Home Running News Una pioggia di maratonine invernali

Una pioggia di maratonine invernali

0

Una pioggia di maratonine invernali

Inizia l’ultimo mese di gare ma il calendario delle mezze non si assottiglia, anzi: a Vidor (Tv) quarta edizione della Prosecco Run, al suo esordio però sulla nuova distanza dei 21,097 km e doppietta dei corridori kenyani con Nixon Kipkemoi Sigei (Athl.Terni) primo in 1h08’19” con 4” su Matthew Kiprotich Rugut (Atl.Futura) e 1’05” sul marocchino Abdoulla Bamoussa (Atl.Brugnera), quarta piazza per David Daris (Pod.Fiamma Trieste) in 1h13’14”. Gara femminile alla kenyana Eunice Chebet (Atl.Futura) in 1h20’04” con Giovanna Ricotta (Salcus) a 55” e Ana Nanu (Gs Gabbi) terza a 5’18”.In 634 al traguardo.

In Emilia Romagna la Maratonina di Voltana vede il marocchino Yassine Kabbouri (Atl.Gran Sasso) e l’italiano Hakim Radouan (Atl.Cebrano) giungere insieme al traguardo dopo una gara in coabitazione. Il tempo è uguale, 1h08’42”, ma i giudici decretano vincitore Kabbouri. Terzo Manuel Biagiotti (Sacmi Imola). Nuovo successo sui 21,097 km per Isabella Morlini (Atl.Scandiano) prima in 1h19’49” con Rosa Alfieri (Reggio Event’s) a 2’37” e la slovena Aleksandra Fortin (Jalmicco Corse) a 5’12”. Arrivati in 485.

Due mezze maratone nella stessa città: è quanto successo a Roma dove si è disputata la prima Mezza Roma Run con un podio tutto del Nord Africa. Successo al nazionale algerino Tayeb Filali (Acsi Campidoglio Palatino) in 1h11’10” in volata sul marocchino Said Douirmi (Atl.Colosseo 2000) accreditato dello stesso tempo. Terzo l’altro marocchino Mohammed Qattam (Fartlek Ostia) a 1’15”, quarto Giovanni Germani (Pol.Atl.Ceprano) a 6’53”. Prima donna la russa Elvira Seferian (Running Evolution) in 1h29’44” con 10’47” su Patrizia De Acutis (Forum Sport Center) e 11’31” su Valeria Vergari (Due Ponti). Arrivati in 241.

A pochissimi km di distanza la terza edizione della Mezza a Staffetta, all’impianto Paolo Rosi con squadre di quattro frazionisti ognuno chiamato a completare una frazione di 5,250 km circa. Primo il Roma Road Runners Club (Vincenzo Ciurleo, Giulio De Pascale, Virginia Petrei, Vito Mustazza) in 1h13’58” con 30” sull’Us Roma 83 Blacks (Simone Piferi, Fabio Riccitelli, Paola Salvatori, Marco Piccolino) e 1’48” sulla Mista 10 Rcf (Corrado Linari, Claudio Vari, Roberta Boggiatto, Emiliano Fossatelli). 91 le squadre al traguardo e miglior tempo parziale per Luca Tassarotti (Santa Marinella Athl.Club) in 16’44” e Paola Salvatori in 19’31”. Nello stesso ambito si è disputata anche la Run for Autism, su un solo giro: primo Andrea D’Offizi (Pod.Solidarietà) in 19’22” davanti a Ismaele Trono (Lazio Runners Team) a 9” e Carmine Petracca (Gs Pizzeria Il Podista) a 19”, ma preceduto quest’ultimo anche da Pamela Gabrielli (Pol.Borghesiana) che in 19’34” ha vinto la prova femminile con 4’09” su Gabrieola Bustos (Reti Runners Footworks) e 5’21” su Anna Napolitano (Villa Ada Green Runner).

21 km anche per il Trail dei Due Laghi, ad Anguillara Sabazia (Rm) e vittoria conb la nuova società per Alberico Di Cecco (Majella Sporting Team) in 1h21’52” davanti ad Alessandro Galizzi (Atl.Isola d’Elba) a 42” e Claudio Ciccotelli (Acsi Campidoglio Palatino) a 1’20”. Ginevra Benedetti (Atl.Sciuto) è prima fra le donne in 1h43’31” con 4’16” su Ivanna Fedorak (Atl.Isola d’Elba) e 5’51” su Simona Ambrosini (Lbm Sport). 533 classificati.

In Puglia Gianmarco Buttazzo ha bagnato con un’altra vittoria la sua fresca convocazione per gli Europei di cross di domenica a Belgrado. A Corigliano d’Otranto il corridore dell’Atl.Casone Noceto, campione italiano della specialità, si è aggiudicato la 15esima Half Marathon della Grecia Salentina in 1h10’38” con 3’27” su Daniele Miccoli (III Regione Aerea Bari) e 7’33” su Cristian Bergamo (Cus Lecce). Gara femminile a Paola Bernardo (Atl.Amatori Corigliano) confermatasi sul trono della gara in 1h26’09” con 2’20” su Elisabetta Curridori (Atl.Guspini) e 6’12” su Daniela Hajnal (Atl.Capo di Leuca). I finisher sono stati 663.

Pioggia protagonista della prima edizione della Maratonina del Vino, disputata a Marsala (Tp) e valida quale prova di chiusura del GP Sicilia. Primo posto per l’azzurro dei 3000 siepi Yuri Floriani (FF.GG.) che in 1h09’01” ha avuto ragione per 2’49” di Vito Massimo Catania (Atl.Am.Regalbuto) e per 3’38” si Filippo Porto (Gs La Volata). A Tatiana Betta (Posd.Messina) la vittoria femminile in 1h22’35” con un minuto su Angela Rinicella (Esercito) moglie di Floriani, terza Irene Susino (Sport Nuovi Eventi) a 5’41”. Classificati in 586.

Successo a sorpresa per Michele Merenda nella sesta CagliariRespira, nel capoluogo sardo dove il corridore del Cagliari Marathon Club ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1h11’18” con 5” sul favorito marocchino Abdelkebir Lamachi (Runner Sassari), terzo Giuseppe Mura (Futura Cagliari Solidarietà) a 6”. La campionessa italiana Claudia Pinna (Cus Cagliari) non si è fatta sfuggire la vittoria nella maratonina di casa, in 1h18’19” con 2’23” su Roberta Ferru (Atl.Olbia) e 5’43” su Cinzia Meloni (Pod.San Gavino). Arrivati in 860.

Per il resto si correva in Campania la Quattro Passi per Montemiletto, prova con un passato nella Fidal nazionale. Sui 10 km primo posto per il kenyano Paul Sugut (Atl.Lib.Orvieto) in 33’27” con 26” sul marocchino Hamid Kadiri (Fiamme Argento), terzo Antonello Landi (Atl.Potenza Picena) a 47”. Prima donna la kenyana Jane Chelagat (Gs Lammari) in 38’10”, alle sue spalle la marocchina Siham Laaraichi (Napoli Nord Marathon) a 2’28” e Cathy Barbati (Tifata Runners Caserta) a 6’58”. Al traguardo in 350.