Travel Tip: direzione Alaska

08/08/2017
scritto da Sofia Marchesini

Partiamo per il nostro #TravelTip in direzione Alaska, un viaggio per esperti freerider saper scendere molto bene sul ripido e un allenamento adeguato sono d’obbligo.

Quello di cui necessiti sono degli sci da powder, quelli veramente larghi perché il paradiso della polvere ti aspetta. Devi mettere via qualche soldo da parte, perché questo paradiso ha un costo ed è anche piuttosto elevato, ma sicuramente una esperienza che ripaga.

Come Arrivare? 

Si può arrivare a Ted Stevens Anchorage International Airport o a Juneau International Airport la scelta di un aeroporto piuttosto che un’altro è proprio in base alla scelta del tipo di viaggio e di località che volete vedere. Per esempio per andare ad Haines, famosa anche per il Freeride World Tour, Juneau sarà il vostro punto di arrivo. I voli dall’Italia prevedono quasi sempre uno o due scali, ed è bene iniziare a guadarli con un po’ di anticipo per riuscire a trovarlo introno ai 1000,0 €. Andate su Skyscanner e settate l’allert.

Quando andare?

Da metà febbraio a fine Aprile. In aprile ad Anchorage le temperature medie sono di -4°C notturna e +4°C diurna. A quota 2000 m le medie sono circa -16°C notturna e -9°C diurna.

Dove andare?

Come abbiamo detto fare freeride, heliski, catski in Alaska non è una cosa per tutti perché bisogna essere veramente capaci di sciare sul ripido oltre a essere capaci di valutare il rischio di una discesa. Vi segniamo alcune macro aree da poter esplorare

-Valdez per sciare sulla catena Chugach Mountains, leggete qui un interessante pdf sulle montagne. 

-Haines la mecca del freeride e famosa tappa del FWT.

-Anchorage 700,000 acri da sciare insieme a the Tordrillos e il ghiacciaio Denali. More info qui

-Wrangell St. Elias national park ma non è possibile fare heliski.

Snow Covered, Alaska Desktop Background

Da fare assolutamente?

Tailgate Alaska: si tiene la prima settimana di aprile ad Thompson Pass vicino a Valdez. è un evento incredibile dedicato al backcountry e allo sci ripido con tanto di risalite con in catskiing, motoslitta, heli e in ski-alp. Leggi il report completo dell’esperienza qui.

Prezzi?

Come bene sapete quello che costa è il volo con l’elicottero e la guida. Il prezzo del posto riservato sull’elicottero è di 1000 USD all’incirca più la scelta migliore è pagare quanto si vola e non per dislivello. Dormire si riesce con circa 30 USD a notte come per mangiare, vi servirà una macchina circa 500 euro per 11 giorni o 320 USD per un Suv grande a giorno. Infine ricordatevi di fare una buona assicurazione sanitaria.

Ultimi consigli per farvi veramente venir voglia di mettere dei soldi da parte e partire:

Un libro che fa sempre bene: “Freeride – Scivolare liberi nella neve con sci, snowboard e telemark”, di Martino Colonna, Ulrico Hoepli

Uno dedicato alla fotografia: Sulle tracce dei Ghiacciai, di Ventura Fabiano, Espera 2015

A Skier Knows – Spirit Of Alaska from Peak Performance on Vimeo.

Potrebbe interessarti anche

Commenti

edicola digitale