4 chiacchiere con Francesco Tedeschi – Coronavirus mood

0

Ciao Francesco, innanzitutto come stai e come sta la tua famiglia?
Ciao a tutti i lettori di 4Windsurf, al momento tutti bene in famiglia fortunatamente.

Dove ti trovavi al momento dell’inizio del lockdown?
Mi trovavo a casa fortunatamente vicino alla mia famiglia.

Come è cambiata la tua vita durante questo periodo di lockdown?
Eh… come penso per tutti direi radicalmente in quanto tutto è stato stravolto come nessuno avrebbe mai immaginato neanche nel peggiore dei film… tuttavia abbiamo tutti più tempo a disposizione per apprezzare quanto è bella la libertà ed il nostro sport, senza dimenticare chi lotta per la vita è chi ci aiuta nel farlo come medici, infermieri etc..
Quello che mi manca sono gli amici, il windsurf ed in generale il contatto umano.

Come sarebbe dovuta essere la tua stagione lavorativa e come sarà invece a causa di questa situazione?
Bella domanda! Avevamo alle porte una stagione molto ricca di eventi e progetti, come per esempio i Duotone days in Sicilia ad Aprile che abbiamo dovuto annullare, numerosi altri progetti sul lago di Garda tra cui sicuramente il Pier Test weekend in settembre… che però si farà vero? (!!!!) (ndr. CERTO!)
Per cui al momento navighiamo a vista nell’attesa di poter tornare al lavoro ed a una vita normale per quanto possibile!
Il mio auspicio al momento è solamente la salute per tutti, specialmente per i meno fortunati e chiaramente per tutta la nostra comunità.

Come pensi che verrà modificato il calendario del PWA? E delle altre gare in programma?
Dalle voci, anche se nulla è certo in quanto nessuno può sapere l’evoluzione del virus e neanche come sarà la ripresa, suppongo che al momento sarà dura avere ogni tipo di competizione se non pensare a quelle datate a fine estate.
Ad ogni modo sono positivo e tutti i rider con cui ho contatti sono pronti e motivati per iniziare!

Per quanto riguarda i materiali, aprile storicamente è il periodo dei photoshooting dei vari brand per i materiali del prossimo anno, quasi tutti svolti a Maui. E generalmente in questo periodo iniziamo a “sbirciare” qualche novità dalle foto dei vari fotografi presenti in spiaggia a Maui. Ma non quest’anno!
Come si sta muovendo FANATIC e DUOTONE in questo senso? Quali sono le vostre direttive per i prossimi mesi? Pensi che il materiale 2021 arriverà questa estate come normalmente accade o sarà tutto rinviato?
Già… Photoshooting, Maui, novità… Ad oggi suona quasi incredibile! Comunque si, eravamo pronti e parte del nostro team era già a Maui, ma aimè nulla di fatto!
Quello che ti posso dire è che stiamo lavorando su novità interessanti sia per Fanatic e Duotone!!
Riguardo la tempistica per 2021 non ho certezze a causa della situazione attuale.

Come pensi che reagiranno i negozi e le scuole di windsurf?
Nonostante la situazione non sia bella affatto, conosco bene i nostri negozianti e le nostre scuole, essendo assolutamente ancor prima di commercianti, amanti, praticanti del nostro sport sono fiduciosi e super motivati nel riprendere l’attività al 100%.
Potrebbe sembrare una visione troppo “semplicistica” della cosa ma sono davvero convinto di questo!

E per quello che riguarda l’evasione dei vostri ordini ai negozi ed eventuali riassortimenti come vi siete organizzati per gli attuali materiali della stagione 2020?
Per tutto quello che riguarda ordini e pre-ordini abbiano ovviamente attivato delle soluzioni adatte ad ogni singola esigenza ed in totale accordo con i nostri rivenditori. Eventuali riassortimenti sono possibili in quanto disponiamo di un efficiente sistema B2B.

Quale pensi che sarà l’impatto di questa crisi in termini generali sul vostro fatturato per il 2020?
Ovviamente l’impatto sarà inevitabilmente importante, tuttavia noi abbiamo una solida azienda alle spalle che ci supporta per cui mi sento sereno e pronto per tornare in pista!

Come vedi la tanto attesa e inevitabile ripartenza del nostro settore economico?Come in tutti i settori non credo sarà una ripresa veloce, essendo questa pandemia un fenomeno non solo italiano ma globale, dare tempi non è facile ma sicuramente starà anche in noi cercare di fare il meglio per far ripartire il settore e il nostro magnifico sport!
Colgo l’occasione per salutare e fare un in bocca al lupo a tutti sperando di poterci incontrare prestissimo in acqua.

 

Articolo precedenteLa mountain bike è una moda?
Articolo successivoWHAT IF
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui