VAL DI FASSA RUNNING, 23-28 giugno!

La VAL DI FASSA RUNNING si correrà dal 23 al 28 giugno

14/03/2019
scritto da Daniele Milano

La VAL DI FASSA RUNNING si correrà dal 23 al 28 giugno, tante le aspettative per un evento importante del panorama trail che si presenta quest’anno al piubblico con nuovi percorsi.

Per ricaricare le batterie!

La VAL DI FASSA RUNNING è la competizione ideale per ricaricare le batterie e godersi le bellezze della vallata trentina. Il comitato organizzatore, come di consueto, ha già individuato i percorsi di gara, che verranno però ufficializzati in primavera. Oltre alla spettacolarità dei tracciati, uno degli aspetti che da sempre viene curato con particolare attenzione dagli organizzatori è quello della sicurezza. Proprio per questo, lo staff tecnico della Val di Fassa Running scioglierà definitivamente le riserve sui percorsi dell’edizione 2019 dopo il termine della stagione invernale, cercando di coniugare nel migliore dei modi sicurezza e spettacolarità.

IN GARA ANCHE MARCO OLMO

Tra i concorrenti, ci sarà anche il celebre ultramaratoneta Marco Olmo che per natura e caratteristiche predilige le distanze più lunghe e prenderà parte alle cinque tappe in programma, e sarà l’ospite d’onore della 21^VAL DI FASSA RUNNING, lui che, dopo aver intrapreso l’attività podistica a 27 anni, all’età di 40 ha iniziato a dedicarsi alle gare estreme nel deserto africano, quali la Marathon des Sables (230 km nel deserto marocchino), la Desert Cup (168 km nel deserto della Giordania) e la Desert Marathon (in Libia), le ultime due vinte per tre volte ciascuna. Nel suo palmares, tra i tanti successi e podi messi in bacheca, c’è anche il titolo di campione del mondo conquistato a 58 anni grazie al successo all’Ultra Trail du Mont Blanc, gara di 167 km attorno al massiccio più alto d’Europa.

NON MANCHERÀ LA MINI RUNNING KIDS

Nella giornata di riposo del mercoledì per i big della VAL DI FASSA RUNNING, il palcoscenico viene riservato completamente ai più piccoli per la 7a edizione della Mini Running Kids, che si svolge come gli anni scorsi in località Fraine a Pera di Fassa. I giovani podisti, cercando di emulare papà, mamme, zii e pure nonni, si sfidano su due tracciati diversi lungo le rive dell’Avisio, ovvero 1.000 metri per gli under 10 e 2.000 metri per gli under 15. Un’occasione in più per essere in gara con la famiglia allaVAL DI FASSA RUNNING.

ISCRIZIONI QUI

Edizione 2018: un successo!

Nel 2018 furono oltre 500 gli atleti al via in ogni frazione, in rappresentanza di 11 nazioni, a conferma del grande interesse che ruota attorno alla classicissima fassana.

5 tappe, IL TAPPONE SARÀ ALL’ALPE DI LUSIA

Anche nel 2019 saranno 5 le tappe in programma, con la consueta chiusura riservata al “tappone”: lo scenario di gara dell’ultima e decisiva giornata, quest’anno, sarà l’Alpe di Lusia, che torna a ospitare l’atto conclusivo della corsa a distanza di sei anni dall’ultima volta. Era il 2013 quando i concorrenti della Val di Fassa Running conclusero le loro fatiche in vetta all’Alpe di Lusia, che per l’occasione si presentò addirittura imbiancata, rendendo memorabile la giornata che incoronò vincitori di quella edizione il cuneese Massimo Galliano e la trentina Mirella Bergamo. La frazione finale, in programma venerdì 28 giugno 2019, scatterà da Moena e si concluderà dunque sopra quota 2.000 metri, ideale chiusura di un’edizione che farà tappa anche a Vigo di Fassa, Soraga, Pozza di Fassa e Canazei.

Solavaggione e la Tegegn nel 2018

Nell’ultima edizione, quella del giugno scorso, l’albo d’oro della Val di Fassa Running si è arricchito di due nomi nuovi. Gli ultimi atleti a vincere la corsa a tappe fassana sono stati il cuneese di Verzuolo Manuel Solavaggione e l’etiope Addisalem Tegegn, la prima atleta femminile di colore a primeggiare in questo evento. Solavaggione si è imposto alla sua prima partecipazione alla Val di Fassa Running facendo registrare il tempo di 3h31’30”, accompagnato sul podio dal quattro volte vincitore della manifestazione (dal 2011 al 2014) Massimo Galliano, secondo a 1’45” nella graduatoria complessiva delle cinque tappe, e da Simone Peyracchia, terzo a 5’24”. Fra le donne, invece, Addisalem Tegegn si è garantita il successo con il tempo di 4h03’27”, con un vantaggio di 4’42” sulla connazionale Gedamnesh Yayeh. Terza; a completare il podio in rosa, la rumena Ana Nanu.

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti