RING OF STEALL, trail nelle Higlands!

RING OF STEALL 2019, chi saranno i vincitori delle Highlands?

20/09/2019
scritto da Daniele Milano

L’appuntamento con i migliori trail runner al mondo è fissato per questo fine settimana a KINLOCHLEVEN nelle Highlands scozzesi dove scatterà nuovamente la sfida per portarsi a casa l’ambitissimo trofeo del RING OF STEALL 2019. Una lotta serrata sino all’ultima prova, i primi 10 atleti ella classifica generale avranno infatti diritto di partecipare al Grand Final in NEPAL!

 

29k super tecnici e fangosi…

Dopo le prime cinque tappe del circuito, la Golden Trail World Series sarà questo fine settimana in Scozia che, come di consueto, presenterà un terreno decisamente impegnativo da correre. L’umidità che ha reso famosi i verdi prati delle Higlands scozzesi, disseminati di castelli fantastici, si trasformerà in un vero e proprio campo di battaglia per tutti i trail runner presenti. Una sfida in cui si combatterà dal primo all’ultimo chilometro dei 29 complessivi. I più forti runner offroad al mondo si contenderanno infatti 10 posti per poter accedere al Grand Final in Nepal ad ottobre. La competizione è estremamente serrata sia in campo femminile che maschile e staccare il biglietto per il viaggio Himalaiano di sola andata  sarà veramente dura per tutti!

Kinlochleven & Meteo…due grandi incognite!

La gara partirà dal piccolo abitato di Kinlochleven lungo le rive del fiume Loch Leven, che conta meno di mille abitanti.

Un primo tratto per così dire “tranquillo” porterà poi gli atleti ad affrontare dislivelli importanti attraversando alti terreni montuosi con alcune sezioni di dislivello estremamente tecniche. La meteo sarà la grande incognita.

Da quelle parti l’umidità si attesta sempre intorno all’80% e prevedere un terreno compatto e asciutto è a dir poco utopistico!

Le previsioni meteo confermano un weekend all’insegna del bel tempo, ma le Highlands sono conosciute proprio per cambi repentini e le piogge sono sempre imprevedibili. Un terreno quindi estremamente diversificato che all’umidità alterna tratti più fangosi ad altri più rocciosi, fino ad arrivate a zone di ghiaia, in un vero e proprio susseguirsi di microclimi.

Angermund – Maguet – Predwojewski… sarà podio?

Nella gara maschile, il norvegese Stian Angermund-Vik (Team Salomon) è al 4° posto nella classifica generale della Series. Vincitore del titolo Golden Trail World Series (GTWS) 2018, sarà uno dei favoriti di sabato. Angermund-Vik ha vinto la gara nel 2017 e, essendo originario della Norvegia, è certamente più che a suo agio in condizioni di terreno bagnato e clima fresco. Un altro candidato alla vitttoria è colui che si è classificato 2° l’anno scorso, l’italiano Nadir Maguet (Team La Sportiva) che , quest’anno, ha concluso la Marathon du Mont Blanc e la Dolomyths Run al 2° posto. Attualmente è 7° nella classifica generale, con una gara solida Maguet potrebbe arrivare ad aggiudicarsi un posto alla Grand Final. L’atleta polacco del Team Salomon Bart Predwojewski è attualmente al 3° posto. Ha conquistato il 2° posto a Zegama, il 3° a Chamonix ed è arrivato 5° in Italia. Nel 2018 si è posizionato 6° al Ring of Steall e sta migliorando costantemente. Ha vinto la gara della Grand Final in Sudafrica lo scorso ottobre contro avversari validissimi. Lo svizzero Remi Bonnet (Team Salomon) arriva in Scozia al sesto posto nella classifica stagionale. Un buon risultato lo manterrà nella top-10. Bonnet si è piazzato 5° alla Marathon du Mont Blanc, 10° alla Dolomyth’s Run e 8° a Pikes Peak.

E tra le donne chi vincerà?

Nella gara femminile, la svizzera Judith Wyder (Team Salomon) è una new entry della Golden Trail Series di quest’anno, ha vinto la Dolomyths Run a tempo di record ed è arrivata seconda alla Sierre-Zinal. Madre di due figli, ha conquistato sei titoli mondiali in orienteering, quindi il terreno tecnico dovrebbe essere perfetto per lei. Attualmente 12° nella classifica generale, la spagnola Gisela Carrion Bertran (Team Inverse) si è aggiudicata il 4° posto a Zegama e il 10° a Sierre-Zinal. Un buon risultato potrebbe farle guadagnare un posto in Finale. Holly Page (Adidas Terrex) è attualmente al 18° posto assoluto nella Serie, l’anno scorso è arrivata terza al Ring of Steall e se dovesse riuscire a disputare un’altra gara così potrebbe essere in lizza per un posto tra i primi 10. La norvegese Eli Anne Dvergsdal (Team Salomon) si è fatta notare a Zegama, vincendo in modo convincente. Si è aggiudicata poi il 3° posto a Chamonix; attualmente è in ottava posizione e conta su un buon risultato per assicurarsi il suo viaggio in Nepal. Un’altra norvegese, Yngvild Kaspersen (Adidas Terrex) è attualmente in decima posizione nella classifica generale con solo due gare disputate. Sesta a Zegama e seconda alla Pikes Peak Marathon, Ring of Steall dovrebbe adattarsi bene alle sue capacità mentre cerca di mantenere la sua posizione nella top 10. La svedese Fanny Borgstrom (Team Salomon) è arrivata al settimo posto assoluto nella GTWS lo scorso anno e ora è al 16° posto assoluto, arrivando quarta a Chamonix e dodicesima a Sierre-Zinal.

 

Si ringrazia per le fotografie GM Comunicazione, Salomon Italia e ©Philipp Reiter

Se volete saperne di più…

Web QUI!

Facebook QUI!

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti