Il 24 agosto si festeggia il Global Climbing Day

The North Face celebra il Global Climbing Day

19/08/2019
scritto da Eva Toschi
Il 24 agosto si festeggia il Global Climbing Day: alcune palestre di arrampicata in tutto il mondo apriranno gratuitamente le loro porte a migliaia di nuovi climber.  In Italia appuntamento a Milano e Brunico.
The North Face annuncia che offrirà, in collaborazione con palestre in tutto il mondo, sessioni gratuite di climbing a coloro che vogliono avvicinarsi al mondo dell’arrampicata, al fine di incoraggiare le persone a superare i propri limiti e alimentare la creazione di comunità arricchite dalle diversità e rafforzate dall’empatia e dalla comprensione reciproca.
In Europa saranno 9 le città che il 24 agosto aderiranno all’iniziativa: Londra, Manchester, Parigi, Chamonix, Milano, Brunico (BZ), Berlino, Monaco di Baviera e Stoccolma. In queste località verrà offerta l’opportunità di incontrare climber professionisti, entrare in contatto con le community locali di appassionati di arrampicata e partecipare a workshop.
In Italia, l’appuntamento del 24 agosto si terrà presso MANGA CLIMBING a Milano e presso il Centro di Arrampicata a Brunico.
Tutti i dettagli e le modalità di partecipazione sono disponibili su EVENTBRITE ai seguenti link:
per MILANO:
per BRUNICO (BZ):
L’arrampicata rappresenta il cuore di The North Face da più di 50 anni e l’azienda continua ad investire in progetti che incentivino la crescita e la diversità dello sport, rendendo il climbing accessibile a tutti.
La Campagna “Walls Are Meant For Climbing“, lanciata nel 2016, ha già offerto a migliaia di persone in tutto il mondo la possibilità di arrampicare gratuitamente e quest’anno l’appuntamento torna in Europa ancora più ricco anche grazie a nuove pareti da arrampicata cittadine realizzate ad hoc dal brand e uniche nel loro genere.
Oltre a celebrare il Global Climbing Day il 24 agosto, The North Face ha infatti già portato, in questi mesi estivi, le sue pareti da arrampicata a Monaco e a Londra creando un evento speciale che arriverà a Milano a settembre.
Una volta concluso questo tour, le pareti verranno donate a realtà solidali locali per far sì che rappresentino un vero e proprio lascito per il mondo del climbing.
“Il climbing è uno sport davvero inclusivo che mi ha dato la possibilità di esplorare il mondo e incontrare moltissime persone straordinarie” commenta Jessica Pilz, climber The North Face e speranza olimpica. “Amo condividere questa passione con gli altri e farli avvicinare a questo sport. Il fatto nel 2020 l’arrampicata sarà per la prima volta disciplina olimpica contribuirà indubbiamente ad incrementare l’interesse ed è fantastico che The North Face si stia impegnando ad offrire a sempre più persone la possibilità di mettersi alla prova in questa disciplina”.

Potrebbe interessarti anche

Commenti