Garmin TriO Sirmione, ecco il report completo

29/06/2016
scritto da Daniele Milano

 

 Report di Alice Leandro

Garmin TriO Sirmione continua a scrivere la sua storia con una quinta edizione che sa di gioia e di sorrisi.

La prima tappa del circuito Garmin TriO Series, molto cara a Garmin, main sponsor al fianco della gara di Sirmione dal primo anno e che ha da poco lanciato sul mercato il nuovo Garmin Forerunner 735xt, uno sportwatch dedicato a tutti gli appassionati di running e multisport, ma pensato in particolare per il triathlon.

Nella spettacolare cornice di una Sirmione vestita finalmente d’estate si sono dati battaglia circa 900 atleti, carichi di entusiamo ma affaticati dalle elevate temperature e da un notevole tasso di umidità dell’aria registrati in partenza.

Situazione metereologica che è andata poi mutando, vedendo gli atleti affrontare la frazione podistica sotto ad un forte temporale che ha reso sicuramente la competizione più faticosa per tutti. Risparmiati solo i primi atleti al traguardo.

Re e regina del Garmin TriO Sirmione 2016 sono Gabriele Salini (707) che ha chiuso con il tempo di 01:54:46 e Elisa Battistoni (Feralpi Triathlon), al traguardo con il tempo di 02:11:59.

La gara femminile è stata condotta fin dalla prima frazione da Elisa Battistoni, uscita dall’acqua insieme a Veronica Signorini (Triathlon Cremona Stradivari) e seguita da Myriam Grassi (707) e Giulia Bedorin (707).

La frazione ciclistica ha visto sempre al comando Battistoni e Signorini che a circa metà del percorso registravano un distacco di 2’38” dalle due portacolori 707. Distacco che si è andato assottigliando man mano lungo il percorso, ma che le ha viste arrivare in zona cambio da sole.

Purtroppo un malore ha costretto la Signorini al ritiro “Sono uscita dalla T2 e dopo poco mi sono accorta di essere sola” dice Elisa “Ho pensato che probabilmente Veronica doveva avere avuto qualche problema e ho continuato la mia gara. Gioco in casa qui e ci provo sempre con tutta me stessa a conquistare il gradino più alto del podio”.

Provate dal caldo, ma con una grandissima grinta, Grassi e Bedorin completano il podio femminile con rispettivamente 3’52” e  4’18” di distacco.

La gara maschile invece è stata condotta fino a metà abbondante della frazione ciclistica da Marco Corrà(A.S. Minerva Roma): uscito in testa dall’acqua ha tentato una fuga in bici che gli ha fatto guadagnare un distacco di 38” da un terzetto composto da Gabriele Salini (707), Marco Dalla Venezia (Liger Team Keyline) e Francesco Nicolardi  (Raschiani Triathlon Pavese), che hanno però poi spinto fino ad arrivare a prendere Corrà arrivando in T2 tutti insieme.

Durante la frazione podistica Gabriele Salini ha preso saldamente il comando mantenendolo fino a tagliare per primo il traguardo con un distacco di 01’04” da Marco Dalla Venezia e 01’54” da Marco Corrà, secondo e terzo classificati.

Al traguardo, bellissimo il ringraziamento di Salini a Dalla Venezia, autore di un gesto estremamente sportivo: “Devo davvero ringraziare Marco” dice Gabriele “perché oggi in bici ad un certo punto ho sbagliato strada. Invece che approfittare del mio errore, Marco mi ha aspettato per continuare a pedalare insieme. Un gesto davvero che gli fa grande onore”.

Una gara magica, come sempre emozionante e che lascia ad atleti e spettatori un ricordo di una giornata di festa, fatta di sorrisi, di fatica, di emozioni e di sogni.

Appuntamento all’anno prossimo, con la sesta edizione del Garmin TriO Sirmione e al 10 e 11 luglio 2016 per la seconda tappa di Garmin TriO Series, il Santini TriO Senigallia.

Photo Credit: Marco Bardella

 

Image
Image

Potrebbe interessarti anche

Commenti