarazzi (Periferia di Ragusa Sud): Partenza unica Prova sui 50 Km, 42,195 Km e Handy-Bike di 35 Km alle ore 8:00 del 22/12/13 mentre le Prove sui 12 Km e sui 4 Km, partiranno alle ore 10:30.

Comunicato stampa