401 concorrenti per un Mondiale Techno 293 da primato, Brest

22/07/2014
scritto da Fabio Calò

401 concorrenti per un Mondiale Techno 293 da primato a Brest (Francia), 33 atleti italiani in gara. Concluse le operazioni di verifica delle preiscrizioni e raccolte le ultime adesioni, i partecipanti ai Campionati Mondiali Techno 293 che si stanno svolgendo in Francia da lunedì 21 a sabato 26 luglio, hanno infranto la barriera dei 400 concorrenti. Solo quattro anni fa a Martigues, quando si superò quota 300, tutti gridarono al miracolo, cercando il pelo nell’uovo di alcune circostanze favorevoli, come una folta presenza di atleti della nazione ospitante, la facilità delle connessioni nella zona di Marsiglia, l’indubbio fascino di quell’angolo del Mediterraneo. Ma ogni anno gli atleti ai Mondiali Techno (disputati in Europa) sono cresciuti di numero, così come è  in espansione il lotto delle nazioni e dei continenti. Davvero Techno 293 è oggi una realtà unica nel suo genere, perché aumenta progressivamente a dispetto delle crisi economiche e riesce coinvolgere sempre nuovi paesi.
I numeri parlano da soli: 99 under 15 maschili, 35 under 15 femminili, 157 under 17 maschili, 72 under 17 femminili, 38 Plus, per un totale complessivo di 401 concorrenti in acqua.

brest 2

La nostra rappresentativa come da tradizione è  una delle più numerose.
Under 15 maschile: Filippo Feri di Marina Julia, Riccardo Onali di Cagliari, Riccardo Renna di Torbole e Michele Ricci di Ancona nella flotta blu;  Simone Montanucci di Civitavecchia, Nicolò Renna di Torbole, Giorgio Stancampiano del Lauria Palermo, Edoardo Tanas di Malcesine e Federico Vetro di Palermo nella flotta gialla. Nove atleti, presenti i primi quattro e il settimo classificato in ambito maschile al recente Trofeo di Classe a Bracciano (articolo completo sul numero di 4Windsurf di agosto-settembre).

IL VIDEO DEL DAY 0 (6) by Patrick Pollak.

 

 

Under 15 femminile: Marta Bonetti di Marina Julia, Virginia Ganna di Cagliari, Alessandra Papitto della LNI Ostia, Giorgia Speciale di Ancona e Marta Tanas di Malcesine. Cinque atlete con la campionessa europea in carica e mondiale uscente, alla caccia di nuovi allori, e altre windsurfiste in prospettiva top ten.
Under 17 maschile: Antonino Cangemi del Lauria Palermo, Arturo Bevilacqua di Marina Julia, Nicolas Di Pauli di Caldaro, Jacopo Renna di Torbole, Francesco Tomasello del Lauria Palermo e Alberto Zerillo dell’Albaria Palermo nella flotta blu; Carlo Ciabatti di Cagliari, Alberto Diviacco di Marina Julia, Roberto Di Stefano dell’Albaria Palermo, Luca Di Tomassi della LNI Ostia, Matteo Evangelisti di Civitavecchia, Ruggero Lo Mauro del Lauria Palermo, Matteo Pontanari di Torbole e Tim Nicolas Wolter della LNI Ostia nella flotta gialla. Quattordici atleti, con il nostro rappresentante agli YOG di Nanchino, Ruggero Lo Mauro, impegnato in un confronto che preannuncia i prossimi Giochi, e tanti eccellenti concorrenti che si sono già fatti valere nelle competizioni internazionali.
Under 17 femminile: Giulia Alagna dell’Albaria Palermo, Enrica Schirru di Cagliari e Rosanna Stancampiano del Lauria Palermo. Tre atlete con Giulia Alagna che rappresenterà il settore femminile a Nanchino.
Plus: Luca Farosich di Marina Julia e Tommaso Feri di Marina Julia. In un settore che gradualmente comincia ad assumere una certa consistenza, e che ci ha dato il bronzo di Tommaso Tensi agli Europei di Torbole, l’Italia è presente.

brest 1
Globalmente sono 33 i nostri “azzurri”, un numero notevole, che fa della spedizione in Bretagna una delle più numerose nella storia della classe Techno 293.
Ad accompagnare e seguire gli atleti la teamleader Céline Bordier del Planet Sail Bracciano, il responsabile under 15 Roberto Pierani di Ancona, il responsabile under 17 Gianlorenzo Imbriaco di Torbole. Coadiuvati dagli altri coach, Blasco Bongiorno del Lauria Palermo, Dario Pasta dell’Albaria Palermo, Antonello Ciabatti del Windsurfing Club Cagliari, Tatjana Biancheri della LNI Ostia, Giorgia Brizio della Fraglia della Vela Malcesine e del team di Caldaro, Ezio Ferin di Marina Julia.
La prima giornata di competizioni, lunedì 21 luglio, è stata caratterizzata da vento debole e rafficato accompagnato da corrente, tale da consentire solamente la disputa di una prova per tutte le categorie. I migliori italiani  sono stati Giorgia Speciale (SEF Stamura Ancona) che ha vinto nell’under 15 e Francesco Tomasello (CCR Lauria) secondo nella sua flotta under 17.

CLICCA QUI per le classifiche.

Ecco anche un importante contributo di Benoit Treguilly, responsabile marketing e comunicazione per Bic Sport:
“The involvement of Bic on this event is important because we are close here in Brest to our company based in Vannes. For this event, we have rented boards to 80 riders from afar (Asia, USA, South America), for those who find transportation of equipment to be complex. Our boards were designed and built in Vannes: these “monotype” boards all have the same shape, and come from the same mould, a mould manufactured in aluminum. They are the same weight, they have the same shape; sailors also use the same sails, the same masts, booms . . . everything. Our manufacturing process allows us to produce all our boards in France. We have invested in machinery that enables us to deliver very quickly and be competitive with Asia. Currently 130 people are employed in the company: it is a great success in the field of windsurfing in Europe, because it is the only plant on the continent to make boards!”.

TESTO Marco Rossi

Potrebbe interessarti anche

Commenti