Pubblicità
Home Windsurf Eventi Windfestival 16, una splendida manifestazione
Pubblicità

Windfestival 16, una splendida manifestazione

0

A Diano Marina (Liguria) da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre si è svolto il Windfestival, manifestazione organizzata da Valter Scotto e Andrea Ippolito con il grande supporto di tutto il loro staff WF16. Sono state tre giornate di Sport, di intrattenimento e di festa dove il golfo dianese ha regalato ai tanti espositori (Windsurf, SUP, Kite e Surf) e al pubblico un inaspettato prolungamento d’estate. Ospite d’eccezione domenica anche Alessandra Sensini, Campionessa Olimpica Windsurf, che ha presenziato alla manifestazione e premiato la prima regata al mondo per amputati del progetto “Corri sull’acqua…Windsurf 4 Amputees” di Francesco Favettini. Procediamo però con ordine.

20161002_0114-2_phemanuelacauli_lAlessandra Sensini con Andrea Ippolito, Robert Hofmann e Andrea Giudici

20161002_0004-2_phemanuelacauli_l

DAY 2, sabato 
Dopo una prima giornata, venerdì, ricca di vento e sole, CLICCA QUI, dove i vari espositori ne hanno approfittato per preparare al meglio i propri stand, da segnalare l’organizzazione dei ragazzi di ZZ Surf con il loro stand “Orange Power” con i marchi Loft Sails, Attitude e Unifiber capitanato da Maurizio Andreello e Robert Hofamann supportati dallo staff ZZ Surf.

20161001_0059-2_phemanuelacauli_lLo staff di ZZ Surf

La giornata di sabato, dopo il difficile risveglio con i postumi della serata precedente di festa scatenata sulla spiaggia di Diano Marina, si presenta molto calda fin dal mattino con un cielo leggermente più coperto. Probabilmente è stata la giornata con l’afflusso maggiore di pubblico. L’organizzazione del Windfestival ha riempito l’intera giornata con eventi, dimostrazioni e intrattenimenti vari per il pubblico. Ottimo lavoro dello speacker Francesco Bregolin, co-organizzatore dell’evento, supportato dall’instancabile Andrea Ippolito. Valter Scotto invece era il punto di riferimento in acqua. Sempre attivo sulla moto d’acqua per sistemare la rampa per i salti, che purtroppo alla fine a causa delle condizioni non è stata possibile utilizzare, oppure per trainare per session di tow-in i freestyler Rossel Bertoldo e Gigi Madeddu della scuola Sa Barra Windsurfing Club.

20161001_1143_phemanuelacauli_lRossel Bertoldo No Hand Burner

Sul panorama SUP, Federico Esposito vince la Sprint Race.
Nel pomeriggio una divertente ondina di mezzo metro ha permesso ai tanti SUP di divertirsi in acqua. Tutti gli stand con le tavole da SUP a disposizione le hanno fornite gratuitamente agli interessati e lo splendido golfo dianese si è riempito magicamente di SUP, un vero spettacolo!

20161002_0100_phemanuelacauli_lFederico Esposito

Aperitivo in spiaggia, cena in uno dei tanti e ottimi ristoranti di Diano Marina e poi ancora un’altra scatenata festa in spiaggia fino a notte fonda.

DAY 3, domenica
Ancora sole e caldo, splendida giornata estiva ideale anche per fare il bagno. L’ultima giornata del Windfestival è dedicata anche alle competizioni: la Beach Race del Campionato Italiano ISUPA, la prima regata al mondo per amputati, CLICCA QUI, e il bikini contest.

20161002_0046-2_phemanuelacauli_l

Grazie alle condizioni favorevoli del mare e del vento,  alle 11:30 è iniziata la prima regata al mondo per amputati, progetto seguito con passione e professionalità da Francesco Favettini. Regata vinta da Dario. Premiazione sul palco per i ragazzi del progetto “Corri sull’acqua…Windsurf 4 Amputees” con Alessandra Sensini come special guest.

