Una domenica d’Oro e Jolly

0

Domenica 6 novembre a Imperia (Liguria) alla mitica Spiaggia d’Oro è stata una spettacolare giornata di Windsurf. Spettacolare perché le condizioni di vento e onda erano ottimali, spettacolare per la quantità di surfisti che sono arrivati da tutto il nord d’Italia, molti altri anche ad Andora, e spettacolare per il clima: temperatura che ha sfiorato i 20° gradi e acqua decisamente piacevole!

Spiaggia d'Oro_GuazzaMatteo Guazzoni in splendida forma. Big News in arrivo per lui… stay tuned!

Procediamo come al solito con ordine, il nostro programma era ben chiaro e lo avevamo descritto anche nel WIND ALERT di venerdì pomeriggio… e anche questa volta le nostre previsioni si sono “magicamente” avverate!

Spiaggia d'Oro_PedraniMattia Pedrani

Venerdì pomeriggio partenza da Torbole per raggiungere Matteo Iachino per la sua festa di celebrazione del Titolo di Campione del Mondo ad Albissola Marina, CLICCA QUI per il report della serata.

Spiaggia d'Oro_ChristianChristian Ferraro

Il sabato era la giornata X, avevamo scritto nel WIND ALERT che se saremmo stati fortunati il vento di libeccio sarebbe arrivato prima del buio. Ebbene, ci presentiamo alla Spiaggia d’Oro a Imperia verso l’ora di pranzo e con piacere notiamo che il mare pompa già belle onde e ci sono un bel po’ di surfisti in acqua. Sfruttano la destra della baia con onde destre abbastanza regolari e devo dire che ho visto fare ottimi numeri. Ma di vento nulla… come era facilmente prevedibile con tutte quelle nuvole/pioggia. Tantissimi amici sono già arrivati a Imperia per non perdersi la domenica e verso le 16:00 iniziamo un allegro aperitivo (veramente a quell’ora non sapevamo se prendere un tè o uno spritz… dovevamo in qualche modo far passare la lunga giornata di attesa). Alle 18:00 arriva il diluvio, entra addirittura acqua nei locali. Alle 20:00 una bella pizza in compagnia ed ecco il tanto atteso libeccio arrivare. Fossimo stati in un altro periodo dell’anno, forse ci sarebbe scappata l’uscita al tramonto.

Spiaggia d'Oro_DossiAlessandro Dossi

Domenica, alle 8:15 siamo sullo spot e troviamo libero uno degli ultimi parcheggi… Il vento c’è, le onde pure e in un attimo armiamo la 4.5 con tavola wave media e entriamo in acqua. Condizione in rapido miglioramento e verso le 12:00 la Spiaggia d’Oro da il meglio di se. Vento fin sotto riva ideale per saltare, onde sul metro e mezzo forse due da surfare, non troppo piccole e non troppo grandi per rendere l’uscita difficoltosa. Era da tempo che non vedevo una giornata così divertente alla d’Oro, due salti a bordo e a ogni rientro almeno un’onda da surfare. Lo spot era completamente pieno e ci saranno state in acqua quasi 150 vele e una decina di kite. Anche rispettando le regole di precedenza tra le onde a volte la situazione era un po’ complicata… ma poco importa la condizione era talmente bella che il divertimento non è mancato per nessuno. Unico quasi dramma della giornata. Laura una ragazzina di 17 anni rompe il boma fuori. Un kite la aiuta portandole il materiale ancora più al largo per evitare di farlo finire sulle rocce del molo sottovento (scelta davvero ottima… alla d’Oro ricordatevi che se per disgrazia state finendo sul grande molo sottovento, l’unica soluzione è quella di seguire la corrente e nuotare verso il largo e cercare di fare il giro da fuori del molo e entrare dal porto). Laura torna in spiaggia a nuoto ma senza attrezzatura, persa! Dopo un po’ con grande fortuna Laura ritrova la sua attrezzatura, praticamente intatta (boma rotto ovviamente e solo un ferzo della vela da cambiare), alla spiaggia della Rabbina, circa 2 km più sottovento!

Spiaggia d'Oro_VeniceAle Venezia

Torniamo a noi… alle 14:00 pausa pranzo e in molti iniziano a cedere alla stanchezza e a uscire dall’acqua, già pienamente soddisfatti della giornata. Dopo una breve pausa, avevamo già 5 ore di windsurf sulle spalle, rientriamo in acqua assieme ai pochi rimasti. Come da consuetudine le onde iniziano a migliorare ancora di più regalando dei set veramente interessanti da surfare e il divertimento sale alle stelle. Alle 17:00 chiudiamo lo spot e il team 4Windsurf esce dall’acqua per ultimo dopo 8 ore di windsurf (veramente una giornata straordinaria sotto tutti i punti di vista). Solito aperitivo in zona e poi rostellata tra amici!

Spiaggia d'Oro_DeRoxAlessandro Mazzetti “DeRox”. PS: Lunedì si è purtroppo infortunato il ginocchio atterrando da un Back Loop

In spiaggia tantissimi fotografi, abbiamo scelto di proporvi qualche scatto di Gino Tumbarello e Luca Germi. Come ciliegina sulla torta… in acqua alla Spiaggia d’Oro anche il Campione del Mondo Slalom PWA 2016: Matteo Iachino!!! Matteo se la surfa alla grande anche in Wave (e in surf da onda…)

Spiaggia d'Oro_Iachino 2Matteo Iachino, Campione del Mondo Slalom PWA

Lunedì… avevamo scritto nel nostro WIND ALERT del possibile jolly, una coda di libeccio/ponente per il mattino… noi non avevamo più controllato le previsioni dal venerdì pomeriggio dalla nostra partenza da Torbole, avevamo detto che rimanevamo tre giorni alla d’Oro in pianta stabile e così abbiamo fatto. Quindi qualunque cosa avesse fatto era semplicemente un regalo. Ancora una volta alle 8:15 arriviamo in spiaggia e notiamo subito un bel vento ma che taglia fuori… troppo da ovest, e ancora qualche onda carina. Ci accomodiamo al bar/ristorante Bagni Oneglio (quelli che ci permettono di vedere in tempo reale cosa accade dalla loro webcam sempre attiva), inizio a lavorare un po’ al computer, è pur sempre lunedì mattina e qualcuno che aggiorna il sito ci vuole… e dopo un paio di orette davanti al monitor alzo lo sguardo dal mio tavolo in veranda affacciato al mare… ed ecco che il vento in pochi secondi ruota più da mare e arriva in spiaggia. Chiudo il computer e dopo cinque minuti siamo già in acqua che planiamo a stecca con le 4.7. Ancora una volta buone onde da surfare e saltare… meno di domenica ma comunque sufficienti. Ecco il nostro jolly! Alle 14:00 esausti usciamo dall’acqua… pranzetto ai bagni Oneglio con qualche buon amico di vecchia data e poi ci attendono i 440 km per tornare a Torbole. Un weekend allungato… perfetto! Ora ci attende un’altra trasferta per la finale del Campionato Italiano Wave 2016 in Sardegna… tra poche ore ci rimetteremo nuovamente in viaggio.

Spiaggia d'Oro_Dossi2Michele Dossi

Spiaggia d'Oro_GiorgioneGiorgio Alberti

Spiaggia d'Oro_Luca GrassoLuca Grasso

Spiaggia d'Oro

FOT O DI Luca Germi, Gino Tumbarello

Articolo precedente
Articolo successivoParrot Bebop 2: foollow Me GPS e Visual Tracking
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.