🤟 Da lockdown a Fase 3 – AIUTIAMO I NEGOZIANTI 👍

0
Un'immagine spettacolare di Dynafit che scende in campo con il progetto AIUTIAMO I NEGOZIANTI legato al claim Run for your local dealer
Un'immagine spettacolare di Dynafit che scende in campo con il progetto AIUTIAMO I NEGOZIANTI legato al claim Run for your local dealer

I negozi di articoli sportivi stanno riaprendo ed è ora di pensare a loro e aiutarli nel migliore dei modi, tutti insieme, AIUTIAMO I NEGOZIANTI!

Da lunedì le caselle di posta della nostra redazione, ahimè ancora in modalità smart working, hanno ricevuto numerose mail da voi negozianti e dalle aziende stesse, che promuovono, ognuna a modo proprio, la riapertura dei punti vendita sportivi, un po’ in tutta Italia.

Un grande segno di ripresa e voglia di fare che ci inorgoglisce particolarmente e che ci fa guardare al futuro con più ottimismo e dire AIUTIAMO I NEGOZIANTI

Siamo tutti runner, per i più bravi la corsa è un lavoro vero e proprio, per la maggior parte di noi è passione e dedizione e proprio in questa fase è importante fare vedere che ci siamo.

Alle competizioni, quelle importanti che riescono ad occupare i TG principali, siamo sempre in tanti, siamo migliaia, uno accanto all’altro, perseguendo ognuno il proprio obbiettivo o correndo il proprio sogno.

Riaprire i punti vendita e tornare a parlare direttamente con il nostro dealer di fiducia, che da semplice commerciante, nel corso degli anni è diventato amico, spesso mentore e sostenitore, ci è mancato molto.

Personalmente penso alle telefonate con Matteo Vecchia di DKR a Milano, le chiacchiere a volte un po’ pettegole con Paolo Fossati di Verde Pisello e ai tanti consigli, a un caffè bevuto qualche anno fa in Gae Aulenti con Filippo Canetta di Runaway, parlando delle nostre montagne e di solitudine da runner.

On line…sì, ma adesso vogliamo tornare fisici!

E poi penso proprio ai ringraziamenti di Matteo Vecchia di DKR ai suoi clienti che grazie all’on line gli hanno permesso di tenere duro, sicuramente non per una questione economica, ma perché ogni spedizione fatta direttamente da lui ha avuto un significato molto più profondo.

E allora dico bravo a Matteo, bravo ai tre soci di Runaway che si sono inventati come tutti il “di tutto di più” per non far percepire quella distanza forzata.

Ma adesso è ora di ritornare fisici, presenti, dal vivo, con la voglia di fare che non ci manca mai, pronti a far ripartire una volta per tutti i cronometri delle nostre vite, delle nostre corse.

Voglio tornare in ufficio, AIUTIAMO I NEGOZIANTI

Anche a me manca molto l‘ufficio, mancano le battute con i miei colleghi, che ogni tanto mi dicono di stare zitto e concentrarmi di più sul lavoro, manca il rumore di quel c***o di aria condizionata che, a modo suo, mi fa capire che sono vivo.

Mi manca la bicicletta a scatto fisso, che inforco tutte le mattine per infilarmi nel traffico con a fianco i liceali che vanno a scuola in motorino.  Mi manca il male alle chiappe delle tasche dei jeans sulla vecchia sella.

La mancanza, lo sappiamo tutti, è solo temporanea. Bisogna saper attendere come i grandi predatori africani, perché poi, al rientro, saremo ancora più motivati e affamati.

Dynafit, ottimo esempio di ripartenza con Run For Your Local Dealer

Il marchio made in Italy, sinonimo di montagna, outdoor e corse tra i sentieri, presenta un progetto che ha come obiettivo quello di aiutare i propri clienti.

Un’azione che vede tutti i rivenditori Dynafit direttamente coinvolti.

Dal 20 al 27 maggio, tutti coloro che effettueranno in un negozio fisico almeno 100€ di prodotti Dynafit, riceveranno uno scaldacollo in omaggio.

Trova il tuo negozio Dynafit più vicino a casa

Attraverso lo store locator , direttamente sul sito di Dynafit, è possibile trovare il negozio fisico più vicino a casa per poter acquistare tutti i prodotti Dynafit presenti a catalogo.

 

 

Articolo precedenteCiclisti: è una questione di rispetto
Articolo successivoIl 25 maggio riaprono le palestre d’arrampicata
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui