Weekend in Franciacorta tra corsa e benessere

Un weekend nelle dolci colline della Franciacorta, tra buon cibo e buon vino. E per i runner una ragione in più per cui andarci a fine Aprile. Magari insieme al proprio gruppo di corsa, con cui condividere chilometri (e fatica). Tutti i dettagli nel nostro articolo!

11/01/2018

La Franciacorta è bella tutto l’anno: d’estate quand’è arsa dal sole; come a inizio autunno, quand’è tempo di vendemmia, vino e olio nuovo. La meraviglia del suo paesaggio ondulato non tradisce mai gli occhi, tanto col sole quanto con le nuvole. Ma c’è un motivo in più per cui chi ama la corsa dovrebbe pianificare un soggiorno in Franciacorta a fine Aprile.

La corsa che non ti aspetti
L’appuntamento è con la terza edizione de l’Ultra Franciacorta. Sabato 28 Aprile, partenza alle 7.00 di mattina. Chiusura della manifestazione alle 19.00. 12 ore di corsa dopo, e un numero di chilometri definibile solo al termine, in base ai giri percorsi intorno a un anello da 1.4560 metri che costituisce il percorso. «Un evento sportivo nato quasi per gioco» ci dice uno degli organizzatori, Gabriele Aielli, «siamo molto felici e anche un po’ stupiti che in due anni sia cresciuto tanto: l’anno scorso hanno corso ininterrottamente per 12 ore un centinaio di runner ed erano una trentina le staffette formate ciascuna da 12 runners. Quest’anno puntiamo a fare anche meglio. Le iscrizioni sono aperte!» (info e dettagli qui).

La corsa che fa (del) bene
Riconosciuta FIDAL e rientrante a pieno titolo nel Campionato Italiano, la competizione ha un fine benefico e uno spirito goliardico. I fondi raccolti con le iscrizioni saranno devoluti all’associazione Una vita rara Onlus, che studia la AHDS – MCT8, una LEUCOENCEFALOPATIA conseguenza di una mutazione del gene trasportatore MCT8 dell’ormone tiroideo T3 (gene SLC16A2) che provoca uno sviluppo anormale del cervello e gravi ritardi psicomotori e cognitivi delle persone che ne sono affette (si contano 13 pazienti in Italia e 120 nel mondo).

Alla gara possono iscriversi atleti individuali e gruppi di runner in modalità staffetta. Come da regolamento, la partenza è per tutti alle ore 7.00 davanti alla sede del Comune di Provaglio d’Iseo (nella foto in alto), un bel paese nel cuore della Franciacorta posto ai piedi del Monte Cognolo (674 m) e sopra la Riserva naturale Torbiere del Sebino. È proprio dalla sua collocazione geografica che prende il nome: dal latino pro-vallem (“prima della valle”), che si riferisce alla depressione sottostante Provaglio in direzione del Sebino, dove si estende l’ampio bacino delle torbiere.

Nella precedente edizione…
Special guest dell’Ultra Franciacorta 2017 è stato Giorgio Calcaterra, che ha corso per 3 ore in favore della ricerca.

Ma la regina indiscussa della manifestazione è stata Lorena Brusamento (classe 1973 della G.s. Gabbi), vincitrice con oltre 134 km percorsi, che si è aggiudicata anche il titolo assoluto di campione italiano IUTA 2017. Lorena ha inoltre stabilito il nuovo record Italiano femminile di specialità. Una gara la sua, corsa per buona parte a fianco del secondo classificato Matteo Colombo (classe 1984 della Asd Bergamo Stars Atletica) che ha chiuso con oltre 132 km. Al terzo posto si è classificato Ghilardelli Marco, classe 1981 della Asd Olimpia Runners, con circa 124 chilometri percorsi.

Un weekend in Franciacorta
Completa (o arricchisce) l’esperienza corsa, una full immersion tra i paesaggi della Franciacorta, con le sue colline elegantemente vestite di vitigni e costellate di cantine rinomate. Qui, tra Brescia e l’estremità meridionale del Lago d’Iseo, si svela una zona che è un piccolo gioiello a poche ore da Milano, famosa nel mondo intero per la produzione di Spumante e altri vini prestigiosi (tra cui i vigneti Bellavista, Ca’ del Bosco) e perfetta per chi vuole trascorrere giornate tra relax, buon cibo e attività outdoor.

Dove dormire in Franciacorta:
L’Albereta Relais et Chateaux è uno splendido albergo in Franciacorta, immerso in un parco meraviglioso, con un percorso salute di oltre un chilometro a disposizione degli ospiti. Ideale per una remise-en-forme è l’Espace Chenot Health Wellness Spa interna all’hotel, dove non manca una palestra perfettamente attrezzata, una piscina e una zona relax. Per chi non vuole approfittare del ristorante o della pizzeria all’interno dell’hotel, è possibile raggiungere facilmente in auto numerosi locali poco distanzi. Consigliamo Il Braciere, un ottimo ristorante-pizzeria.

Modalità sportiva ON!
Tutta la zona della Franciacorta è perfetta per praticare attività outdoor. Non è certo pianeggiante, ma proprio per questo motivo molti pedalatori la scelgono per percorsi sia stradali sia in MTB. Tra vigneti e strade sterrate, s’incrociano runner, ciclisti, camminatori. I tracciati praticabili sono svariati e lo spettacolo per gli occhi e lo spirito è dappertutto. Così il tempo fugge, dolcemente, in Franciacorta!

Potrebbe interessarti anche

Commenti