Home Ciclismo News Un mare di premi alla Granfondo Noberasco

Un mare di premi alla Granfondo Noberasco

0

Un mare di premi alla Granfondo Noberasco

La frutta secca e la frutta disidratata sono l’alimento ideale per gli sportivi. Albicocche, datteri, fichi, uva sultanina sono un’ottima fonte di energia a pronto utilizzo ad alta densità energetica (elevato apporto in zuccheri e fibra in poco volume) e di sali minerali (come potassio, calcio, magnesio, ferro) utili a chi pratica sport. Mandorle, nocciole, noci e pinoli, invece, ricchi di vitamine e minerali, di fibre e di grassi essenziali, assicurano la quota necessaria di grassi “buoni”, proteine (soprattutto i pinoli), sostanze antiossidanti e micronutrienti. Preziosi alimenti, che aggiunti a frutta fresca, yogurt e cereali, forniscono una  colazione energetica e perfettamente bilanciata. Consumati da soli, almeno 2 ore prima di una prestazione sportiva intensa, aumentano notevolmente l’apporto energetico utilizzabile dall’atleta. La frutta Noberasco sarà quindi la base delle premiazioni alla Granfondo Noberasco del prossimo 23 settembre, che distribuirà ricchi cesti di prodotti, accompagnati da materiale tecnico. A salire sul palco saranno i primi tre uomini e le prime tre donne assoluti, i primi cinque classificati di ogni categoria, le prime tre società per numero di partenti e il  concorrente più giovane al quale verrà consegnato il “Trofeo Samuele Colombo”. Si ricorda la prima novità di questa edizione riguardante il percorso che sarà unico, di 116 chilometri, per un dislivello complessivo di 2144 metri. Altra novità sarà la partenza, che avverrà alle ore 9.30 dal Lungomare Cristoforo Colombo, mentre l’arrivo sarà posto in fronte allo stabilimento Noberasco come sempre.