4w.163 – Gran Canaria – Vento onde e primavera senza fine

0

4w163_Gran_Canaria-1

TESTO DI Chris Pressler
FOTO DI Kerstin Reiger

Gran Canaria è spesso considerata un “continente in miniatura” in quanto offre un sacco di climi diversi ed una grande varietà di paesaggi. Alcuni la chiamano la “Mallorca delle Isole Canarie”, essendoci moltissimi turisti inglesi e tedeschi che si godono il clima caldo per scappare dal freddo pungente dell’inverno a casa loro. Per quanto riguarda il windsurf, essendo su un’isola, c’è grande varietà di condizioni. Il vento è sempre fortissimo sia a Pozo col wave che a Salinas in acqua piatta per il freestyle, free ride e perfino condizioni da speed alla Bahia de Formas (Arinaga), dove anche i principianti possono trovare condizioni adeguate.

Nel 1989, Pozo Izquierdo è stata la prima location dell’arcipelago ad avere un evento internazionale di windsurf. Questi erano ancora i tempi d’oro, quando le macchina si parcheggiavano sullo sterrato di roccia lavica. Niente asfalto, niente spalti, niente caffetteria con la visuale sulla baia e un vetro a protezione dei 45 nodi di vento, ne piscina. Solo rocce laviche e vento brutale. Qualcosa sarà anche cambiato ma le condizioni sono rimaste invariate. Alcuni local dicono che ora lo swell faccia più fatica ad entrare nella baia di Pozo dopo la costruzione del grosso porto ad Arinaga.
Camminare in equilibrio sui grossi macigni rotolanti di lava, senza l’ombra della sabbia, non è proprio così facile, ma ogni volta che riesci ad entrare è un vero e proprio el dorado del saltare. Le session migliori si fanno con la marea calante. In quel momento, infatti, l’acqua tra un’onda e l’altra diventa piatta, permettendoti di accelerare al massimo prima di andare ad impattare le rampe.
Anche se te ne vai dalla zona ventosa, il rumore del vento ti resta nelle orecchie. Il suono dei macigni che rotolano, il fischiare del vento nelle piccole stradine del villaggio rustico, il suono delle ante che sbattono contro il muro. Una zona piuttosto difficile, lontana da comfort, ma esattamente quello che cercano i windsurfisti hardcore.
Gran Canaria però, che è la terza isola più grande delle isole canarie, offre molti altri spot. La maggior parte si trovano nella zona orientale dell’isola, che è la più popolata e secca. Gli spot formano una sorta di collier di perle, partendo dall’aeroporto, poi Vargas, Arinaga, Pozo Izquierdo, finendo con El Castillo. A Bahia Feliz, la zona turistica, la visione cambia completamente. Ci sono moltissime pizzerie, mercati, hotel e anche qualche spiaggia sabbiosa, infrastrutture per turisti, discoteche, parchi divertimento e noleggi macchine. Tutto è costruito intorno al turismo….

SCARICA IL PDF DELL’ARTICOLO

Size: 900 KB