20161002_0077_phemanuelacauli_l

20161002_0226-2_phemanuelacauli_l

20161002_0222-2_phemanuelacauli_lAlessandra Sensini per “Corri sull’acqua…Windsurf 4 Amputees”

Alle 12:00 sotto la direzione del Race Director Mauro Terlizzi, è partita la gara di SUP valevole come finale del Campionato Italiano Beach Race ISUPA, partenza dalla spiaggia e un percorso di 5 giri per la categoria Race e di soli 2 giri per gli amatori. Vince con un gran distacco Federico Esposito, seguito da un giovanissimo ragazzo francese di soli 14 anni, Jole Langois. Al terzo posto Nicola Zamuner.

20161002_0107_phemanuelacauli_l

Nel pomeriggio ancora tanto SUP, un po’ di Windsurf grazie al leggero vento termico da sud-ovest, e ancora tanta gente in visita agli stand.
Verso le 16:00 il tanto atteso bikini contest vinto da Valeria che si aggiudica una settimana a Tenerife e poi le premiazioni finali e l’arrivederci al prossimo anno.

20161002_0266-2_phemanuelacauli_l

20161002_0268-2_phemanuelacauli_l

Il nostro punto di vista
Il Windfestival è un appuntamento per non irrinunciabile. Siamo media partner fin dalla sua prima edizione nel lontano 2000 in cui i nostri predecessori avevano creduto fin dall’inizio in questa manifestazione, che a quei tempi si svolgeva a Imperia. Da quando il WF è stato spostato a Diano Marina sotto la direzione Ippolito/Scotto noi abbiamo continuato questa collaborazione tra WF e 4ActionSport.

20161001_0742_phemanuelacauli_lValter Scotto

Nelle tre giornate molti di voi ci siete venuti a trovare al nostro stand facendo il carico di riviste e avete usuffruito della nostra promozione per gli abbonamneti. È stato un piacere parlare con ognuno di voi e ancora grazie per il vostro affetto alle nostre riviste. Abbiamo avuto anche dei “piccoli” aiutanti al nostro stand che ci sostituivano quando dovevamo allontanarci. Ebbene si perche per noi il WF rappresenta anche il momento dell’anno in cui possiamo incontrare tutti i responsabili dei vari brand e iniziare a buttare giù le basi per pianificare l’anno succesivo e ascoltare i loro suggerimenti per il lavoro fatto nell’anno in corso. Inoltre al WF i vari marchi presentano le loro novità ed è occasione per noi per fare qualche intervista o approfondimento. Il tempo qundi non basta mai per fare tutte queste cose!
Il WF è anche l’occasione per rivedere tanti amici e trovare un po’ di tempo da trascorrere insieme, magari alla sera con una birra in mano. Non per ultimo il WF rappresenta per noi anche la possibilità di scambiare 4 chiacchiere con i responasabili di altre riviste/web italiani.
L’unico rammarico è di non essere riusciti a provare la rampa, le condizione non ce lo hanno permesso… ci riproveremo il prossimo anno!

20161001_0236-2_phemanuelacauli_lWindcam

20161001_0229-3_phemanuelacauli_liParassiti

Nei prossimi giorni continueremo a proporvi qualche approfondimento sui materiali che abbiamo visto in spiaggia a Diano Marina e più ci hanno incuriosito, come le prime nate del nuovo brand di Arelio Verdi: AV Boards (CLICCA QUI). Stay tuned…

20161001_0216-3_phemanuelacauli_lAurelio Verdi AV-Boards

20161001_0032_phemanuelacauli_lAndrea Ippolito

Un ringraziamento particolare ad Alessandro Comerlati e ai suoi XPouf per aver reso ancora più confortevole il nostro stand. Facebook page.

img_3408

Le dirette Facebook di 4Windsurf…

FOTO Emanuela Cauli/Windfestival

Articolo precedenteAnsia da prestazione? si può e si deve gestire
Articolo successivoIl 23 ottobre Noi Con Voi: tutti in bici per i comuni terremotati
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.
Pubblicità
Advertisement