Una giornata sullo snowboard: cosa mangiare

Alimentarsi correttamente per una giornata di sport sulla neve

01/03/2017
scritto da Luca Malagigi

Nei freddi mesi invernali sono moltissime le persone che programmano le loro vacanze in montagna per la tanto amata settimana bianca o anche solo per un semplice week end per fuggire dalla caotica vita di città.

Solitamente la giornata sugli impianti sciistici inizia molto presto la mattina poiché a metà pomeriggio cala il buio e conseguentemente chiudono gli impianti. Come in tutti gli sport, c’è un fattore che molti snowboarder sottovalutano completamente: l’alimentazione.

Un corretto stile di alimentazione durante le giornate di snowboard è fondamentale per mantenere tutto il nostro organismo nella miglior condizione possibile.

Scopriamo insieme cosa mangiare durante una giornata tipo sulla tavola.
Durante un’intensa giornata sulla neve, è consigliato mangiare ogni 2 o 3 ore, per apportare all’organismo tutto quello di cui ha bisogno.

Si parte con un’abbondante, ma non pesante, colazione. Secondo gli esperti si può scegliere tra yogurt con cereali, fette biscottate con marmellata e frutta fresca accompagnati da una spremuta d’arance, tè o caffè.

Questi alimenti, contenenti principalmente zuccheri e carboidrati, forniranno il carburante per iniziare al meglio la giornata sulle piste.

Dopo un paio d’ore di discese sarebbe meglio fermarsi per uno spuntino. Per evitare che nei muscoli si formi troppo acido lattico e che sopraggiungano i crampi si può mangiare un po’ di cioccolato, circa 50 g, oppure una banana.

Arrivati all’ora di pranzo bisogna fare delle scelte. Sarebbe più corretto evitare di mangiare piatti pesanti che solitamente vengono serviti in baite o rifugi, come polenta o i classici formaggi. Anche l’alcol sarebbe da evitare, riduce i riflessi e causerebbe un calo di concentrazione.

Ecco alcune opzioni di come potrebbe essere un pranzo adatto ad una giornata di snowboard: 80 g di pasta o riso con condimento leggero, 70 g di carne bianca accompagnata da verdure oppure un paio di panini, preferibilmente pane integrale, con bresaola o petto di tacchino.

Queste tipologie di pranzo vi permetteranno di tornare sulle piste senza accusare il classico appesantimento dovuto ad un pasto poco idoneo e dal quantitativo esagerato.

Per lo spuntino pomeridiano ci si può concedere qualcosa in più, ormai la giornata sullo snowboard volge al termine e una cioccolata calda è l’ideale, altrimenti si può optare per un tè con una fetta di torta non troppo pesante.

A cena anche se si è stanchissimi dall’intensità della giornata bisogna ricordarsi di mangiare. Sono consigliati piatti caldi: come zuppe, minestre o passati di verdure, per scaldare il corpo, ma anche una bistecca con contorno di verdure sarebbe d’aiuto.

Questi piccoli consigli su cosa mangiare durante una giornata sullo snowboard potranno esservi d’aiuto, ma non scordate mai di mantenervi idratati, sebbene il senso di sete si attenui con il freddo. Un buon livello di idratazione manterrà i vostri muscoli attivi e anche il cervello avrà più energia da spendere.

Potrebbe interessarti anche

Commenti

edicola digitale