Home Running News Villari e Chiolo in una bella Stramilitello

Villari e Chiolo in una bella Stramilitello

0

Villari e Chiolo in una bella Stramilitello

In una giornata di vento forte e afoso, su di un circuito impegnativo di 1.000 metri, che si snodava tra monumenti in stile barocco e tra le vie più suggestive di questo piccolo centro del calatino, si sono sfidati oltre cento atleti arrivati da tutte le province siciliane e non solo (al via anche tesserati di società del centro-nord come l’Atletica Vighenzi Padenghe e società podistiche del Lazio). Il tutto è stato condito dalla solita splendida cornice di pubblico che quest’anno è accorso più numeroso che mai, sostenendo con grande entusiasmo la carovana di podisti. Successo annunciato dunque e puntualmente arrivato per la 29esima edizione della Stramilitello, andata in scena sabato scorso, e che anche quest’anno, è stata resa possibile grazie al patrocinio del Comitato per i Festeggiamenti Patronali del Santissimo Salvatore, all’A.S.D. Polisportiva Libertas Militello ed alla collaborazione della FIDAL Catania. 29 storiche edizioni con quella appena conclusa sicuramente una delle  meglio riuscite della sua lunga e gloriosa storia.

La gara è stata valida come quarta prova del 10° Grand Prix Provinciale CT di Corsa A/Master: I sodalizi, come già detto sono giunti da un po tutta l’isola, da Siracusa l’Archimede e l’ASD Ortigia Marcia, da Palermo il GS Dil.Vergine Maria), da Trapani il GS 5 Torri, da Agrigento l’ASD Valle dei Templi, da Messina il Marathon Club Taormina, da Caltanissetta l’Atletica Gela con i fortissimi giovani atleti delle società Atletica Young Runner Gela (allenati da Massimo Bianca) e dell’Atletica Mazzarino di Franco Giannone. E poi le società etnee, tante e agguerritissime. Da registrare anche le prove convincenti degli atleti di casa: Paolo Burtone (tra gli organizzatori con il fratello Antonio e Danilo Laganà del Comitato del SS.Salvatore) e Salvatore Passarello della Libertas Militello 3° nella Cat. TM, ed Alessandro Cassarino della Militello Triathlon 3° nella Cat. M35. Anche quest’anno la presenza di atleti Assoluti di spessore ha alzato il livello di questa edizione: tra gli uomini si è imposto, nella batteria principale (6.000 metri), il catanese Fabio Villari, tesserato con l’Atletica Brugnera Friulintagli, vincitore nel 2013 dei campionati italiani di Duathlon. Villari ha infiammato il pubblico con un testa a testa nei primi giri con Ludovico Cinardo dell’Atletica Mazzarino che ha vinto la sua batteria sui 4.000 metri. Ottimi i piazzamenti di Giovanni Manduca (secondo) della 5 Torri Trapani che ha mosso i primi passi con le giovanili della locale Libertas Militello, terzo Roberto La Mattina (Atletica Sicilia), quarta piazza per Mario Florio (Atletica Virtus Acireale). Buone prestazioni anche per  Roberto Bruno (AM), Rocco Moscato (AM) e Salvatore Tilaro dell’Atletica Young Runner Gela.

Tra le donne si è ripetuta, dopo l’affermazione nella scorsa edizione, Giusy Chiolo, vincitrice incontrastata della gara femminile.

Spettacolari anche le gare giovanili con le società Atletica Young Runner Gela, Corri Niscemi e Atletica Mazzarino che hanno dominato la scena vincendo in quasi tutte le categorie e con le ottime affermazioni degli atleti locali della Militello Triathlon soprattutto nelle categorie Esordienti e Ragazzi. Anche tra i giovanissimi timbro dell’Atletica Vighenzi Padeghe con il 3° posto tra le Cadette della piccola Annalisa Polito, preceduta da Siria Salemi dell’Atletica Mazzarino e da Concetta Emmanuello dell’ASD Atletica Young Runner di Gela.

Ad infiammare il pubblico presente la gara dei minicuccioli della Militello Triatlhon allenati da Paolo Cassarino che ha fatto da prologo alla manifestazione.

Una manifestazione, dunque, così come sottolineato dagli stessi organizzatori, che anche quest’anno, nonostante la concomitanza della  Napola-Mokarta, ha superato ogni più rosea aspettativa, merito di tutti coloro che hanno lavorato e lo hanno fatto duramente, per la buona riuscita dell’evento;  novità di quest’anno il cronometraggio elettronico l’apporto di uno speaker competente come Giovanni Melfa. Il tutto mirato alla ricerca del continuo miglioramento pensando già alla 30esima edizione che, promettono gli organizzatori, non finirà di stupire…

Michele Amato – Siciliarunning