#4windsurf test2018: vele freeride e freerace

0

LOFTSAILS OXYGEN HD 6.8
La Oxygen è la vela freerace no-cam di Loftsails, ed è la vela preferita di Monty Spindler. Forse paragonata agli altri brand è quella meno specifica in questo campo ovvero, mentre una AC-X o una Speedster sono delle pure freerace, questa sembra derivare più da un progetto freeride con un’iniezione di dinamismo in più, andando così a coprire un settore di mercato molto importante: i freerider incalliti che però vogliono andare il più veloce possibile. Da quando è nata questa vela ha vinto una cosa come almeno 15 test di varie riviste negli anni. Nel nostro caso bisogna dire che è una delle migliori vele freeride che abbiamo provato con un innegabile carattere freerace che la rende più adatta a correre piuttosto che a provare qualche manovra. Per il 2018 e lo specifico campo freerace, altre vele sono state superiori, ma questo fa capire quanto in realtà versatile sia questa vela che può essere usata quindi sia da esperti che meno esperti. Il colore arancio si adatta bene ai design Loftsails, noi avevamo in test la versione HD con pannelli in X-ply (tramata) che garantiscono una longevità superiore al monofilm ed è di colore blu che a parere nostro la rende più anonima.

 

 

POINT-7 AC-K 7.2
Entriamo ora nel segmento delle vele camberate. L’AC-K è la proposta Point-7 per vele freerace con 3 camber. I tre camber e la tasca d’albero di dimensioni ridotte rendono queste vele più facili da trimmare e da gestire, se paragonate alle vele slalom con 4 camber, pur mantenendo delle performance ottime. In questo caso Point-7 ha messo insieme una vela veramente semplice da usare, leggera e con una rotazione sui camber veramente ottima. La stabilità eccezionale aiuta a mantenere sotto controllo la potenza e, quindi, permette al rider di essere veramente performante in acqua. Ricordiamo che se non siete dei professionisti esperti è consigliabile orientarsi su questo tipo di prodotti piuttosto che su vele slalom pure a 4 camber, ne gioverà il vostro portafogli e il vostro divertimento.

 

LOFTSAILS SWITCHBLADE HD 7.3
Anche Loftsails propone la sua versione di vela freerace con 3 camber, la Switchblade. Questa vela è stata costruita per avere un range piuttosto ampio di utilizzo. La stabilità è buona come la potenza per partire in planata. Caratteristica di questa vela è forse il profilo davanti al boma molto pronunciato che la rende non proprio la più facile in manovra e la rotazione dei camber si fa sentire, in strambata bisogna dargli un bel colpo energico, però quel profilo unito ad un loose leech studiato ad arte rende la vela estremamente veloce ed è inebriante la sensazione di accelerazione senza fine che sa regalare. Anche in questo caso la vela in prova era una HD quindi dotata di pannelli x-ply e colorazione blu.

 

1
2
3
Articolo precedenteTEAM TRAIL HOKA presentato a Loano
Articolo successivoWave Hunters Pro: format e lista big wave riders
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui